Teatro

Forti come una primavera all’inferno

Grande successo dello spettacolo teatrale del plesso Staffetti al teatro Guglielmi di Massa. Secondo la tradizione, lo spettacolo è stato proposto stamani alle classi del plesso stamani e stasera in replica ai genitori e alla Dirigente. Partendo da un archetipo illustre, la "Lisitrata" dell'autore greco Aristofane, lo spettacolo è stato dedicato a tutte le donne, non solo dell'antica Grecia, ma a quelle che nel corso del tempo hanno lasciato un segno indelebile nella Storia.
Forti come una primavera all’inferno
storie di donne di ieri e di oggi
Come una primavera all’inferno,
che scala malefici
e dannazioni
e fiorisce come un cielo di rubini
anche su questo mio povero cuore
che non vuole ancora cadere.
(Alda Merini)
Partiamo dall’oggi e facciamo un salto all’indietro, volendo dare voce ai ruoli delle Donne nella società, alla loro condizione, alle loro parole e ai loro silenzi. Dall’antica Grecia fino a noi, attraverso una carrellata di figure femminili che si affacciano e si sono affacciate sulla scena domestica, economica, intellettuale e pubblica della società. Donne sempre e infinitamente presenti nella comunità, indispensabili per le loro funzioni quotidiane. Donne sempre presenti pure negli avvenimenti che costruiscono, trasformano o lacerano la società. Donne di cui si parla molto, nel tentativo di contenerne la loro antica natura selvaggia. Donne capaci di grandi eccessi. Donne che fanno paura. Donne, infine, che escono dall’ombra della storia ponendo alcuni interrogativi sul loro passato e il loro futuro, sul dominio subìto e soprattutto sul significato del rapporto tra i sessi, in una storia che nel tempo e nello spazio è  necessariamente anche storia di Uomini.
Questi gli interpreti: Gaia Della Bona, Sara Vanelli, Elena Maria Festa, Niccolò Farneti, Riccardo Baudone, Irene Marchetti, Elisa Bianchi, Alessandro Perna, Noemi Ragaglini, Michele Ricci, Samuele Fera, Rachele Benedetti, Nicola Gardella, Martina Bongiorni, Chiara Pastore, Lorenzo Gianardi, Leonardo Giannecchini, Nicole Mustone, Aurora Nari, Fabio Bertocchi, Gaia Zoe Galli, Flavio Bigini Pellistri, Maya Tommasi Grossi, Federico Boni, Anna Granatelli, Juri Tazzini, Giada Todaro, Nicolò Della Bona, Maria Piacentini e Anita Ustioni.
Il progetto teatrale è delle docenti Giusi Benedetti e Aldalisa Nardini, mentre la regia è a cura di Alessandra Roselli; il disegno di copertina della locandina è di Chiara Pastore.
Si ringraziano il Comune di Massa (Settore Istruzione e Cultura) e i genitori degli alunni in scena.

Giornata mondiale del Teatro 2017

Il 27 marzo di ogni anno si celebra la Giornata Mondiale del Teatro, istituita a Parigi nel 1962 dall'International Theatre Institute e promossa dalle Nazioni Unite e dall'UNESCO al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza dell'espressione teatrale e promuovere lo sviluppo delle arti performative in tutti i Paesi del mondo.
A questo proposito, l’art. 1, comma 181, della legge del 13 luglio 2015, n. 107, richiama l’attenzione e l’interesse degli studenti sull’importanza del teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, nonché fattore fondamentale per la diffusione delle tradizioni culturali del nostro Paese.
In considerazione, dunque, della rilevanza educativa e culturale dell’iniziativa in oggetto, si pregano le SS.LL. di assicurare la massima diffusione e promozione della Giornata Mondiale del Teatro.
Durante la Giornata, le Istituzioni Scolastiche sono invitate a promuovere incontri tematici e/o attività teatrali al fine di favorire il massimo coinvolgimento dell’intera comunità scolastica. Si invitano inoltre le SS.LL. alla diffusione e alla lettura in classe del messaggio ufficiale della Giornata Mondiale del Teatro che si allega alla presente. Lo stesso potrà essere pubblicato sul sito web delle istituzioni scolastiche e degli UU.SS.RR..
In ultimo, si rammenta che il 27 marzo del 2016 sono state diramate alle istituzioni scolastiche le “Indicazioni Strategiche per l’utilizzo didattico delle attività teatrali” (scaricabili all’indirizzo: http://www.istruzione.it/allegati/2016/Indicazionistrategiche20162017.pdf) con l’obiettivo di fornire alle scuole, di ogni ordine e grado, macro indicazioni in termini di strategie metodologiche e di valori educativi in relazione all’introduzione delle attività teatrali nell’ambito delle attività didattiche delle scuole.
Si ringrazia per la collaborazione.
IL DIRIGENTE
Giuseppe PIERRO

Franky goes to to Hollywood... ma anche alla Malaspina Staffetti

Teatro Inglese alla Malaspina StaffettiAnche quest'anno si è rinnovato l'appuntamento con Action Theatre in English, la compagnia teatrale internazionale che propone agli studenti rappresentazioni in lingua inglese divertenti e coinvolgenti.
Nel corso dello spettacolo, Franky goes to Hollywood... and Back, allestito ieri mattina e stamattina nelle palestre del plesso Malaspina e del plesso Staffetti della nostra scuola, i bravissimi attori hanno coinvolto gli alunni delle prime e seconde classi nella storia (le peripezie di un giovane street artist tra Londra e gli Stati Uniti), affidando ad alcuni di loro delle battute da recitare, con relativi costumi e oggetti di scena.
Dopo i primi, comprensibili momenti di imbarazzo, i ragazzi si sono 'sciolti', grazie anche alla bravura degli attori della compagnia e agli applausi di incoraggiamento dei compagni. L'entusiasmo e la risposta positiva dei ragazzi all'iniziativa conferma ancora una volta l'efficacia di una formula che consente agli allievi una partecipazione attiva ad una performance teatrale tramite l'uso concreto della lingua inglese. Un ringraziamento va alle docenti di lingua inglese, che hanno preparato i ragazzi allo spettacolo e in particolare alla professoressa Anna Busi, che ha coordinato l'iniziativa.

Un "sogno" ad occhi aperti

Sul palco del GuglielmiA midsummer night's dream.
Ieri le classi I E e I F della Staffetti e la classe I C della Malaspina hanno partecipato ad un laboratorio teatrale in lingua inglese presso il Teatro Guglielmi. Gli attori madrelingua hanno accolto le scolaresche proponendo loro attività di warming up (i ragazzi dovevano muoversi secondo le indicazioni ricevute) e di refresh sul plot della commedia shakespeariana (dai classici worksheet al mimo delle scene). È stato davvero un piacere vedere i ragazzi partecipare con entusiasmo e ancora di più lo è stato ricevere i complimenti dal gruppo di attori non solo per l'educazione dei piccoli spettatori, ma anche per la loro preparazione.
Stamani le stesse classi, insieme con la II E e la II F della Staffetti e la I D e la I F della Malaspina, hanno assistito allo spettacolo. I ragazzi hanno seguito con interesse la commedia e sono rimasti affascinati dalla bellezza dei costumi, dalla scenografia e dalla magia dell'opera.
Un ringraziamento particolare alle docenti organizzatrici, le professoresse Simona Mercanti e Giada Torre e a quelle che hanno accompagnato gli alunni e che si sono immerse con loro nell'atmosfera del "sogno" shakespeariano: Antonella Baldini, Elena Belligi, Paola Biagioni, Alice Bertoncini, Maria Lucia Cancellara, Manuela Ceresa, Serena Masetti, Carmen Menchini, Alessia Ricci, Daniela Sciutto, Maria Tassi ed Elisabetta Tonini.

Bando per esperto teatrale

Annunciazio'! Annunciazio'!Si avvisa che è stato pubblicato un bando per assegnare l'incarico di esperto teatrale per attività laboratoriale.
L'attività, per un totale di 30 ore, si svolgerà presso il plesso Staffetti da gennaio a maggio 2017.
Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 del 10 gennaio 2017.
Si pregano tutte le persone interessate di prendere visione del bando nell'albo della scuola.

Calais-Bastille

Calais-Bastille - La locandinaÈ proprio vero: si può essere seri senza essere seriosi!
Di questo sono convinti gli insegnanti della Malaspina e della Staffetti che stamattina, capitanati dalle docenti di francese Federica Bigarani e Paola Cagetti, hanno portato circa trecento ragazzi a Viareggio per assistere allo spettacolo teatrale in lingua francese "Calais-Bastille", proposto dalla compagnia francese France Théâtre.
La tematica di fondo era la difficile situazione in cui versano i migranti, in particolar modo quelli che affollavano la cosiddetta "Jungle" di Calais: nella patria dei diritti dell’uomo, la rappresentazione ha guidato gli spettatori ad una riflessione sulla dignità e sulle pari opportunità che dovrebbero essere garantite ad ogni essere umano, ma hanno utilizzato un linguaggio fatto di canti, balli, scherzi, battute anche irriverenti eppure efficaci.
Sembra quasi scontato dire che in tal modo gli attori sono andati dritti al cuore, o almeno sono riusciti a catturare l’attenzione gioiosa e partecipe dei nostri studenti, che c’erano proprio tutti: le prime, le seconde e le terze, con differenti capacità di comprensione letterale, ma tutti ugualmente coinvolti in uno spettacolo che, unito al diverso lavoro affrontato in classe dai vari insegnanti, avrà sicuramente lasciato un segno e - perché no? - magari anche un piccolo seme capace di far germogliare in maniera più consapevole la comprensione del primo articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”.

Scuola Incanto - La Cenerentola di Rossini al Teatro della Pergola di Firenze

Progetto di eccellenza in ambito musicale e teatrale per l’apprendimento dell’opera lirica, rivolto agli alunni di infanzia, primaria e I grado, con spettacolo finale presso il Teatro della Pergola di Firenze – a.s 2016/2017 – scadenza iscrizioni: 2 dicembre 2016
Allegati

Ottava edizione "Premio Giorgio Gaber" - Programma “OBIETTIVO NUOVE GENERAZIONI”

Giunto all’ ottavo anno di attività il "Premio Giorgio Gaber" insieme al "Teatro Stabile di Grosseto", in stretta collaborazione con "UNICEF Italia" e dopo i conclamati successi degli anni passati culminati nell'ottenimento della Targa del Presidente della Repubblica per l'anno 2014, informano gli Istituti d’Istruzione e gli Organismi Culturali del territorio italiano ed europeo che anche per l’Anno Scolastico in corso (2016/2017) sarà promosso il Programma "OBIETTIVO NUOVE GENERAZIONI" che si chiuderà con la consueta Rassegna nella prima metà del mese di Maggio 2017 in Toscana (Italia).
Il Montepremi totale, pari ad EURO 13.000,00, sarà suddiviso tra i progetti vincitori.
Nelle prime 7 edizioni sono stati premiati oltre 67 Istituti di Istruzione e 18 Organismi Culturali per un totale di oltre 90.000,00 Euro di contributi.
L’iniziativa, sotto forma di rassegna, è rivolta a:
- tutti gli Istituti di Istruzione di ogni ordine e grado di tutto il territorio italiano ad eccezione della sola scuola dell'infanzia;
- tutti gli Istituti di Istruzione secondaria di tutto il territorio europeo;
- tutti gli Organismi Culturali italiani ed europei.
La Rassegna si divide in due settori artistici: Teatro e Cinema.
Per aderire all’iniziativa sarà sufficiente trasmettere un breve progetto descrittivo della produzione artistica (spettacolo teatrale o cortometraggio cinematografico) con cui si intende partecipare, compilando la domanda di partecipazione reperibile agli indirizzi web sottoindicati.
Gli Istituti d'Istruzione e gli Organismi Culturali che verranno ammessi alla rassegna finale, previa selezione dei progetti inviati, concorreranno presentando dal vivo con l'intero gruppo (rappresentazione teatrale o proiezione cinematografica) la propria produzione e partecipando alle attività previste durante la rassegna.
Il Regolamento completo della 8a edizione è disponibile sul sito www.premiogaber.it.
TEATRO STABILE DI GROSSETO
Tel. (0039) 0564 496997
Fax (0039) 0564 1790146
Mobile (0039) 327 7412963
www.premiogaber.it
info@premiogaber.it

Giornata mondiale del Teatro 2017

In occasione della GMT 2017, il Miur, in collaborazione con il Centro Italiano dell'ITI, lancia un bando di scrittura teatrale denominato "Scrivere il Teatro". L'iniziativa è rivolta agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Scadenza 14 novembre 2016
(Nota prot.n. 7033 del 26 settembre 2016)

Proposta di Teatro in lingua francese

Chers professeurs,
Eccoci finalmente arrivati all’apertura del nuovo anno scolastico e con grande entusiasmo diamo inizio a questa nuova stagione 2016-17.
Vorrei, innanzitutto, ringraziarvi calorosamente in nome di tutta la squadra del Théâtre Français International per il sostegno che ci avete dimostrato durante quest’anno in cui la Francia è stata duramente colpita. L’accoglienza e la solidarietà manifestati al nostro arrivo in ogni scuola, dagli alunni, dal personale e ovviamente da tutti voi professori, ci ha toccato immensamente. Si dice che gli amici si riconoscono nel momento del bisogno, e in questo, l’Italia ancora una volta ci ha dimostrato quanto poteva essere vicina alla sua cara vecchia amica transalpina.
E ancora, grazie per la fantastica stagione trascorsa insieme con voi l’anno scorso e per la vostra grande fiducia nella nostra capacità di offrire ai vostri alunni momenti indimenticabili.
Forti del successo riscontrato, espresso dalle grandi risate e dall’interattività recepita, torniamo quest’anno con delle novità e vari ritocchi a tutti i nostri spettacoli senza dimenticare l’essenziale: il divertirsi, divertirsi e divertirsi!
Come prima cosa con «La France En Chansons», oltre al fatto di aver aggiunto alla selezione altre 8 nuove canzoni, si potrà beneficiare dell’arrivo dell’interattività digitale tramite i tablet che permetteranno di visualizzare in tempo reale le risposte dei candidati sul grande schermo e dare in questo modo la possibilità a tutti di godersi l’esperienza in modo molto più fluido e dinamico.
A grande richiesta, «Chronomania» fa ritorno dopo il grande successo ottenuto 2 anni fa… e per coloro che lo conoscono, come per «La France En Chansons» la novità è che si potranno usare, anche qui, i tablet, in questa incredibile avventura nella Storia di Francia che alunni e attori, ancora una volta, vivranno insieme.
Ormai «Voyage en Francophonie» è diventato senza dubbio lo spettacolo di referenza europea per la promozione del francese plebiscitato dai professori d’Italia, del Regno Unito e di Spagna come uno dei migliori esperimenti per stimolare la scelta del francese come lingua d'insegnamento. Anche quest’anno il Projet Hexagone, già al suo quinto anno, progredisce e offre, al di là delle risate, la possibilità agli alunni delle elementari di tornarsene a casa con il piacevole ricordo di una mattinata trascorsa tutta in francese.
«Sur la route des symboles français» rimane ancora in cartellone ma è il suo ultimo anno! Perciò non perdete l’occasione di far scoprire ai vostri allievi la folle avventura di Jean Bond che corre da Marsiglia a Parigi alla ricerca della sua Marianne…  non allarmatevi però perché tornerà prossimamente con una nuova missione!
Oltre a ciò, stiamo lavorando al progetto di stage di teatro e cinema a fine anno scolastico affinché ci possa essere dopo la fine della scuola l’opportunità di vivere il francese in maniera concreta.
A livello amministrativo, ormai con la nuova sede amministrativa italiana, Théâtre Français en Italie, tutte le prassi burocratiche con la scuola e in particolare con il DSGA sono facilitate.
Per richiedere il calendario riferito alla vostra regione: Vi preghiamo di mettervi in contatto con noi via email al seguente indirizzo: info.tfi.it@gmail.com oppure telefonicamente dalle ore 8 alle ore 15.30 dal lunedì al venerdì allo 06 31058316.
Vi auguro una bellissima stagione 2016-17 con il T.F.I, in compagnia dei nostri artisti, tecnici e del personale del teatro che mi accompagnano in questo bel viaggio culturale francese, nel piacere di rivedervi in questa formidabile avventura,
Bonne saison et bonne année scolaire à tous !
Michael Ounsa
Directeur du T.F.I.
TEL 06.31.05.83.16  (8H-15H30)
FAX 06.96.70.89.40

Pagine

Abbonamento a RSS - Teatro
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451