Benvenuti

Istituto Comprensivo Statale
Malaspina-Staffetti

  • Scuola dell’Infanzia De Amicis di Turano
  • Scuola Primaria De Amicis di Turano
  • Scuola Secondaria di primo grado Malaspina
  • Scuola Secondaria di primo grado Staffetti

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Staffetti


Appuntamenti della Scuola

(Nota: per leggere con più agio i dettagli dei diversi appuntamenti, si consiglia di consultare la pagina Calendario)

24/02/2018 - Passeggiando con Dante alla Malaspina

A spasso con Dante alla Malaspina"A spasso con Dante" è il titolo della lezione aperta sui testi della Commedia e dello Stil Novo che ieri mattina le alunne e gli alunni delle classi II D e II F del plesso Malaspina hanno tenuto di fronte alle proprie famiglie presso l'Aula Magna della scuola.
Al termine del percorso che li ha portati alla scoperta della nascita della lingua italiana e delle sue prime manifestazioni letterarie, gli alunni si sono alternati in recitazioni ad alta voce di ampi brani dell'Inferno e della Vita Nova di Dante e anche dal Canzoniere di Guido Cavalcanti, accompagnati da brani musicali scelti grazie alla collaborazione con la professoressa di musica Daniela Sciutto. In una sorta di passeggiata dantesca, gli alunni e le alunne delle due classi, hanno guidato il pubblico dai versi leggiadri del Cavalcanti alle note cupe del Conte Ugolino della Gherardesca. Dapprima la lettura ad alta voce e poi la recitazione in prima persona ha consentito ai ragazzi di immedesimarsi nelle vicende e farle proprie, impossessandosi al contempo dei primi rudimenti dell'analisi retorica e linguistica.
L'esperimento teatrale è stato pensato e realizzato dalla docente di italiano, professoressa Carmen Menchini, proprio in virtù dell'entusiasmo mostrato dai ragazzi rispetto ai testi studiati.
Alla fine applausi da parte del professor Pierandrea Poma, elogi dal vicario della dirigente professor Giovanni Vullo e grande emozione per i giovani "attori" di fronte al pubblico dei loro familiari - e grande entusiasmo per la riuscita del progetto!

23/02/2018 - Anche la Malaspina “s’illumina di meno”

M'illumino di meno 2018Stamani la scuola Malaspina ha festeggiato la "Giornata del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili", nell'ambito della XIII edizione dell'iniziativa "M'illumino di meno", ideata dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio2.
È dal 2005 che "M'illumino di meno" festeggia il "compleanno" del Protocollo di Kyoto, il tentativo dell'umanità di salvare la Terra dalla distruzione indotta dai cambiamenti climatici, chiedendo di spegnere tutte le luci che non sono proprio indispensabili alle 18 di un pomeriggio di febbraio. L’iniziativa, che era cominciata con il semplice risparmio energetico – spegnere le luci e limitare il più possibile gli sprechi energetici – con gli anni si è allargata agli stili di vita sostenibili, quelli che fanno stare bene senza consumare il pianeta. Quest’anno Caterpillar e Rai Radio2 hanno voluto dedicare "M'illumino di meno" alla bellezza del camminare e dell’andare a piedi, perché sotto i nostri piedi c'è la Terra e per salvarla bisogna cambiare passo: l’obiettivo della trasmissione era quello di raggiungere simbolicamente la Luna a piedi, ovvero di percorrere 555 milioni di passi!
Al motto “Pochi passi per te, un grande passo per il Pianeta”, i ragazzi delle classi I A, II A, III A, III B, II E e III E del plesso Malaspina della nostra scuola hanno accolto l’invito a spegnere le luci e ad andare a piedi. Accompagnati dai professori Maria Lucia Cancellara, Lorenza Corsetti, Daniela Del Sarto, Bianca Maria Ferrari, Laura Gianfranceschi, Federico Guidotti e Giovanni Vullo hanno spento le luci e tutte le apparecchiature elettriche delle loro aule e sono usciti in strada per percorrere l’antica mulattiera che collegava Massa con il paese di San Carlo.
Non solo i 127 ragazzi hanno percorso 3 km a piedi - per un totale cumulativo di 582.000 passi!!! - ma hanno anche riscoperto San Carlo, la splendida frazione termale del Comune di Massa da cui si possono ammirare i riflessi dorati del Mar Ligure da una parte e le vette innevate delle Alpi Apuane dall’altra.

22/02/2018 - Studenti della Malaspina a scuola di rianimazione

Lezioni di rianimazione alla MalaspinaSabato scorso le classi I A e III A del plesso Malaspina, accompagnate dai professori Bianca Maria Ferrari e Giovanni Vullo, si sono recate in Piazza Aranci per la Giornata di prevenzione cardiovascolare organizzata dal dottor Mario Accarino, cardiologo dell'U.O. di Cardiologia del Nuovo Ospedale Apuano diretta dal dottor Giuseppe Arena.
Nella piazza era presente anche un grande e attrezzatissimo "medical truck" - ovvero un'unità medica autotrasportata nella quale trovavano spazio interi ambulatori medici - messo a disposizione dalla Croce Azzurra Pubblica Assistenza di Montignoso.
Vicino al "medical truck", erano stati allestiti due gazebo dove gli alunni hanno potuto assistere a brevi lezioni di rianimazione cardiopolmonare (Basic Life Support) mediante l'utilizzo di un manichino (trainer). Sotto la guida attenta del personale della SVS, i nostri studenti,  a turno, hanno effettuato un primo intervento di soccorso attraverso il massaggio cardiaco; l'esperienza è sicuramente servita a far accrescere nei ragazzi, che hanno risposto con entusiasmo all'iniziativa, la consapevolezza e il senso di responsabilità in situazioni di emergenza.

21/02/2018 - I giovani cronisti della Malaspina-Staffetti scrivono su «La Nazione»

Cronisti della Malaspina-Staffetti su «La Nazione»È stata pubblicata stamani la prima delle due pagine con cui gli studenti della Malaspina-Staffetti parteciperanno anche quest'anno al campionato di giornalismo "Cronisti in Classe" indetto dal quotidiano «La Nazione» e sostenuto da alcuni sponsor regionali e locali come Conad, Automobile Club Massa Carrara e Rotary Club Marina di Massa Riviera Apuana del Centenario.
I ragazzi e le ragazze del Laboratorio di Giornalismo del plesso Malaspina si sono prima domandati lo "stato di salute" della nostra città, hanno poi chiesto ai loro "colleghi" cosa ne pensassero e infine, dopo aver ascoltato il parere di un rappresentante del mondo del turismo e dell'impresa, hanno messo tutto insieme e scritto una lettera aperta al sindaco di Massa per presentargli le loro idee sui problemi della città e le loro proposte per migliorarla.
Per capire i livelli di benessere e di malessere della nostra città, hanno cercato testimonianze e pareri di uomini e donne della politica, delle imprese e dei sindacati e si sono poi affidati all'indagine statistica che il quotidiano «Il Sole 24 Ore» da alcuni decenni svolge per valutare la qualità della vita nelle centodieci province italiane. I dati sono risultati complessivamente conformi alla percezione che avevano i nostri studenti, se si esclude la sorpresa di un piccolo primato all'interno della sezione "Cultura e tempo libero".
Il sondaggio, che è stato svolto tra i circa 250 studenti della Malaspina, non ha impegnato troppo i nostri giornalisti, visto che è stato preparato utilizzando un modulo online a cui i loro compagni hanno risposto sui PC dell'aula di informatica a gruppi di più di venti per volta.
Molto interessante, infine, è stata l'intervista che i giovani cronisti hanno fatto a Stefano Gazzoli, presidente di Fiba Toscana Nord, il sindacato dei balneari di Confesercenti, imprenditore del settore del turismo. Molto disponibile nei confronti dei ragazzi, Gazzoli si è lasciato intervistare per più di quaranta minuti nell'aula di informatica della Malaspina e ha illustrato loro quale sarebbe, a suo avviso, la ricetta per far crescere e prosperare il nostro territorio.
Naturalmente tutto ciò si può leggere più dettagliatamente sulla copia de «La Nazione» in edicola oggi, oppure disponibile online a questo indirizzo.
Complimenti ai giovani giornalisti Federico Chicchi (classe I A), Lucrezia Biamino, Alice Buscemi, Valentina Giusti, Juliana Memaj e Lucia Pianini (classe II A), Carlo Biancardi, Nicola Fruzzetti, Gabriele Massa, Jacopo Navari, Aurora Pucci e Lorenzo Tognetti (classe III A) guidati, come già accade da diversi anni, dal professor Federico Guidotti e dal giornalista Alberto Sacchetti.
Per finire, un appello: come ogni anno il concorso de «La Nazione» prevede un premio per gli articoli più votati di ogni provincia; se avete trovato interessante la pagina elaborata dai nostri studenti, votatela!

20/02/2018 - La Malaspina a Montecitorio e a Cinecittà

Davanti a MontecitorioLe classi II A e II B della Malaspina hanno inaugurato i viaggi di istruzione per l'anno 2018 con una meta insuperabile: Roma, la Città Eterna.
Accompagnati dai docenti Angelica Arrighi, Anna Maria Biamino, Lorenza Corsetti e Pierandrea Poma, i nostri studenti si sono recati nelle giornate del 19 e 20 febbraio in due luoghi particolari della nostra capitale: nel suo centro politico, ovvero il Palazzo di Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, e in uno dei suoi centri artistici e produttivi, ovvero Cinecittà.
La prima tappa è stata proprio Cinecittà, dove gli studenti sono andati alla scoperta dei segreti che si celano dietro la produzione di un film e dove hanno visitato i set di famosissime opere cinematografiche e televisive. I nostri ragazzi hanno perfino ricevuto qualche notizia in anteprima su una nuovissima serie TV ispirata al romanzo "Il nome della rosa" di Umberto Eco e che vedrà come protagonisti due star internazionali del calibro di John Turturro e Rupert Everett!
In tarda serata non poteva mancare la passeggiata in Piazza San Pietro per ammirare il colonnato del Bernini nella suggestiva luce notturna.
La seconda tappa è stata Montecitorio; anticipata da una visita a scuola dell'onorevole Martina Nardi, i ragazzi sono stati accolti nella sede della Camera dei Deputati, dove hanno potuto ammirarne le bellezze architettoniche e visitare i luoghi in cui giorno per giorno "si fa" la nostra democrazia; tra le altre cose che i nostri studenti e le nostre studentesse hanno potuto visitare, anche il famoso "Transatlantico" di cui tante volte si sente parlare in televisione!
Prima di ripartire per Massa i ragazzi e le ragazze della Malaspina hanno fatto un ultimo giro turistico per la città, passando da Piazza della Rotonda, davanti al Pantheon, e sostando sulla famosa scalinata che da Trinità dei Monti scende verso Piazza di Spagna.

19/02/2018 - Consuntivo molto positivo per la Continuità della Staffetti

Tempo di consuntivi per le attività di Continuità fra il plesso Staffetti e alcune Scuole Primarie di Massa.
Fra le diverse attività proposte nei mesi di Gennaio e Febbraio, concluse pochi giorni fa, una “Caccia al tesoro” nel centro cittadino, di cui pubblichiamo alcune immagini.
Il gioco, una novità assoluta per la nostra città, consiste in sfide di riconoscimento di determinati luoghi, personaggi o monumenti significativi del patrimonio artistico di Massa.
Dopo esser stati suddivisi in gruppi formati da alunni della primaria e della secondaria, i partecipanti hanno dovuto risolvere una serie di quiz, indovinelli ed enigmi in lingua francese e inglese. In tal modo i bambini hanno ripercorso i luoghi più significativi della nostra città, sui quali, magari, non si erano mai soffermati.
Nella soluzione degli enigmi, gli alunni hanno mostrato uno spiccato spirito di iniziativa coinvolgendo anche i passanti, che si sono prestati volentieri al gioco.
Al termine dell’attività, le insegnanti organizzatrici, Federica Bigarani e Simona Mercanti, hanno ritirato i fascicoli per la correzione e la proclamazione della squadra vincitrice.
Si ringraziano, per la preziosa collaborazione, le docenti delle scuole primarie di Cervara, Poggioletto, Stazione e Turano, che hanno partecipato con i loro alunni a questa iniziativa.

Oltre alla Caccia al Tesoro, il Plesso Staffetti ha ospitato gli alunni delle Scuole Primarie all'interno della scuola, con diversi incontri in cui sono state previste alcune lezioni dimostrative di Inglese, con la prof.ssa Nicoletta Bini, di Musica, con la professoressa Maria Rosaria Ferri, e con una lezione multimediale a cura della prof.ssa Elena Belligi, Animatore Digitale, dedicata allo studio del territorio, con la proiezione di immagini fotografiche d'epoca della città di Massa e di Marina di Massa,  confrontate con immagini attuali.

Tutte le attività sono state accolte con favore dalle docenti delle Scuole Primarie e i loro bravissimi studenti. Possiamo quindi concludere dicendo che il consuntivo è risultato molto positivo.

11/02/2018 - Impariamo a difenderci usando la testa!

Karate alla Malaspina-StaffettiLa Malaspina Staffetti grida no al bullismo! con lezioni dedicate all’argomento, con attività pratiche di difesa personale che stanno coinvolgendo tutte le classi dei due plessi della scuola secondaria.
L’intenzione è quella di innalzare il senso civico dei nostri studenti attraverso un’attività che fortifica non solo la struttura muscolare e la reattività psicofisica ma che insegna a fronteggiare situazioni impreviste, scoraggiando comportamenti di prevaricazione ed accrescendo autocontrollo, forza interiore, concentrazione ed assertività, attraverso una comunicazione diretta e coerente sia sul piano verbale che non verbale.
Il messaggio trasferito è chiaro: chi utilizza la violenza è un perdente. Perché chi tenta di schiacciare gli altri ha solo l’illusione di nascondere la propria debolezza e di venir riconosciuto come dominante, ma è solo un bullo, che in quel momento sta sfoderando la peggior versione di sé.
Il progetto nasce dalla collaborazione dei nostri insegnanti di scienze motorie con il maestro Alessandro De Simone, cintura nera sesto Dan di Karate, secondo Dan di Kobudo, arbitro nazionale, nonché presidente e direttore tecnico della A.S.D. Yamabushi Shotokan Karate Massa.
(Nelle foto: alunni di III B e III C del plesso Staffetti con le professoresse Anna Barone e Francesca Tonelli e il maestro Alessandro De Simone con Ernesto Fruzzetti)

09/02/2018 - L'onorevole Martina Nardi alla Malaspina

L'onorevole Martina Nardi alla Malaspina«Come ci si veste per entrare in Parlamento? Si possono fare foto? Ma che lavoro fate voi politici? Perché ci mettete così tanto ad approvare le leggi? Non si possono fare referendum per ogni legge?» Sono state questo alcune delle domande poste dagli alunni delle classi II A e II B del plesso Malaspina della nostra scuola alla deputata uscente Martina Nardi, durante l'incontro che si è svolto stamani nell'Aula magna della Malaspina e che era stato concordato da tempo in previsione della visita degli studenti a Montecitorio.
«Visito costantemente le scuole della provincia di Massa-Carrara – racconta Martina Nardi – per parlare del Parlamento e per raccontare ai ragazzi cosa accade ogni giorno alla Camera, che è stata la mia casa per 5 anni. Ogni volta rimango affascinata dalla curiosità dei ragazzi. Questa è una parte del mio lavoro – continua – e poiché, anche se solo per qualche giorno, sono una parlamentare in carica, ho ritenuto corretto mantenere l’impegno preso con la Malaspina-Staffetti».
Si parla di Costituzione, si leggono in classe alcuni articoli. Simulando una votazione parlamentare, con la “navetta” tra Camera e Senato, i ragazzi hanno imparato quanto sia difficile mettersi d’accordo, anche solo per decidere il numero di ore da trascorrere in classe. E sebbene Mattarella sia diventato per un momento il capo del Governo anziché il Presidente della Repubblica, i parlamentari siano arrivati a 1068 e i senatori siano, nel loro immaginario, vecchi signori di 70 anni, alla fine i giovani studenti hanno imparato qualcosa sulla democrazia.

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451