Autorizzazione all’uso dei cookie

Istituto Comprensivo Malaspina-Staffetti - ...una finestra aperta sul mondohttps://malaspinastaffetti.gov.it/frontpage itAvviso uso parcheggio viale della Stazionehttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/avviso-uso-parcheggio-viale-della-stazione <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div><a href="http://www.comune.massa.ms.it/sport/content/programma-generale" target="_blank"><img alt="Festa dello sport a Massa" src="/sites/default/files/festa_dello_sport_1.png" style="float:right; height:60%; width:60%" /></a>Per garantire il regolare afflusso degli atleti all’interno delle palestre, si invitano i genitori degli alunni del <strong>plesso Staffetti </strong><u>a <strong>non entrare</strong> e a <strong>non utilizzare</strong> il <strong>parcheggio della scuola</strong></u> nei giorni della Festa Nazionale dello Sport: <strong>20</strong>, <strong>21</strong>, <strong>22 </strong>e <strong>23 maggio 2019</strong>.</div> <div>Per chi fosse interessato alla manifestazione, <a href="http://www.comune.massa.ms.it/sport/content/programma-generale" target="_blank">qui il programma completo</a>.</div> </div> </div> Sat, 18 May 2019 10:48:12 +0000admin2379 at https://malaspinastaffetti.gov.itUn giorno in Europahttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/un-giorno-europa <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div> <div><img alt="Il dottor Anghelè alla Malaspina" src="https://malaspinastaffetti.gov.it/sites/default/files/IMG_2265.jpg" style="float:right; height:67%; width:67%" />Lo scorso <strong>9 maggio</strong>, in occasione della<strong> Festa dell’Europa</strong> e dell’<strong>eTwinning Day</strong>, il dottor <strong>Luca Anghelè</strong>, nostro concittadino e <strong>responsabile delle Politiche Europee per la Regione Toscana</strong>, è venuto alla <strong>Malaspina </strong>per aiutare gli studenti di tutte le classi ad esplorare la nostra patria comune e ad indagarne caratteristiche e curiosità.</div> <div>Grazie alle immagini presentate dall’esperto, i ragazzi e le ragazze della Malaspina hanno potuto ammirare le numerose bellezze paesaggistiche ed artistiche del nostro continente e, allo stesso tempo, notare i cambiamenti succedutisi in una lunga storia fatta non solo di grandi conquiste, ma anche di molte guerre e misfatti.</div> <div>Ci sono dunque voluti molti anni per far sì che gli europei cessassero di combattersi l’un l’altro e si sedessero a un tavolo per discutere insieme del loro bene e del loro interesse comune: così è nata l’<strong>Unione Europea</strong>.</div> <div>Il dottor Anghelè ha così spiegato ai ragazzi e alle ragazze della nostra scuola che noi europei, pur appartenendo a diversi paesi e pur avendo lingue, tradizioni, abitudini e convinzioni diverse, tutti insieme formiamo una grande famiglia perché abbiamo condiviso questo continente per migliaia di anni; perché le nostre lingue sono quasi tutte imparentate tra di loro; perché in ciascun paese europeo abitano numerosi discendenti di persone provenienti da altri paesi europei; perché le nostre tradizioni, abitudini e festività spesso hanno le stesse origini; e, infine, perché condividiamo da secoli un patrimonio musicale e artistico di grande qualità, nonché valori importantissimi, primo fra tutti la libertà di esprimere le proprie opinioni.</div> <div>Non è un caso se il motto dell’Unione Europea è<strong> “United in diversity”</strong>: siamo europei e abbiamo tante cose in comune che ci uniscono, anche se manteniamo quanto c’è di diverso e di speciale in ogni nostra nazione.</div> </div> </div> </div> Fri, 17 May 2019 20:39:41 +0000admin2378 at https://malaspinastaffetti.gov.itArgento e bronzo alle finali regionali di volleyhttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/argento-e-bronzo-alle-finali-regionali-di-volley <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div><img alt="Secondi e terze!" src="/sites/default/files/image_gallery/Volley1.jpg" style="float:right; height:67%; width:67%" />Dopo l'ennesimo <strong><a href="/articolo/la-migliore-%C3%A8-la-malaspina-staffetti-confermati-campioni-provinciali-nel-volley-s">doppio alloro provinciale</a></strong> conquistato dalla squadra maschile e da quella femminile della Malaspina-Staffetti, sono arrivati un <strong>secondo </strong>e un <strong>terzo posto</strong>, rispettivamente per i <strong>cadetti </strong>e per le <strong>cadette </strong>della nostra scuola, alle <strong>finali regionali di <a href="https://www.federvolley.it/system/files/scuolaprom/Miniguida%20S3.pdf" target="_blank">Volley S3</a></strong> tenutesi a <strong>Firenze </strong>lo scorso <strong>8 maggio</strong>: un altro importante risultato <strong><a href="/articolo/campioni-e-campionesse-provinciali-di-pallavolo">dopo il doppio trionfo</a></strong> alle finali regionali dello scorso anno.</div> <div>Dopo aver vinto ogni singola partita con i diversi campioni provinciali toscani, nello scontro diretto finale contro il <strong>Prato</strong>, con uno scarto di soli due punti, i nostri <strong>ragazzi</strong> ottengono un onorabilissimo <strong>secondo posto</strong> con una squadra composta anche da esordienti che hanno dovuto sostituire i compagni impegnati nel viaggio di istruzione a Berlino.</div> <div>Ottimo anche il <strong>terzo posto</strong> ottenuto dalla squadra delle <strong>ragazze </strong>che, come i ragazzi, si erano aggiudicate il titolo di <strong>campionesse provinciali</strong>; anche in questo caso alcune delle ragazze partecipanti alla finale regionale hanno dovuto sostituire le titolari volate in Germania.</div> <div>Questi i nomi dei cadetti secondi classificati: <strong>Filippo Claudio Torre </strong>(capitano), <strong>Tommaso Bologna</strong>, <strong>Matteo Casotti</strong>, <strong>Raffaele De Lucia</strong>, <strong>Giorgio Frandi</strong>, <strong>William Gasperini</strong>, <strong>Michele Massa</strong> e <strong>Alessio Poli</strong> (riserva). Le cadette terze classificate, invece, sono: <strong>Valentina Giusti </strong>(capitano), <strong>Giulia Accerbi</strong>, <strong>Ariela Hysenaj</strong>, <strong>Asia Mazzei</strong>, <strong>Ilaria Palla</strong>, <strong>Sofia Righetti </strong>e <strong>Giulia Seni</strong>.</div> <div>Ha accompagnato i nostri giovani atleti la professoressa di scienze motorie e sportive <strong>Francesca Tonelli</strong>.</div> </div> </div> Thu, 16 May 2019 23:50:48 +0000admin2377 at https://malaspinastaffetti.gov.itVisita a Villa Schiff – Montignosohttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/visita-villa-schiff-%E2%80%93-montignoso <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><p><img alt="" src="/sites/default/files/giorgini.jpg" style="float:right; height:113px; width:200px" />Il 14 maggio 2019 presso Villa Schiff a Montignoso, la classe 3C Staffetti ha assistito all’inaugurazione della mostra “ Io Creo drawing 2019” con la presenza delle Autorità comunali e del Presidente dell’I.S.A., Paolo Ramagini.</p> <p>Tra una ventina di elaborati esposti vi è anche il disegno della nostra alunna, Laura Trimboli di 3C, risultata vincitrice del primo premio.</p> <p>La visita è stata l’occasione anche di scoprire una splendida villa dell’Ottocento con un giardino ricco di piante secolari ed un museo dedicato alla Resistenza.</p> <p>Gli alunni, sotto la guida del Presidente dell’A.N.P.I., Piercarlo Albertosi, hanno ripercorso alcuni momenti salienti della storia del nostro territorio nel periodo nazifascista e dello sfondamento della Linea Gotica da parte delle forze alleate.</p> <p>In un secondo momento, la classe ha avuto l’opportunità di ascoltare la testimonianza diretta dell’ultranovantenne Pietro Buffoni, che ha raccontato alcuni momenti drammatici della sua esperienza giovanile di partigiano e ricordato il sacrificio di molte persone in difesa dei principi di libertà e democrazia.</p> </div> </div> Thu, 16 May 2019 15:55:39 +0000Elena Belligi2374 at https://malaspinastaffetti.gov.itProroga invio domande per Graduatorie ad Esaurimentohttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/proroga-invio-domande-graduatorie-ad-esaurimento <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div><a href="https://www.obiettivoscuola.it/images/Normativa/2019/prorogaAggiornamentoGAE.pdf" target="_blank"><img alt="" src="/sites/default/files/Miur.png" style="float:right; height:50%; width:50%" /></a>Al fine di consentire la completa e corretta conclusione delle operazioni di compilazione ed inoltro <em>on line</em> delle <strong>domande </strong>di aggiornamento, permanenza, reinserimento, trasferimento, scioglimento o conferma della riserva relativamente alle <strong>graduatorie ad esaurimento</strong> del personale docente ed educativo valide per gli aa.ss. 2019-20, 2020-21 e 2021-22, su richiesta delle organizzazioni sindacali nonché di alcuni uffici scolastici territoriali, si comunica che <strong>le funzioni Polis saranno disponibili fino alle ore 14,00 del 20 Maggio 2019</strong>.<br /> Resta inteso che la data di proroga al 20 maggio 2019 deve intendersi riferita esclusivamente alla scadenza della presentazione della domanda e non anche alla data di maturazione dei titoli e dei requisiti posseduti, che rimane fissata al 16 maggio 2019, così come previsto dall’art. 9 comma 4 del D.M. 374 del 24 aprile 2019.</div> <div><a href="https://www.obiettivoscuola.it/images/Normativa/2019/prorogaAggiornamentoGAE.pdf" target="_blank">NOTA MIUR n° 22678 del 14 maggio 2019</a></div> </div> </div> Wed, 15 May 2019 12:48:15 +0000admin2373 at https://malaspinastaffetti.gov.itLunedì, 13 Maggio 2019 - Sulle tracce di Alì Piccininhttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/luned%C3%AC-13-maggio-2019-sulle-tracce-di-al%C3%AC-piccinin <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><p>Articolo tratto da <a href="http://www.voceapuana.com/massa/cultura-e-spettacolo/sulle-tracce-di-ali-piccinin-domani-la-passeggiata-18607.aspx">"La Voce Apuana.com" del 12 /05/ 2019.</a></p> <p>Ad un anno esatto dalla visita dell’ambasciatore di Algeria Abdelhamia Senouci Bereksi a Massa, che con l’apposizione di una targa commemorativa al lavatoio del Mirteto ha sancito l’apertura di un ponte culturale fra la comunità cittadina e quella algerina, l'autore Riccardo Nicolai in collaborazione con le professoresse Giusi Benedetti e Aldalisa Nardini dell'I.C. Malaspina - Staffetti organizza per domani, lunedì, alle 8.00, una camminata alla scoperta dei luoghi descritti in Alì Piccinin, libro giunto ormai alla sua terza edizione che sta ottenendo un'ottima distribuzione anche in nord Africa. La passeggiata è la logica conclusione di un percorso scolastico che ha visto come protagonisti i ragazzi e le ragazze delle classi prime e seconde della scuola. E che attraverso una serie di seminari è culminata con l’intervista all'autore del libro pubblicata nel giornalino della scuola. Gli studenti hanno potuto leggere insieme il racconto che parla della vita, in forma romanzata, del pirata mortegiano Aldo Piccinin, finito prigioniero ad Algeri e divenuto prima ammiraglio della flotta e poi Pascià della stessa, convertendosi infine all'Islam. Le professoresse e la scuola Staffetti hanno sviluppato un'interessante e ricca iniziativa, che passando dalla lettura e analisi del testo in classe, con il supporto e la presenza dell’autore, porterà direttamente gli studenti a mappare i luoghi dove gli eventi del romanzo si sono sviluppati. A differenza delle passeggiate che si sono tenute negli scorsi anni, questa volta, i giovani studenti avranno l’occasione di poter visitare “La villa della Cuncia” che era la riserva di pesca di Alberico Malaspina e come viene narrato nel libro ospitò il Re di Marrakech in visita per motivi commerciali nelle nostre terre. E per ogni tappa si terrà una lettura di un capitolo del libro. Gli studenti, affascinati dalla storia del piccolo Aldo, hanno potuto immedesimarsi nelle vicende del loro coetaneo Alì, rapito che però riesce a riscattarsi superando le differenze culturali e integrandosi in un paese così lontano, soprattutto linguisticamente, dal Mirteto di Massa. Al termine di questo bel percorso di collaborazione storico-culturale con la scuolaMalspina - Staffetti, Riccardo Nicolai sente ancora più forte il desiderio “di riprendere il cammino interrotto per arrivare a concretizzare quel gemellaggio fra le città di Massa e di Algeri di cui si sono poste le basi a Palazzo Ducale l’11 Maggio 2018 in occasione dell’incontro fra le autorità locali e l’ambasciatore di Algeria” soprattutto “alla luce di quanto ho visto nelle aule dove l’interesse degli studenti sulla storia narrata nel libro è stato molto elevato”. Per chi fosse interessato a partecipare all'iniziativa il ritrovo è fissato per domani, lunedì 13 maggio, alle 8, alla chiesa del Mirteto.</p> </div> </div> Sun, 12 May 2019 16:03:51 +0000Elena Belligi2370 at https://malaspinastaffetti.gov.itUn'idea di Europahttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/unidea-di-europa <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><p><img alt="" src="/sites/default/files/piccola1.jpg" style="float:right; height:200px; width:200px" />Anche il nostro Istituto è stato coinvolto nel Progetto ideato dalla prof.ssa Rosaria Bonotti del Liceo classico “Rossi” interamente dedicato alla riscoperta delle<strong> radici dell'Europa</strong> e della letteratura europea dell'ottocento. Conferenze, cineforum, letture di vari testi, elaborazione di una performance itinerante nei palazzi del centro storico di Massa.</p> <p>Infine, due giornate dedicate alla presentazione del lavoro prodotto dagli studenti del liceo classico e di altri Istituti che hanno voluto prendere parte alla originale e validissima iniziativa soprattutto per i futuri cittadini europei che la “scuola” vuole veder crescere.</p> <p>Nella giornata del 9 maggio, nell'Aula Magna del liceo Rossi, al termine del Seminario <strong>“E' possibile fare a meno dell'Europa?”</strong>, gli alunni delle classi <strong>3D</strong> e <strong>3A </strong>del plesso Staffetti, si sono esibiti con canti e brani al flauto preceduti da simpatiche scenette, nelle quali si è vista una... “Italia” indossare un “elmo di Scipio” e quindi un “Beethoven” che preferiva, all'Inno italiano, il suo “Inno alla Gioia” che, come bene presentavano alcuni spigliati alunni, è stato poi scelto come Inno europeo. Gli alunni, guidati dalla loro insegnate di Musica prof.ssa <strong>M.Rosaria Ferri</strong>, hanno voluto terminare il loro intervento con il brano colonna sonora del film “La vita è bella”, per lasciare un messaggio di speranza: perchè l'Europa non abbia più da vedere e patire, gli orrori della guerra.</p> <p>La giornata del 10 maggio, ha visto esposte le opere realizzate dal laboratorio dei ragazzi delle classi <strong>1D, 2D, 3D, 2G, 3E,</strong> sempre del plesso<strong> Staffetti,</strong> su progetto della prof.ssa <strong>Sandra Radicchi</strong>. Le opere dei ragazzi, già esposte la giornata precedente al Liceo classico, hanno trovato adeguata collocazione nel <strong>Palazzo Nizza</strong> e <strong>Palazzo Scali</strong> dove la collega Radicchi (che ha curato anche le brocure dell'evento) ha presentato le sue opere riproducenti particolari dei Palazzi storici di Massa.<br /> Nei palazzi e nelle strade del centro storico, si è tenuto un percorso a tappe che raccontava episodi de “I Promessi Sposi” con rappresentazioni teatrali curate dagli alunni liceali.</p> </div> </div> Sun, 12 May 2019 15:54:51 +0000Elena Belligi2369 at https://malaspinastaffetti.gov.itPremiato il Laboratorio di Giornalismo della Malaspinahttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/premiato-il-laboratorio-di-giornalismo-della-malaspina <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div><img alt="Premio Internet" src="/sites/default/files/Premio%20Laboratorio%20Giornalismo%20Malaspina.jpg" style="float:right; height:67%; width:67%" />Si è svolta <strong>martedì 30 aprile</strong>, come da tradizione nell'aula consiliare del <strong>Comune di Massa</strong>, la premiazione della <strong>XVII edizione</strong> del <strong>campionato di giornalismo "Cronisti in classe"</strong> del quotidiano <strong>«La Nazione»</strong>.</div> <div>Anche quest'anno hanno partecipato all'iniziativa moltissime scuole di tutta la provincia alle quali «La Nazione», lo sponsor <strong>Conad </strong>e le associazioni <strong>Aci Massa-Carrara </strong>e <strong>Rotary Club Marina di Massa Riviera Apuana del Centenario </strong>hanno assegnato i premi delle diverse categorie.</div> <div>E anche quest'anno la nostra scuola ha ricevuto un premio! Si tratta del <strong>premio "Internet"</strong>, ovvero la pagina più votata in rete. E siamo contenti che la pagina più votata sia stata proprio la bella intervista che la nostra ex alunna, la scienziata <strong>Anna Tenerani</strong>, ha rilasciato agli studenti del Laboratorio di Giornalismo dagli Stati Uniti. Dall'<strong>Università della California</strong>, dove lavora e fa ricerca e da dove sta per partire verso un nuovo impegno scientifico e accademico verso l'<strong>Università di Austin</strong> in Texas, Anna Tenerani ha risposto ai nostri giovani redattori alle loro domande sul mestiere di scienziata, sulle sue ricerche sul Sole e sull'incredulità che a volte accompagna alcune scoperte scientifiche; per chi non la ricordasse, <a href="/articolo/dalla-malaspina-al-jet-propulsion-laboratory-di-pasadena-california-e-oltre" target="_blank">l'intervista è sempre disponibile qui</a>.</div> <div>Molto votata è stata anche la <a href="/articolo/seconda-pagina-del-campionato-di-giornalismo-de-%C2%ABla-nazione%C2%BB" target="_blank">seconda pagina</a> prodotta dagli studenti del Laboratorio di giornalismo, che riguardava le <strong>sane abitudini alimentari </strong>e le <strong>buone pratiche fisiche </strong>che tutti dovrebbero imparare e in particolar modo i giovani negli anni della loro prima formazione.</div> <div>Grazie dunque al quotidiano «La Nazione», al suo sponsor, alle associazioni che hanno collaborato per la riuscita di questa iniziativa e al Comune di Massa che da sempre la sostiene.</div> <div>E complimenti agli alunni del <a href="https://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/corso-di-giornalismo" target="_blank"><strong>Laboratorio di Giornalismo</strong></a> del <strong>plesso Malaspina</strong> anche quest'anno coordinato dal professor <strong>Federico Guidotti </strong>con l'ausilio del giornalista <strong>Alberto Sacchetti</strong>: <strong>Luca Antonioli</strong>, <strong>Nicolò Ceccarelli </strong>e <strong>Federico Chicchi </strong>(classe II A) e <strong>Lorenzo Ceccarelli</strong>, <strong>Daniele Fruzzetti</strong>, <strong>Luca Fruzzetti</strong>, <strong>Lorenzo Gasperini</strong>, <strong>Davide Guidotti</strong>, <strong>Serena Ricci </strong>e <strong>Leonardo Volpato </strong>(classe III A).</div> </div> </div> Sun, 05 May 2019 20:16:02 +0000admin2364 at https://malaspinastaffetti.gov.it Premiazione Concorso “Il Mare, le Vele”https://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/premiazione-concorso-%E2%80%9Cil-mare-le-vele%E2%80%9D <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><p><strong><img alt="" src="/sites/default/files/Livorno_0.jpg" style="float:right; height:169px; width:250px" />Lunedì 29 </strong>aprile l’alunna <strong>Giulia Arrighi</strong> della classe <strong>2A Staffetti </strong>è stata premiata per aver preso parte al <strong>Concorso di disegno</strong> organizzato annualmente da<strong> "Il Tirreno"</strong> in collaborazione con l’<strong>Accademia Navale di Livorno.</strong><br /> Insieme ad una ventina di studenti di scuole di vario grado della Regione Toscana ha partecipato ad una visita guidata all’interno dell’Accademia Navale, accompagnata dal genitore e dalla<strong> Professoressa Stefania Sola</strong>, e ad una emozionante <strong>uscita in mare </strong>sulla Nave Italia. A bordo del veliero ha ricevuto gli apprezzamenti della Ministra della difesa <strong>Elisabetta Trenta </strong>e del Capo di Stato maggiore della Marina<strong> Valter Girardelli.</strong><br /> Nel pomeriggio è seguita l’inaugurazione della mostra degli elaborati presso la Galleria dell’Accademia Navale e la consegna delle pergamene da parte delle Autorità.<br /> Il tema del concorso di questa edizione era: “ il rispetto e la protezione del mare “, che la nostra alunna ha rappresentato con grande semplicità ed efficacia con una bottiglia, in cui è racchiuso il nostro mare pulito e dalla quale fuoriescono acqua sporca e materiali inquinanti.<br /> La partecipazione al concorso è stata, per molte classi del nostro Istituto, un momento di iflessione sui problemi legati all’ambiente e in particolare al nostro mare, che deve essere maggiormente tutelato: la sua bellezza deve essere salvaguardata attraverso il rispetto dell’ambiente e delle sue creature.</p> </div> </div> Sat, 04 May 2019 10:46:16 +0000Elena Belligi2363 at https://malaspinastaffetti.gov.itI suoni e i silenzi polacchihttps://malaspinastaffetti.gov.it/articolo/i-suoni-e-i-silenzi-polacchi <div class="field field-name-body field-type-text-with-summary field-label-hidden"> <div class="field-item even"><div><a href="photos.app.goo.gl/nZkdy9sHUCN5eTZW6" target="_blank"><img alt="Foto di gruppo a Cracovia" src="/sites/default/files/IMG_1669.jpg" style="float:right; height:67%; width:67%" /></a><strong>Dall'8 al 12 aprile</strong> gli alunni e le alunne delle <strong>classi III A</strong> e <strong>III B</strong> del <strong>plesso Malaspina</strong>, accompagnati dagli insegnanti <strong>Angelica Arrighi</strong>, <strong>Maria Lucia Cancellara</strong>, <strong>Lorenzo Maggiani</strong>, <strong>Pierandrea Poma</strong> e dal vicepreside <strong>Giovanni Vullo</strong>, hanno visitato la <strong>città di Cracovia </strong>e il campo di concentramento di <strong>Auschwitz-Birkenau</strong>.</div> <div>È stato un viaggio ricco di emozioni tra il passato e il presente, durante il quale è stato possibile visitare il <strong>castello del Wawel</strong>,<strong> </strong>antica residenza dei reali polacchi, che ha stupito i ragazzi e le ragazze per la bellezza e ricchezza della chiesa tra le sue mura e che costutuisce il centro religioso e artistico della Polonia. Tra le bellezze ammirate al castello, c'era anche un pezzo d'Italia: la splendida <strong>Dama con l'ermellino </strong>di <strong>Leonardo da Vinci</strong>.</div> <div>La visita del <strong>museo interattivo sotterraneo </strong>della <strong>piazza del Fondaco</strong> ha aiutato gli studenti e le studentesse a scoprire la <strong>storia della Polonia </strong>e le sue ricchezze, il suo essere snodo centrale per i commerci mondiali, rendendo più chiare le cause che hanno spinto vari eserciti a conquistarla nel corso dei secoli.</div> <div>Menzione speciale per il <strong>Duomo</strong> della città, dalla cui finestra più alta, allo scoccare di ogni ora è possibile ascoltare un suono di tromba, interrotto improvvisamente così come vuole la tradizione, per ricordare l'<strong>arrivo dei Tartari</strong>.</div> <div>Tra i mercatini presenti in occasione della Pasqua e qualche piatto tipico, non si poteva non visitare il <strong>Collegium Maius</strong>, la più antica università polacca (risale al <strong>1364</strong>), che ospita tra le sue ricchezze gli strumenti di <strong>Copernico</strong>, che qui aveva studiato, ma anche una simpatica guida che ha divertito i ragazzi con i suoi aneddoti.</div> <div>La seconda parte del viaggio ha visto gli studenti e le studentesse camminare tra le vie del <strong>quartiere ebraico</strong>, visitare una <strong>sinagoga </strong>e poi il <strong>ghetto</strong>, con un passaggio davanti alla fabbrica di <strong>Schindler </strong>e alla sua casa: un cammino silenzioso tra i viali del secondo conflitto mondiale che porta al cancello di <strong>Auschwitz</strong>, alla sua scritta beffarda, alle baracche, alla catasta di capelli utilizzati anche per produrre lenzuola, alle migliaia di valigie e alle scarpe di tante misure e per ogni stagione. C'era un silenzio carico di emozione, un'emozione che era possibile leggere negli occhi di tutti, un silenzio che era interrotto solo dai passi e dalla voce dimessa delle guide e dal suono prodotto dal vento che passava tra le foglie degli alberi. E al termine di tutto ciò si stendeva la vastità di <strong>Birkenau </strong>e del suo progetto di morte: "Come si fa a voler dimenticare?"</div> <div>È stato questo uno dei commenti a caldo degli alunni al rientro a casa al termine di un viaggio alla scoperta di una Polonia che, come l'Italia degli anni Cinquanta, cerca di ricostruirsi senza dimenticare il suo passato di luci e di ombre e che ha accolto i nostri ragazzi alla fine dell'inverno.</div> <div><a href="https://photos.app.goo.gl/nZkdy9sHUCN5eTZW6" target="_blank">Qui è disponibile un piccolo album del viaggio di istruzione</a></div> </div> </div> Fri, 03 May 2019 13:49:38 +0000admin2362 at https://malaspinastaffetti.gov.it