Autorizzazione all’uso dei cookie

Teatro

La soffitta della Malaspina protagonista a teatro

La locandina dello spettacoloApplausi a scena aperta e tanto divertimento ieri al Teatro dei Servi nel corso delle tre rappresentazioni de “La soffitta di Sophie e Babette”, lo spettacolo teatrale messo in scena dalle ragazze e dai ragazzi del Laboratorio Teatrale del plesso Malaspina.
Curato dalle professoresse Paola Biagioni e Bianca Maria Ferrari e diretto da Alberto Nicolai dell’associazione “La Fabbrica delle Farfalle”, lo spettacolo di quest’anno ha preso spunto dall’edificio che è sede della scuola Malaspina: un edificio costruito più di trecento anni fa, che nelle sue aule ha ospitato diverse generazioni di bambini e bambine massesi con i loro insegnanti, le loro storie, le loro tristezze e le loro gioie. Lo spunto storico-architettonico iniziale si è trasformato ben presto in un allegro, scanzonato e – a volte – scalmanato viaggio nel mondo della fantasia che ha visto coinvolti nella recitazione tutti i giovani e giovanissimi attori: Agnese Ambrosanio, Gaia Ambrosini Nobili, Federico Andreoli, Laura Benedini, Martina Bonfigli, Francesca Bonotti, Francesco Caricato, Penelope Isabel Del Corto, Nicola Dello Iacono, Cosimo Di Filippo, Desirée Evangelista, Gabriele Fabretto, Asia Flauret, Emma Fruzzetti, Marta Giannuzzi, Greta Giorgi, Mohamed Koudssi, Jasmine Lazzeretti, Federica Lombrano, Gaia Marku, Matteo Montagnani, Emma Mornelli, Ousmane Seck Baye, Anna Laura Parenti, Sara Pianini, Andrea Picone, Anna Regina, Asia Ricci, Martina Roncalli, Pietro Tabbì, Alice Tarantola, Cecilia Tagliagambe, Giulia Tognarelli, Michelangelo Venè, Giulia Vergellito e Margherita Zollini.
Giovanissimi studenti della Malaspina anche i due “tecnici audio”: Federico Aldovardi e Giacomo Giuseppe Francini.
Lo spettacolo del Laboratorio Teatrale della Malaspina, come da tradizione, è stato presentato all’interno del progetto del Comune di Massa “La classe va in scena – Rassegna teatrale di spettacoli e saggi scolastici”.
Brochure e locandina, infine, sono state realizzate dagli studenti del Laboratorio di Giornalismo con l'aiuto dei docenti Serena Chioni e Federico Guidotti: Luca Antonioli, Lorenzo Ceccarelli, Nicolò Ceccarelli, Federico Chicchi, Daniele Fruzzetti, Luca Fruzzetti, Lorenzo Gasperini, Davide Guidotti, Serena Ricci e Leonardo Volpato.
Complimenti alle due professoresse, al regista, ai due tecnici in erba e, naturalmente, a tutti i giovani attori e a tutte le giovani attrici!

Pollicino e i suoi fratelli al Teatro dei Servi

La locandina dello spettacoloNell’ambito della rassegna teatrale del Comune di Massa “La classe va in scena”, i ragazzi e le ragazze del Laboratorio Teatrale della Staffetti hanno rappresentato ieri al Teatro dei Servi la fiaba “Pollicino e i suoi fratelli”.
Il progetto teatrale delle docenti Giuseppina Benedetti e Aldalisa Nardini ha voluto raccontare Pollicino attraverso il diario che lui ha custodito con cura, come testimone ironico e segreto delle prove che ha dovuto affrontato assieme ai suoi fratelli.
Lo spettacolo è stato diretto da Alessandra Roselli dell’associazione culturale “La noce a tre canti”. Bravissimi gli alunni-attori che sono saliti sul palcoscenico davanti ai loro compagni e ai loro genitori: Matteo Vivoli, Aurora Peschi, Sara Vanelli, Aurora Gentile, Emma Bertonelli, Marta Saturno, Vittoria Ceccarelli, Alessandro Marchi, Tommaso Quasso, Tommaso Nervi, Fabio Bertelloni, Giulia Pucci, Giulia Seni, Francesco Alvino, Samuele Rappelli, Beatrice Campochiaro, Gaia Genovesi, Melissa Marku, Aurora Del Freo, Rayan Rhadbane, Gaia Zoe Galli, Fabio Bertocchi, Nicole Mustone, Giacomo Giuntoli, Sofia Marchini, Matilda Ricci, Giacomo Petragnani, Asia Ricci, Rebecca Jacques e Giulia Vecchione.
Un particolare ringraziamento va alla professoressa Sandra Radicchi che, con i ragazzi e le ragazze del suo Laboratorio di arte e creatività, ha realizzato tutti gli oggetti di scena.

Un Mostro (da ridere) alla Malaspina-Staffetti

The MonsterDal 18  al 21 marzo gli alunni di tutte le classi della scuola secondaria di I grado Malaspina-Staffetti hanno partecipato allo spettacolo teatrale in lingua inglese “The Monster” , realizzato dalla compagnia “Action Theatre” presso l’aula magna del Liceo Pascoli in orario scolastico mattutino.
Lo spettacolo ha coinvolto gli studenti in una storia moderna e movimentata, raccontata con pochi mezzi e molta azione, grazie alla bravura di Daniel-Ambrose Jones (il padre) e Manuel Bruttomesso (the Monster).
La storia è una metafora della difficile convivenza fra adolescenti e genitori e viene raccontata attraverso il mimo, il teatro clownesco, l’acrobatica, il rap, l’improvvisazione e le tecniche del teatro di strada, sempre con la massima partecipazione del pubblico, che si è mostrato entusiasta della rappresentazione.
Un sentito ringraziamento alla docente Anna Busi, coordinatrice dell’evento, e agli insegnanti Stefania Camaiora, Barbara Giuseppini, Lorenzo Maggiani, Simona Mercanti, e Giada Torre che hanno collaborato all’organizzazione dello spettacolo.

Rêvolution, uno spettacolo tra sogno e rivoluzione

La locandina dello spettacoloRêvolution ou l’imagination au pouvoir, questo è il titolo dello spettacolo a cui gli alunni della Malaspina e della Staffetti hanno assistito giovedì 6 dicembre presso il teatro “Don Bosco” de La Spezia.
Complice la sapiente interpretazione degli attori madrelingua, i giovani francesisti si sono immersi nel clima del Maggio ’68, abbracciandone gli ideali. Trait d’union dell’intera pièce è stato il confronto generazionale tra l’oggi, incarnato dalla giovane ed indifesa Chloé, e il Maggio ’68, rappresentato da un gruppo di giovani rivoluzionari.
Supportati dalle numerose e coinvolgenti canzoni (Zombie di Maître Gims, Un peu de rêve di Vitaa, Mon précieux di Soprano, Une belle histoire di Marcel Fugain etc.), i ragazzi hanno colto differenze e similitudini tra i due periodi, confrontandosi con tematiche importanti come il bullismo e il cyberbullismo, l’omofobia, i diritti inalienabili dell’uomo.
Alla fine, a primeggiare su tutto è stato il rêve, per l’appunto il sogno, capace, grazie alla sua potenza, di poter far superare le difficoltà. «Fais de ta vie un rêve, et d’un rêve, une réalité», «Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”: questo è l’imperativo che la protagonista ha rivolto agli spettatori, che i più giovani hanno apprezzato, intonando, poi, Viens on s’aime, un ulteriore inno all’amore, alla fratellanza, alla tolleranza.
A conclusione dello spettacolo i ragazzi, nonostante la pioggia, hanno lasciato il teatro felici e raggianti, salutando gli attori con un corale “À bientôt!”
Lo spettacolo è prodotto da France Théâtre. Fondato nel 1998 per volere dell’Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, France Théâtre è l’unico ente teatrale francese in Italia dedicato all’apprendimento della lingua francese attraverso l’Arte Drammatica.

Applausi per le attrici e gli attori della Malaspina

A Teatro con la MalaspinaÈ andato in scena ieri sera al Teatro dei Servi per i genitori (dopo le anteprime della mattina per gli alunni della scuola) lo spettacolo teatrale ideato e diretto da Alberto Nicolai con le professoresse Paola Biagioni e Bianca Maria Ferrari all'interno del Laboratorio Teatrale della Malaspina.
Come tutti gli anni questa rappresentazione si è inserita nella rassegna di spettacoli teatrali scolastici “La classe va in scena” patrocinata dal Comune di Massa.
Finalmente svelato il mistero della trama: vari personaggi della storia e della letteratura (dal Mr. Hyde di Stevenson a Cleopatra, da Didone al Rosso Malpelo di Verga, dallo shakespeariano Riccardo III a Rasputin, da Agamennone al tolkieniano Gollum, da Lady Macbeth alla Regina di Cuori di Lewis Carroll, fino alla Annie Wilkes di "Misery non deve morire" - solo per citarne alcuni) si trovano insieme in una stazione ferroviaria in attesa del treno e presto, pensando di aver messo finalmente a tacere quella che credono la loro dittatoriale "voce narrante", scoprono l'ebbrezza di poter finalmente abbandonare il proprio eterno ruolo e di lasciarsi andare alle proprie passioni. Ma la voce non era la voce narrante, la libertà era un'illusione e alla fine a tutti toccherà tornare a recitare il ruolo consueto.
“Cercando l’alba dentro l’imbrunire” è stato interpretato da: Laura Benedini, Giulia Bertuccelli, Giulia Bignotti, Sofia Bondielli, Sofia Emma Ciuffi, Tommaso Della Bona, Cosimo Di Filippo, Anna Fruzzetti, Martina Iacopetti, Sofia Ingegneri, Riccardo Loffredo, Gabriele Massa, Gaia  Meccheri, Anna Chiara Niccoli, Sara Pardini, Anna Laura Parenti, Anna Regina, Virginia Sancin, Pietro Tabbì, Alice Tarantola, Lorenzo Tognetti e Samuele Tommasiello.

Fervono i preparativi per lo spettacolo teatrale della Malaspina

La Malaspina a teatroLavori in corso nel Laboratorio Teatrale della Malaspina: ultimi ritocchi, infatti, con l’esperto Alberto Nicolai al nuovo spettacolo che le ragazze e i ragazzi della Malaspina porteranno in scena martedì 29 maggio nelle due rappresentazioni mattutine delle 9.30 e delle 11.00 e in quella serale delle 21.15 presso il Teatro dei Servi nel contesto della rassegna teatrale “La Classe va in scena” del Comune di Massa.
Il laboratorio guidato da Alberto Nicolai con le professoresse Bianca Maria Ferrari e Paola Biagioni non metterà in scena un’opera del repertorio tradizionale, ma ha cercato con tutti i partecipanti un tema originale, su cui gli studenti e le studentesse tutti insieme hanno poi elaborato una trama e un copione originali. L’unico vincolo è stato il riferimento all’Apocalisse che quest’anno costituisce il tema di riflessione del progetto didattico elaborato dal Liceo Classico “Rossi”, dal Liceo Scientifico “Fermi” e dalle Scuole Secondarie della Malaspina-Staffetti dopo i riscontri positivi ottenuti lo scorso anno da Utopia’70.
Bocche cucite da parte delle attrici e degli attori sul copione di quest’anno, ma qualcosa è trapelato lo stesso. Una domanda, infatti, è stata rivolta spesso dai ragazzi e dalle ragazze del laboratorio ai docenti di lettere della nostra scuola: «Prof, mi scusi: mi potrebbe indicare un “cattivo” della letteratura?»
Che cosa staranno preparando le nostre studentesse e i nostri studenti nell’aula magna della Malaspina?
La risposta martedì prossimo... “Cercando l'alba dentro l’imbrunire”.
(La locandina e la brochure sono state elaborate a cura degli studenti Matteo Nemec, Greta Ofretti, Rachele Paiardi e Ilaria Scarpellini del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”)

La Malaspina-Staffetti nella Foresta di Sherwood

Robin Hood a MassaStamattina tutte le quattordici classi del plesso Malaspina, accompagnate dai docenti Angelica Arrighi, Alice Bertoncini, Laura Borzone, Paola Biagioni, Paola Cagetti, Maria Lucia Cancellara, Manuela Ceresa, Serena Chioni, Lorenza Corsetti, Chiara Crudeli, Daniela Del Sarto, Bianca Maria Ferrari, Federico Guidotti, Carmen Menchini, Maria Riccarda Panighini, Pierandrea Poma, Daniela Sciutto, Roberta Signorino, Patrizia Strani, Giada Torre e Giovanni Vullo, e le classi III A, III B, III C, III D, I E, II E, III E, I F, II F e III F del plesso Staffetti, accompagnate dalle insegnanti Maria Antonella Baldini, Lucia Bani, Elena Belligi, Enio Bertani, Stefania Bertoneri, Nicoletta Bini, Barbara Borghini, Anna Busi, Simona Mercanti, Elisabetta Parlatore, Sandra Radicchi, Laura Rubini, Stefania Sola, Elisabetta Tonini e Maria Grazia Voconi, si sono recate… nella misteriosa Foresta di Sherwood, o meglio, al Teatro Tenda del Parco degli Ulivi che oggi, per i nostri studenti, si è trasformato nel celebre sfondo della mitica leggenda di Robin Hood, l’eroe che ruba ai ricchi per dare ai poveri.
Lo spettacolo, ispirato al romanzo storico Ivanhoe di Sir Walter Scott e messo in scena dalla compagnia teatrale Palketto Stage, propone sotto forma di musical la storia del fuorilegge e arciere imbattibile, la cui figura emerge dalle nebbie della tradizione orale dove si mescolano leggende locali, divinità celtiche e avvenimenti storici. In questa magica atmosfera i nostri studenti, pieni di entusiasmo, hanno potuto assistere ad uno spettacolo interamente in lingua inglese e alla fine, hanno avuto la possibilità di interagire coi talentuosi attori madrelingua ponendo loro domande sul musical ma anche chiedendo di soddisfare simpatiche curiosità personali sulle loro vite di giovani attori in tour.
Si ringraziano tutte le docenti di inglese Lucia Bani, Nicoletta Bini, Anna Busi, Roberta Signorino e, in particolare, le due organizzatrici, le professoresse Simona Mercanti e Giada Torre. Last but not least, uno speciale ringraziamento alla dottoressa Cinzia Bertilorenzi, la nostra biondissima Robin Hood in gonnella che, armata di inesauribile tenacia e straordinaria pazienza, ha fatto in modo che per la prima volta un musical in lingua inglese della Palketto Stage fosse rappresentato a Massa, dimezzando così i costi per le famiglie di tutti gli studenti della nostra città.

Theatre and Body Language: un laboratorio espressivo in lingua

Martedì 27 marzo le classi II E e II F della Staffetti e le classi I C e II C della Malaspina hanno vissuto un’esperienza davvero emozionante: un laboratorio teatrale in lingua inglese, una vera e propria full immersion in modalità workshop nella lingua parlata e nella mimica inglese.
All’interno delle aule del plesso Staffetti, per l’occasione trasformate in set e palcoscenico, una compagnia di attori madrelingua ha coinvolto i nostri studenti in diverse attività: esercizi individuali, di gruppo e corali di warming up fino ad arrivare alla "messa in scena" di una fiaba. Gli esperti hanno saputo mettere a proprio agio gli alunni attraverso esercizi-gioco, l'uso di un linguaggio chiaro e di una gestualità particolarmente espressiva.
Il teatro, si sa, è sempre occasione di incontro, di comunicazione verbale e fisica, e tutti i ragazzi, anche i più timidi, sono stati incoraggiati a mettersi in gioco, ad esporsi senza inibizioni, sperimentando la lingua inglese e le varie attività comunicative senza temere l'errore o la critica ed è soprattutto in questo senso che il laboratorio si è rivelato davvero efficace. Ogni ragazzo infatti, in una cornice di socializzazione e di reciprocità, ha dato il proprio contributo per la riuscita delle attività proposte, ogni studente ha liberato la propria fantasia e la propria creatività incanalandola in senso espressivo-comunicativo.
È stato davvero interessante osservare i gruppi classe intenti a sviluppare i compiti assegnati. I ragazzi si sono divertiti nell'interpretare i personaggi della fiaba loro assegnata ed hanno mostrato di apprezzare particolarmente questa modalità alternativa di fare Inglese che, attraverso il gioco, ha reso più facile la memorizzazione di nuove parole e modi di dire, e che attraverso il linguaggio del corpo, ha anche permesso loro di affrontare le insicurezze tipiche della crescita.
Si ringraziano le docenti di inglese Simona Mercanti e Giada Torre, promotrici dell’iniziativa per il secondo anno consecutivo, e gli insegnanti accompagnatori Elena Belligi, Paola Cagetti, Manuela Ceresa, Irene Crapisi e Pier Andrea Poma. Un ringraziamento particolare va inoltre a tutti i ragazzi che con la propria partecipazione attiva hanno reso questa giornata così speciale e ricca di spunti di riflessione.

Con Phileas Fogg e Passepartout in giro per il mondo... sotto il Teatro Tenda

Il giro del mondo in 80 giorniLe classi II B, III B, I C, II C, III C, I E e II E del plesso Malaspina e la classe I D del plesso Staffetti, accompagnate dai docenti Angelica Arrighi, Paola Biagioni, Maria Lucia Cancellara, Ugo Carattini, Maria Manuela Ceresa, Federico Guidotti, Elisabetta Mosti, Giada Torre e Chiara Zanzani, si sono recate stamani al Teatro Tenda del Parco degli Ulivi per assistere alla rappresentazione "Il giro del mondo in 80 giorni. Storygame tra Jules Verne e Sotterraneo".
Lo spettacolo rientrava nella rassegna Teatro Ragazzi proposta, come tutti gli anni, dal Comune di Massa.
Messo in scena dal collettivo di ricerca teatrale "Sotterraneo" e interpretato da Sara Bonaventura, Claudio Cirri e Mattia Tuliozi, lo spettacolo si è presentato come l'innesto di suggestioni pop nel tessuto di uno dei più noti romanzi di Jules Verne. Utilizzando il linguaggio dei videogiochi e prendendo in prestito parole e modi dall'immaginario televisivo, questo rinnovato "Giro del mondo" ha affrontato en passant temi quanto mai attuali come il rapporto tra culture diverse, gli stereotipi culturali e l'identità di genere, senza mai uscire dal registro di una rilettura giocosa e postmoderna del grande classico d'avventura.
Applausi e risate hanno accompagnato tutta la rappresentazione fino al lieto fine, che - come ben sa chi conosce il libro - è giunto dopo un lungo momento di suspense.
E un applauso meritano anche i nostri giovani spettatori, che hanno seguito con attenzione e partecipazione dall'inizio alla fine la sua messa in scena.

Le classi prime della Malaspina e della Staffetti a teatro in lingua inglese

Action Theatre per le prime della Malaspina-StaffettiAnche quest’anno, come ogni anno, la nostra scuola ha ospitato la compagnia teatrale Action Theatre, una compagnia di giovani attori madrelingua inglese che il 13 e il 14 marzo scorsi, nell'aula magna del plesso Staffetti, hanno messo in scena lo spettacolo "Brother and Sister Act" per gli alunni di tutte le classi prime del plesso Malaspina e del plesso Staffetti. Lo spettacolo, divertente e coinvolgente, è stato seguito da una sorta di workshop finale in cui i nostri studenti sono stati incoraggiati dalle docenti ad interagire liberamente con gli attori in lingua inglese.
Si ringraziano la professoressa Anna Busi, organizzatrice dell'iniziativa, e le professoresse di lingua inglese Nicoletta Bini, Barbara Giuseppini, Simona Mercanti, Roberta Signorino e Giada Torre che hanno guidato i nostri ragazzi in quest’attività motivante, stimolante e dal grande valore formativo.

Pagine

Abbonamento a RSS - Teatro
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451