Autorizzazione all’uso dei cookie

Lingua inglese

e-Twinning alla Malaspina: uno strumento chiave per l’educazione interculturale

HERstory per e-TwinningAnche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, le classi seconde delle sezioni A e B della Malaspina, coordinate dalle professoresse Angelica Arrighi, Lorenza Corsetti e Roberta Signorino sono state impegnate nell’attuazione di un progetto e-Twinning, ovvero il gemellaggio virtuale con alcune scuole europee.
Quest’anno il progetto ha coinvolto, oltre alla nostra scuola, l’Istituto Comprensivo Statale "Piazza Winckelmann" di Roma, la "Szkola Podstawowa" di Trzemeszo in Polonia e l’"OS Ivana Kukuljeva Sakcinskog" di Ivanec in Croazia.
Le ragazze e i ragazzi hanno lavorato insieme, da novembre a maggio, ad un progetto dal titolo “HERstory: remarkable women in our countries’ local and national history”.
Prendendo spunto dal libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, fenomeno letterario degli ultimi anni, ogni scuola aveva il compito di scegliere alcune figure femminili particolarmente significative nella propria storia nazionale e locale e raccontare le loro storie in maniera creativa sulla piattaforma Twinspace, utilizzando webapp tra le quali Padlet, Storyboard, Adobe Spark, Voki e Google Slides. L’uso attivo delle nuove tecnologie e della lingua inglese ha fatto la differenza e ha contribuito ad ampliare questi confronti, dando agli alunni la possibilità di comunicare con i coetanei, interagendo anche nei forum su temi quali la scuola, gli hobby, lo sport e i gusti musicali.
La finalità del progetto, oltre a quella di incoraggiare l’interazione con scolaresche straniere, è stata lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza e la sensibilizzazione delle studentesse e degli studenti ai temi delle pari opportunità, dell’inclusione e del rispetto della diversità in tutte le sue accezioni.
Una delle fasi più emozionanti è stata la realizzazione di un cortometraggio sulla vita di Bebe Vio, con l’amichevole collaborazione della Società Schermistica Massese. Alcune ragazze della classe II B si sono improvvisate sceneggiatrici, scenografe, costumiste, truccatrici e attrici e hanno rievocato, in lingua inglese, i momenti salienti della vita di questa grande campionessa.
Le ragazze e i ragazzi delle quattro scuole hanno inoltre svolto attività legate a giornate importanti quali la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne e la Festa della Donna. Per quest’ultima occasione i ragazzi hanno donato delle “mimose virtuali” alle compagne delle altre scuole partner, accompagnate da messaggi di auguri.
Un’altra attività è stata una gara per la creazione del logo del progetto, con la collaborazione del professor Ugo Carattini.
Gli alunni si sono dimostrati molto motivati e hanno lavorato anche oltre l’orario scolastico con entusiasmo per ultimare presentazioni, fumetti e video. La partecipazione attiva degli studenti e il coinvolgimento emotivo, assieme all'entusiasmo di entrare in contatto con compagni che vivono in paesi diversi, ha contribuito grandemente alla riuscita del progetto, grazie al quale i nostri allievi hanno potuto mettere in campo abilità e talenti che a volte è difficile far emergere con strumenti didattici e di verifica più tradizionali.
Confrontare con compagni di altre nazionalità abitudini, contesti, mentalità, preferenze e altro permette agli alunni non solo di scoprire nuove realtà e di accrescere le proprie conoscenze, ma li aiuta anche a comprendere meglio il proprio ambiente.
E così i nostri alunni sono stati orgogliosi di presentare ai coetanei europei le storie esemplari della scienziata premio Nobel Rita Levi Montalcini, della pedagogista Maria Montessori, delle imprenditrici Pertini, della giornalista Letizia Leviti e della ex studentessa della Malaspina, ora scienziata negli Usa, Anna Tenerani, di Adelina Guadagnucci, delle atlete Bebe Vio e Francesca Piccinini, mentre dalla Polonia e dalla Croazia arrivavano storie come quelle della scienziata Maria Sklodowska Curie, della regista Agnieszka Holland, della scrittrice Ivana Mazuranic e della sciatrice Janica Kostelic.
Il progetto si è concluso con una poesia dedicata alle donne liberamente e coralmente scritta da tutti gli alunni delle quattro scuole e con uno slide show che riassumeva in poche immagini l’importanza della donna nella società antica e moderna.
Nel mondo tormentato in cui viviamo, educare all’apertura, al rispetto e alla comprensione della diversità è sicuramente l’obiettivo più importante ed e-Twinning si è rivelato, ancora una volta, strumento fondamentale per il suo raggiungimento.
Grazie e-Twinning!

La Malaspina-Staffetti nella Foresta di Sherwood

Robin Hood a MassaStamattina tutte le quattordici classi del plesso Malaspina, accompagnate dai docenti Angelica Arrighi, Alice Bertoncini, Laura Borzone, Paola Biagioni, Paola Cagetti, Maria Lucia Cancellara, Manuela Ceresa, Serena Chioni, Lorenza Corsetti, Chiara Crudeli, Daniela Del Sarto, Bianca Maria Ferrari, Federico Guidotti, Carmen Menchini, Maria Riccarda Panighini, Pierandrea Poma, Daniela Sciutto, Roberta Signorino, Patrizia Strani, Giada Torre e Giovanni Vullo, e le classi III A, III B, III C, III D, I E, II E, III E, I F, II F e III F del plesso Staffetti, accompagnate dalle insegnanti Maria Antonella Baldini, Lucia Bani, Elena Belligi, Enio Bertani, Stefania Bertoneri, Nicoletta Bini, Barbara Borghini, Anna Busi, Simona Mercanti, Elisabetta Parlatore, Sandra Radicchi, Laura Rubini, Stefania Sola, Elisabetta Tonini e Maria Grazia Voconi, si sono recate… nella misteriosa Foresta di Sherwood, o meglio, al Teatro Tenda del Parco degli Ulivi che oggi, per i nostri studenti, si è trasformato nel celebre sfondo della mitica leggenda di Robin Hood, l’eroe che ruba ai ricchi per dare ai poveri.
Lo spettacolo, ispirato al romanzo storico Ivanhoe di Sir Walter Scott e messo in scena dalla compagnia teatrale Palketto Stage, propone sotto forma di musical la storia del fuorilegge e arciere imbattibile, la cui figura emerge dalle nebbie della tradizione orale dove si mescolano leggende locali, divinità celtiche e avvenimenti storici. In questa magica atmosfera i nostri studenti, pieni di entusiasmo, hanno potuto assistere ad uno spettacolo interamente in lingua inglese e alla fine, hanno avuto la possibilità di interagire coi talentuosi attori madrelingua ponendo loro domande sul musical ma anche chiedendo di soddisfare simpatiche curiosità personali sulle loro vite di giovani attori in tour.
Si ringraziano tutte le docenti di inglese Lucia Bani, Nicoletta Bini, Anna Busi, Roberta Signorino e, in particolare, le due organizzatrici, le professoresse Simona Mercanti e Giada Torre. Last but not least, uno speciale ringraziamento alla dottoressa Cinzia Bertilorenzi, la nostra biondissima Robin Hood in gonnella che, armata di inesauribile tenacia e straordinaria pazienza, ha fatto in modo che per la prima volta un musical in lingua inglese della Palketto Stage fosse rappresentato a Massa, dimezzando così i costi per le famiglie di tutti gli studenti della nostra città.

Theatre and Body Language: un laboratorio espressivo in lingua

Martedì 27 marzo le classi II E e II F della Staffetti e le classi I C e II C della Malaspina hanno vissuto un’esperienza davvero emozionante: un laboratorio teatrale in lingua inglese, una vera e propria full immersion in modalità workshop nella lingua parlata e nella mimica inglese.
All’interno delle aule del plesso Staffetti, per l’occasione trasformate in set e palcoscenico, una compagnia di attori madrelingua ha coinvolto i nostri studenti in diverse attività: esercizi individuali, di gruppo e corali di warming up fino ad arrivare alla "messa in scena" di una fiaba. Gli esperti hanno saputo mettere a proprio agio gli alunni attraverso esercizi-gioco, l'uso di un linguaggio chiaro e di una gestualità particolarmente espressiva.
Il teatro, si sa, è sempre occasione di incontro, di comunicazione verbale e fisica, e tutti i ragazzi, anche i più timidi, sono stati incoraggiati a mettersi in gioco, ad esporsi senza inibizioni, sperimentando la lingua inglese e le varie attività comunicative senza temere l'errore o la critica ed è soprattutto in questo senso che il laboratorio si è rivelato davvero efficace. Ogni ragazzo infatti, in una cornice di socializzazione e di reciprocità, ha dato il proprio contributo per la riuscita delle attività proposte, ogni studente ha liberato la propria fantasia e la propria creatività incanalandola in senso espressivo-comunicativo.
È stato davvero interessante osservare i gruppi classe intenti a sviluppare i compiti assegnati. I ragazzi si sono divertiti nell'interpretare i personaggi della fiaba loro assegnata ed hanno mostrato di apprezzare particolarmente questa modalità alternativa di fare Inglese che, attraverso il gioco, ha reso più facile la memorizzazione di nuove parole e modi di dire, e che attraverso il linguaggio del corpo, ha anche permesso loro di affrontare le insicurezze tipiche della crescita.
Si ringraziano le docenti di inglese Simona Mercanti e Giada Torre, promotrici dell’iniziativa per il secondo anno consecutivo, e gli insegnanti accompagnatori Elena Belligi, Paola Cagetti, Manuela Ceresa, Irene Crapisi e Pier Andrea Poma. Un ringraziamento particolare va inoltre a tutti i ragazzi che con la propria partecipazione attiva hanno reso questa giornata così speciale e ricca di spunti di riflessione.

Lezioni di geografia in lingua inglese

Geografia in Inglese alla MalaspinaNon è necessario aspettare gli ultimi anni di scuola superiore per sperimentare apprendimenti in modalità CLIL (Content and Language Integrated Learning ovvero "Apprendimento integrato di contenuti disciplinari in lingua straniera")!
Gli alunni della classe II E della Malaspina, infatti, durante i lunedì del mese di marzo, dopo essersi divisi in gruppi ed essersi confrontati con la professoressa di lingua inglese Anna Rosa Scarrone, hanno presentato alla loro insegnante di storia e geografia, la professoressa Maria Lucia Cancellara, i propri lavori di geografia in lingua inglese!
Le loro ricerche hanno riguardato l’Inghilterra, la Scozia, l’Irlanda e il Galles e si sono soffermate su aspetti di geografia fisica (confini, fiumi, mari, laghi e monti), economica e sociale; senza dimenticare la storia dei territori, i costumi, le tradizioni e le leggende.
Gli alunni si sono divertiti a confrontare le monete inglesi con gli euro, ad analizzare il costume scozzese e a reperire notizie sul mostro di Lochness, senza dimenticare la longeva regina d’Inghilterra e la storia della famiglia reale.
Il tutto era corredato da immagini e video presentati utilizzando internet browser oppure il software free e open source LibreOffice Impress.
In questo modo gli studenti e le studentesse hanno approfondito e usato per il proprio lavoro competenze e conoscenze di lingua inglese, di geografia e di informatica.

Avviso selezione docenti lingua inglese

Si inoltra l'avviso in oggetto.
Cordiali saluti
La Dirigente Scolastica Dott.ssa Alessandra Valsega

Le classi prime della Malaspina e della Staffetti a teatro in lingua inglese

Action Theatre per le prime della Malaspina-StaffettiAnche quest’anno, come ogni anno, la nostra scuola ha ospitato la compagnia teatrale Action Theatre, una compagnia di giovani attori madrelingua inglese che il 13 e il 14 marzo scorsi, nell'aula magna del plesso Staffetti, hanno messo in scena lo spettacolo "Brother and Sister Act" per gli alunni di tutte le classi prime del plesso Malaspina e del plesso Staffetti. Lo spettacolo, divertente e coinvolgente, è stato seguito da una sorta di workshop finale in cui i nostri studenti sono stati incoraggiati dalle docenti ad interagire liberamente con gli attori in lingua inglese.
Si ringraziano la professoressa Anna Busi, organizzatrice dell'iniziativa, e le professoresse di lingua inglese Nicoletta Bini, Barbara Giuseppini, Simona Mercanti, Roberta Signorino e Giada Torre che hanno guidato i nostri ragazzi in quest’attività motivante, stimolante e dal grande valore formativo.

Successo alla Malaspina per il laboratorio eTwinning

Ritratto di Angelica Arrighi
eTwinning alla MalaspinaIl progetto eTwinning, curato dalle professoresse Angelica Arrighi e Roberta Signorino e che interessa alcune sezioni della scuola Malaspina, ha suscitato grande interesse e partecipazione da parte dei genitori e ragazzi accorsi a visitare la scuola oggi, in occasione dell'ultima giornata di scuola aperta.
Nel laboratorio di informatica, sotto la supervisione delle professoresse Angelica Arrighi, Lucia Bani e Roberta Signorino e con il prezioso aiuto di alcuni studenti delle classi II B e III B, i giovani visitatori sono entrati nel mondo eTwinning costruendo divertenti avatar online (visibili qui) mentre ai genitori venivano illustrate, anche con esempi di lavori passati, le svariate possibilità che il progetto offre sia dal punto di vista dell’apprendimento multidisciplinare sia dal punto di vista sociale.
Nel complesso un’interessante esperienza di peer education nella quale ragazzi hanno avuto modo di istruire altri ragazzi e un’importante occasione per avvicinare i genitori ad una scuola che non è solo italiana ma che sempre di più è e deve essere europea.

Trinity 2017

Si comunica a tutti i docenti e agli studenti delle classi terze impegnati nel corso Trinity che le lezioni riepilogative della Prof.ssa Mann si terranno mercoledì 17 maggio (gruppi 1 e 2 riuniti dalle ore 15.30 alle ore 17.00) e giovedì 18 maggio (gruppi 3 e 4 riuniti dalle ore 15.30 alle ore 17.00) presso il laboratorio linguistico comunale (via Venturini c/o scuola media Bertagnini).
Qualunque variazione sarà tempestivamente comunicata.
Gli esami Trinity si terranno invece martedì 23 e mercoledì 24 maggio 2017 presso il plesso Staffetti.

Franky goes to to Hollywood... ma anche alla Malaspina Staffetti

Teatro Inglese alla Malaspina StaffettiAnche quest'anno si è rinnovato l'appuntamento con Action Theatre in English, la compagnia teatrale internazionale che propone agli studenti rappresentazioni in lingua inglese divertenti e coinvolgenti.
Nel corso dello spettacolo, Franky goes to Hollywood... and Back, allestito ieri mattina e stamattina nelle palestre del plesso Malaspina e del plesso Staffetti della nostra scuola, i bravissimi attori hanno coinvolto gli alunni delle prime e seconde classi nella storia (le peripezie di un giovane street artist tra Londra e gli Stati Uniti), affidando ad alcuni di loro delle battute da recitare, con relativi costumi e oggetti di scena.
Dopo i primi, comprensibili momenti di imbarazzo, i ragazzi si sono 'sciolti', grazie anche alla bravura degli attori della compagnia e agli applausi di incoraggiamento dei compagni. L'entusiasmo e la risposta positiva dei ragazzi all'iniziativa conferma ancora una volta l'efficacia di una formula che consente agli allievi una partecipazione attiva ad una performance teatrale tramite l'uso concreto della lingua inglese. Un ringraziamento va alle docenti di lingua inglese, che hanno preparato i ragazzi allo spettacolo e in particolare alla professoressa Anna Busi, che ha coordinato l'iniziativa.

Un "sogno" ad occhi aperti

Sul palco del GuglielmiA midsummer night's dream.
Ieri le classi I E e I F della Staffetti e la classe I C della Malaspina hanno partecipato ad un laboratorio teatrale in lingua inglese presso il Teatro Guglielmi. Gli attori madrelingua hanno accolto le scolaresche proponendo loro attività di warming up (i ragazzi dovevano muoversi secondo le indicazioni ricevute) e di refresh sul plot della commedia shakespeariana (dai classici worksheet al mimo delle scene). È stato davvero un piacere vedere i ragazzi partecipare con entusiasmo e ancora di più lo è stato ricevere i complimenti dal gruppo di attori non solo per l'educazione dei piccoli spettatori, ma anche per la loro preparazione.
Stamani le stesse classi, insieme con la II E e la II F della Staffetti e la I D e la I F della Malaspina, hanno assistito allo spettacolo. I ragazzi hanno seguito con interesse la commedia e sono rimasti affascinati dalla bellezza dei costumi, dalla scenografia e dalla magia dell'opera.
Un ringraziamento particolare alle docenti organizzatrici, le professoresse Simona Mercanti e Giada Torre e a quelle che hanno accompagnato gli alunni e che si sono immerse con loro nell'atmosfera del "sogno" shakespeariano: Antonella Baldini, Elena Belligi, Paola Biagioni, Alice Bertoncini, Maria Lucia Cancellara, Manuela Ceresa, Serena Masetti, Carmen Menchini, Alessia Ricci, Daniela Sciutto, Maria Tassi ed Elisabetta Tonini.

Pagine

Abbonamento a RSS - Lingua inglese
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451