Autorizzazione all’uso dei cookie

Lingua francese

Rêvolution, uno spettacolo tra sogno e rivoluzione

La locandina dello spettacoloRêvolution ou l’imagination au pouvoir, questo è il titolo dello spettacolo a cui gli alunni della Malaspina e della Staffetti hanno assistito giovedì 6 dicembre presso il teatro “Don Bosco” de La Spezia.
Complice la sapiente interpretazione degli attori madrelingua, i giovani francesisti si sono immersi nel clima del Maggio ’68, abbracciandone gli ideali. Trait d’union dell’intera pièce è stato il confronto generazionale tra l’oggi, incarnato dalla giovane ed indifesa Chloé, e il Maggio ’68, rappresentato da un gruppo di giovani rivoluzionari.
Supportati dalle numerose e coinvolgenti canzoni (Zombie di Maître Gims, Un peu de rêve di Vitaa, Mon précieux di Soprano, Une belle histoire di Marcel Fugain etc.), i ragazzi hanno colto differenze e similitudini tra i due periodi, confrontandosi con tematiche importanti come il bullismo e il cyberbullismo, l’omofobia, i diritti inalienabili dell’uomo.
Alla fine, a primeggiare su tutto è stato il rêve, per l’appunto il sogno, capace, grazie alla sua potenza, di poter far superare le difficoltà. «Fais de ta vie un rêve, et d’un rêve, une réalité», «Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”: questo è l’imperativo che la protagonista ha rivolto agli spettatori, che i più giovani hanno apprezzato, intonando, poi, Viens on s’aime, un ulteriore inno all’amore, alla fratellanza, alla tolleranza.
A conclusione dello spettacolo i ragazzi, nonostante la pioggia, hanno lasciato il teatro felici e raggianti, salutando gli attori con un corale “À bientôt!”
Lo spettacolo è prodotto da France Théâtre. Fondato nel 1998 per volere dell’Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, France Théâtre è l’unico ente teatrale francese in Italia dedicato all’apprendimento della lingua francese attraverso l’Arte Drammatica.

Francesisti "laureati" alla Malaspina-Staffetti

DELF Malaspina-Staffetti 2018È una vera e propria sfida quella che gli alunni della Malaspina-Staffetti hanno affrontato mercoledì 9 Maggio 2018.
Forti della loro preparazione, frutto del lavoro compiuto nel corso dell’anno scolastico sotto la guida delle docenti Federica Bigarani e Paola Cagetti, si sono recati presso il Liceo Linguistico “Maria Montessori” di Marina di Carrara, per sostenere l’esame per il conseguimento di una delle due certificazioni linguistiche che il nostro Istituto, oltre a quella di lingua inglese, offre: il DELF. Il Diplôme d'études en langue française, livello A2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue, è rilasciato dal Ministère de l’Éducation Nationale e sottoposto all’autorità di una specifica Commissione nazionale presso il CIEP, Centre International d’Études Pédagogiques; anche quest’anno, come ormai è consuetudine, i ragazzi e le ragazze delle classi terze si sono cimentati nelle prove di compréhension orale, production orale, compréhension écrite e production écrite che li hanno impegnati per l’intera giornata.
Nell’unica data prevista, seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dall’Alliance française di Carrara che ha provveduto all’organizzazione, si sono dati appuntamento con i coetanei della nostra provincia, per mettere in campo e misurare la loro competenza comunicativa in tutte le sue componenti: la competenza linguistica, quella sociolinguistica e quella socio-pragmatica.
Grazie ad una forte motivazione, all’orgoglio e alla consapevolezza di condividere la stessa passione, l’amore per la lingua francese, appunto, hanno saputo vivere e superare brillantemente quest’esperienza, il cui ricordo, come loro stessi hanno affermato, rimarrà per sempre nei loro cuori.
Ecco l’elenco dei 35 partecipanti, tutti laureatisi provetti francesisti, con i quali ci congratuliamo: Gabriele Alberti, Giacomo Alvino, Elena Battolla, Clara Bertuccelli, Maria Chiara Bettarini, Filippo Betti, Iacopo Biagi, Carlo Biancardi, Rebecca Biba, Susanna Bondielli, Gianmaria Consigli, Rachele Della Maggesa, Maria Giulia Ene, Niccolò Farneti, Nicola Fruzzetti, Tina Lari, Maria Teresa Lenzoni, Elena Lippi, Maddalena Loccori, Serena Mangini, Filippo Maria Martini, Gabriele Massa, Tommaso Nicolesi, Alexandr Pak, Anna Francesca Panesi, Camilla Petragnani, Francesca Precup, Nina Russo Fiorillo, Rachele Sbrana, Simone Scuzzarella, Martina Tarabella, Lorenzo Tognetti, Samuele Tommasiello, Camilla Vigliar e Andrea Zoppi.
Félicitations à vous tous!

Ici on parle français !

Al mercatino francese (foto di Barbara Bonanno)“Ici on parle français !” Questo le mot d’ordre dell’uscita didattica a cui la classe I A del plesso Malaspina ha partecipato sabato 5 maggio, accompagnati dalle docenti Paola Cagetti e Barbara Bonanno (che ha scattato le foto che corredano l'articolo).
La splendida cornice di Piazza Aranci, trasformata in un piccolo, ma suggestivo angolo di Francia, ha accolto prodotti artigianali, provenienti da diverse regioni francesi.
I numerosi symboles de la France e le immagini hanno subito richiamato l’attenzione dei ragazzi: bandiere tricolori che sventolavano qua e là, immagini della celeberrima Tour Eiffel, poster del famosissimo Mont Saint-Michel - fonte d’ispirazione per la Disney del castello di Rapunzel - e delle bellissime montagne francesi a noi così vicine.
E non solo... i profumi della lavanda, delle essenze e delle spezie provenzali hanno risvegliato i loro sensi, così come i macarons, le baguettes, le brioches esposti con cura dai venditori francesi.
Gli alunni hanno apprezzato sin da subito il clima di tranquillità e serenità che vi regnava e ne hanno approfittato per trasformare la piazza in una vera e propria palestra linguistica. Complici la collaborazione e la gentilezza dei cugini d’oltralpe, hanno realizzato dei veri e propri actes de parole in francese, per acquistare i loro souvenir prefereriti: bijoux, parfums, friandises... E si sono rivelati dei veri intenditori delle specialità gastronomiche esposte, che, come dei veri Pantagruel, hanno assaporato, spinti soprattutto dall’avidità e dal desiderio di esplorare e conoscere.
Al termine della visita le numerose foto, alcune delle quali scattate con l’aiuto dei commercianti francesi, hanno immortalato i bei momenti di quest’esperienza gratificante, divertente e motivante. Insomma, possiamo proprio salutare i nostri amici d’oltralpe con un soddisfatto “À l'année prochaine!”
Vive la France!

Francese + Geografia = Emile!

Francese + Geografia = Emile!Durante un ciclo di lezioni tenute nel mese di marzo, gli alunni della classe II C della Malaspina hanno scoperto che "Emile" non è soltanto il nome del celebre romanzo pedagogico di Jean-Jacques Rousseau, ma anche l’acronimo che designa L’enseignement d’une matière intégré à une langue étrangère, cioè l’insegnamento, in lingua francese, di argomenti previsti dalla programmazione didattica, finalizzato al contestuale utilizzo e miglioramento delle competenze linguistiche.
Attraverso splendide immagini ed attraenti video, le professoresse Maria Lucia Cancellara e Paola Cagetti, docenti rispettivamente di geografia e di lingua francese, entrambe, ça va sans dire, amanti della douce France, hanno guidato i ragazzi lungo un percorso in cui, servendosi del français en action, sono state individuate le caratteristiche geografiche del cosiddetto "hexagone" e localizzate le principali regioni e città.
Gli alunni si sono avvicinati con stupore alla realtà d’oltralpe, passando in rassegna Bretagne, Provence-Alpes-Côte d'Azur, Normandie, Île-de-France per poi soffermarsi sull'affascinante Paris, sugli eleganti Châteaux de la Loire, sul meraviglioso Mont-Saint-Michel, siti, questi ultimi, dichiarati patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco.
Non sono certo mancati luoghi esotici come l'Île de la Réunion, la Guyane, la Martinique che, pur non trovandosi in Europa, fanno parte a tutti gli effetti dello Stato francese e dell'Unione Europea.
Chissà che questa esperienza non sia il primo passo verso una futura visita in terra francese!
Vive la France!

La Malaspina e la Staffetti a "Saint-Germain-des-Prés"

Stamani le classi I A, II A, III A, II B, III B, I C, II C e III C del plesso Malaspina, accompagnate dai docenti Angelica Arrighi, Paola Biagioni, Paola Cagetti, Maria Lucia Cancellara, Ugo Carattini, Maria Manuela Ceresa, Lorenza Corsetti, Gabriella D'Onofrio, Federico Guidotti, Daniela Sciutto e Patrizia Strani, e le classi I A, II A, III A, II B, I D, II D, III D, II E, III E, I F e III F del plesso Staffetti, accompagnate dagli insegnanti Paola Barattini, Anna Barone, Emanuela Bassani, Elena Belligi, Stefania Bertoneri, Federica Bigarani, Gabriella Desiderio, Maria Rosaria Ferri, Agata Lunardini, Daniela Polini, Stefania Sola, Maria Cristina Tognoni e Chiara Zanzani, si sono recati a... "Saint-Germain-des-Prés"!
Grazie alle nostre due indefesse organizzatrici, le professoresse Federica Bigarani e Paola Cagetti, infatti, le classi di lingua francese della nostra scuola, senza andare nel famoso quartiere parigino, hanno potuto assistere all'omonimo spettacolo allestito da Materlingua e France Théâtre sotto il tendone che, nel Parco degli Ulivi, ospita provvisoriamente le rappresentazioni teatrali del Comune di Massa.
Un'ora e mezza di teatro e di canzoni del repertorio classico (Yves Montand, Edith Piaf, Boris Vian...) o più recente (Thomas Dutronc, Léa Castel, Amir Haddad...) hanno portato le studentesse e gli studenti della nostra scuola nella Parigi di oggi e in quella di 70 anni fa, in un gioco di rimandi temporali che ha permesso al personaggio del giovane protagonista di acquisire - non senza l'aiuto di Sartre e del suo esistenzialismo - maggiore consapevolezza di sé, delle sue capacità e dei suoi desideri.
Entusiasti gli alunni e le alunne che hanno potuto vedere lo spettacolo e che, alla fine, hanno anche fatto qualche foto con i giovani e preparatissimi attori e attrici madrelingua che hanno recitato questo interessantissimo - e divertentissimo - spettacolo.
À la prochaine!

Le thé à l’école alla Staffetti

Ritratto di Federica Bigarani
Pronte a servire il tè!Oggi pomeriggio, in un’aula del plesso Staffetti, si è svolta una simpatica iniziativa: “Le thé à l’école”. In concomitanza con l’assemblea dei genitori per le elezioni dei rappresentanti di classe, alcune ragazzine della classe I A del plesso Staffetti, aiutate dalle docenti Emanuela Bassani e Federica Bigarani, hanno servito tè e pasticcini con uno stile impeccabile.
Grande lo stupore dei genitori intervenuti che hanno prontamente scattato fotografie col cellulare e chiesto di pubblicizzare l’evento.
Fiere le ragazzine che, con il loro grembiulino, hanno versato il tè come delle vere signore inglesi.
Alla fine della riunione, come era facile immaginare, non è avanzato nulla e, soprattutto, le teiere di porcellana erano integre...
Brave, bimbe!

Maschere francesi alla Staffetti

Maschere di carnevale alla Staffetti"A Carnevale ogni scherzo vale", ma anche se gli alunni hanno "infiocchettato" il registro, i prof sanno sempre escogitare qualcosa per farli studiare divertendosi. Così, una mattinata di Carnevale è diventata l'occasione per proporre, agli alunni delle classi prime di lingua francese del plesso Staffetti, una lezione di arte in lingua straniera (EMILE/CLIL). Guidati dalla loro insegnante, la professoressa Federica Bigarani, i bambini della classe I A hanno realizzato la mascherina di un lupo, gli alunni della classe I D quella di un martin pescatore mentre in classe I E si è scelto un asinello.
Alla fine dell'attività i bambini, con grande senso di responsabilità, hanno provveduto a ripulire banchi e sedie e a raccogliere i tanti pezzetti di carta accumulati durante le fasi di ritaglio. E che sorpresa vederli uscire da scuola con la mascherina in testa!
Buon divertimento e... al prossimo anno con una nuova e divertente attività!

Calais-Bastille

Calais-Bastille - La locandinaÈ proprio vero: si può essere seri senza essere seriosi!
Di questo sono convinti gli insegnanti della Malaspina e della Staffetti che stamattina, capitanati dalle docenti di francese Federica Bigarani e Paola Cagetti, hanno portato circa trecento ragazzi a Viareggio per assistere allo spettacolo teatrale in lingua francese "Calais-Bastille", proposto dalla compagnia francese France Théâtre.
La tematica di fondo era la difficile situazione in cui versano i migranti, in particolar modo quelli che affollavano la cosiddetta "Jungle" di Calais: nella patria dei diritti dell’uomo, la rappresentazione ha guidato gli spettatori ad una riflessione sulla dignità e sulle pari opportunità che dovrebbero essere garantite ad ogni essere umano, ma hanno utilizzato un linguaggio fatto di canti, balli, scherzi, battute anche irriverenti eppure efficaci.
Sembra quasi scontato dire che in tal modo gli attori sono andati dritti al cuore, o almeno sono riusciti a catturare l’attenzione gioiosa e partecipe dei nostri studenti, che c’erano proprio tutti: le prime, le seconde e le terze, con differenti capacità di comprensione letterale, ma tutti ugualmente coinvolti in uno spettacolo che, unito al diverso lavoro affrontato in classe dai vari insegnanti, avrà sicuramente lasciato un segno e - perché no? - magari anche un piccolo seme capace di far germogliare in maniera più consapevole la comprensione del primo articolo della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”.

Concorso di lettura in lingua francese “Lire en fête”

Spett.le Dirigente scolastico,
La prego di dare notizie ai docenti di francese del concorso di lettura in lingua francese "Lire en fête", che si svolgerà presso la biblioteca di Carrara il giorno 21 ottobre 2016, come da lettera e da locandina allegate.
Ringrazio e porgo i più sentiti saluti
Bernadette Péruchot
(0585 859108)

Pagine

Abbonamento a RSS - Lingua francese
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451