Autorizzazione all’uso dei cookie

Benvenuti

Istituto Comprensivo Statale
Malaspina-Staffetti

  • Scuola dell’Infanzia De Amicis di Turano
  • Scuola Primaria De Amicis di Turano
  • Scuola Secondaria di primo grado Malaspina
  • Scuola Secondaria di primo grado Staffetti

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Staffetti


Appuntamenti della Scuola

(Nota: per leggere con più agio i dettagli dei diversi appuntamenti, si consiglia di consultare la pagina Calendario)

15/04/2018 - Alla Malaspina si fa (anche) cinema

Iniziano le riprese!Nelle aule della Malaspina si fa anche cinema. E non è il primo anno: sono già diversi, infatti, i cortometraggi che, usciti dalla nostra scuola, sono andati in giro per festival!
Proprio in questi giorni, nel Laboratorio dei Linguaggi Audiovisivi guidato dalla professoressa Lorenza Corsetti con l’aiuto di Lorenzo Caravello dell’associazione “Cineamatori delle Apuane”, fervono i preparativi per il nuovo cortometraggio.
Come lo scorso anno, l’opera in cantiere è ispirata al tema che è stato scelto dalla rete di scuole composta dal Liceo Classico “Rossi”, dal Liceo Scientifico “Fermi” e dalle Scuole Secondarie della Malaspina-Staffetti: dopo il documentario e il video realizzati per Utopia’70, quest’anno è la volta dell’Apocalisse! Come affronteranno il tema le nostre ragazze e i nostri ragazzi?
Quello che è certo è che in tanti si impegneranno per la realizzazione del nostro cortometraggio: per realizzare quelli degli scorsi anni, infatti, non solo gli studenti, ma anche i docenti, le bidelle, i nostri esperti esterni, i docenti in pensione – e perfino i genitori! – hanno via via collaborato come attori o troupe oppure per fornire le location alle nostre piccole opere cinematografiche!
Per chi se li fosse persi:

15/04/2018 - Atletica Leggera, che passione!

Concluse oggi,12 Aprile, con le prove d’Istituto, le lezioni dedicate all’ Atletica Leggera del Progetto Centro Sportivo Studentesco per gli alunni Jacques Rebecca, Ricci Asia, Belletti Daniele, Berti Martina, Rappelli Samuele, Lazzini Arianna, Mussi Lorenzo, Alibani Melissa, Vergellito Giulia, Balloni Martina, Vigliar Camilla, Solinas Moroianu, Prendin Manuele, Mosti Anna, Bianchi Siria, Tonazzini Sophie, Perna Alessandro, Bigi Samuele, Lucchini Luca, Gianfranceschi Emma, Galli Gaia Zoe e Del Freo Edoardo. 
Gli studenti, con le docenti di Scienze Motorie e Sportive Prof.sse Tonelli Francesca e Barone Anna del Plesso Staffetti hanno potuto sperimentare le diverse specialità presso il Campo scuola di Massa, trovando quella più adatta alle proprie predisposizioni, scegliendo di trascorrere dei pomeriggi all’aria aperta e mettendo le basi per la creazione di uno stile di vita sano, lontano dalla sedentarietà.
Nella categoria ragazze è emersa Ricci nella resistenza, Berti nella velocità e nel lungo, seguita da Jacques. Nella categoria ragazzi ha spiccato Rappelli. Per la categoria cadetti si è classificato al primo posto nella velocità Prendin seguito da Solinas e Lucchini ed è stato sempre Prendin ad aggiudicarsi il primo posto nel salto in lungo. Nella categoria cadette invece è emersa prepotentemente Gianfranceschi nel salto in lungo. 
Una bella esperienza che ha permesso ai ragazzi di sviluppare la coscienza del proprio corpo per uno sviluppo più completo della personalità.

11/04/2018 - Eat Well, Stay Healthy!

Dolce ingleseCibi sani, una dieta bilanciata ed una corretta educazione alimentare promuovono il benessere e migliorano la qualità della vita: queste sono state le tematiche affrontate ed analizzate nell’ambito del progetto "Educazione alla salute", conclusosi alla Malaspina nel mese di marzo.
Quest’anno per la prima volta la professoressa Manuela Ceresa, referente del progetto, consapevole che lo strumento linguistico dell’Inglese è divenuto elemento fondante per l’esposizione dei contenuti scientifici, ha deciso di avvalersi di un modulo CLIL: Healthy and Unhealthy food. Il progetto, rivolto in particolare alle classi II C, II D e II F, si è realizzato grazie all’aiuto delle professoresse di scienze Alice Bertoncini e Patrizia Strani e della professoressa di inglese Giada Torre, che, partendo dal Good Food Nation Survey realizzato dalla BBC sull’abuso di junk food da parte dei teenagers del Regno Unito, hanno lavorato con i ragazzi sulle linee guida per un corretto stile di vita.
Il modulo ha avuto poi un’articolazione più vivace, passando per i role-play sulle funzioni comunicative Ordering a Meal in a Restaurant, fino alla versione scolastica di Ready Steady Cook! I ragazzi infatti, dopo aver visto video di programmi televisivi inerenti la cucina e dopo aver consultato blog di cucina inglesi e americani, si sono cimentati nella realizzazione e nell’oral presentation di ricette internazionali pervadendo l’intera scuola di prelibati manicaretti!
E solo dopo averli descritti dettagliatamente, ingredienti e procedure, hanno finalmente potuto assaggiarli e condividerli con compagni, insegnanti e collaboratori!
Scienze, inglese e buon umore: perché alla Malaspina imparare è dolce!

06/04/2018 - L'Ordine dei Giornalisti premia (di nuovo) il nostro giornalino!

Davanti al Teatro Bonci a Cesena per ricevere il premio dell'Ordine dei GiornalistiNuovo bellissimo riconoscimento per il giornalino della nostra scuola.
Anche l’ultimo numero de «La Gazzetta dell’Aula», infatti, è stato selezionato, nella categoria “Scuola secondaria di I grado”, tra i giornalini scolastici più meritevoli dall’Ordine dei Giornalisti.
L’occasione è stata la XV edizione del concorso “Fare il giornale nelle scuole”, un’iniziativa che vuol segnalare e sostenere il lavoro che tanti studenti e tante studentesse svolgono insieme con i loro docenti nelle scuole di tutta Italia.
E si tratta di un bis, visto che anche l’edizione 2014-2015 del nostro giornalino aveva ottenuto il medesimo premio.
Questo premio è un riconoscimento per il lavoro svolto dalle ragazze e dai ragazzi delle classi seconde della Malaspina e della Staffetti. Aderendo al progetto del “Quotidiano in classe”, infatti, ciascuna delle classi aveva scritto due delle ventiquattro pagine che lo compongono. Ed è anche il riconoscimento del lavoro svolto dalle studentesse e dagli studenti del laboratorio di giornalismo, la redazione di fatto del giornalino che, sotto la guida del professor Federico Guidotti e del giornalista Alberto Sacchetti, hanno curato le restanti pagine e l'impaginazione di tutto il giornalino.
Il giornalino premiato è quindi un lavoro collettivo degli studenti delle classi II B, II C e II E del plesso Malaspina, delle classi II A, II B, II D, II E e II F del plesso Staffetti e del laboratorio di giornalismo (formato da alunni delle classi I A, II A e III A del plesso Malaspina), coordinati dai docenti Angelica Arrighi, Federico Guidotti, Maria Riccarda Panighini, Gabriella Desiderio, Giusi Benedetti, Giovanna Ballerini ed Elisabetta Tonini, con la collaborazione dei docenti Lorenza Corsetti, Donatella Parodi, Francesca Tonelli e Alessandro Vitaloni.
Anche quest'anno la cerimonia di premiazione si è svolta al Teatro Bonci a Cesena: il teatro era gremito da centinaia di studenti e studentesse provenienti da tutta Italia (dalla Sicilia al Trentino-Alto Adige), mentre gli onori di casa erano fatti dal presidente dell'Ordine dei Giornalisti Carlo Verna, dal sindaco di Cesena Paolo Lucchi e da uno straordinario ospite d'onore: il giornalista sportivo Roberto Cucchi.
A ricevere il premio dalle mani del presidente dell'Ordine dei Giornalisti era presente una rappresentanza delle classi e del laboratorio di giornalismo che quel giornalino lo scorso anno hanno contribuito a costruire: Elena Battolla (III C/M), Thomas Calderone (II A/M), Sofia D'Agostino (III E/M), Iacopo Forcieri (III B/S), Desirée Nesti (III D/S) e Nina Russo Fiorillo (III A/S).
I ragazzi e le ragazze erano accompagnati dal professor Federico Guidotti, responsabile del progetto, e dal giornalista Alberto Sacchetti, che dal 2002 collabora con la nostra scuola per le lezioni di giornalismo nelle classi e nella realizzazione del giornalino.

05/04/2018 - Abbiamo scoperto il magico mondo del castello... La Malaspina al Castello del Piagnaro

Al Castello del PiagnaroStamani le classi I A e I C del plesso Malaspina hanno visitato il castello del Piagnaro e il bellissimo museo delle statue-stele a Pontremoli, accompagnati dagli insegnanti Paola Biagioni, Irene Crapisi, Bianca Maria Ferrari e Pierandrea Poma.
Dopo un breve tragitto in treno, gli alunni hanno raggiunto a piedi il bellissimo maniero e, divisi in due gruppi, hanno potuto apprendere informazioni e curiosità molto interessanti sul museo e sulle misteriose statue, con l'aiuto di Marco, guida preparatissima e simpaticissima.
Dopo il pranzo con prodotti tipici presso il ristorante “da Norina” ai piedi del castello, i ragazzi hanno conosciuto Federica, Margherita e Marianna che li hanno guidati attraverso vicoli, passaggi segreti e stanze grandissime, alla ricerca del tesoro.
Entrambe le classi sono state molto abili nel risolvere gli enigmi, fare gioco di squadra e, alla fine, trovare il magnifico tesoro, ovvero... caramelle per tutti!

04/04/2018 - Francese + Geografia = Emile!

Francese + Geografia = Emile!Durante un ciclo di lezioni tenute nel mese di marzo, gli alunni della classe II C della Malaspina hanno scoperto che "Emile" non è soltanto il nome del celebre romanzo pedagogico di Jean-Jacques Rousseau, ma anche l’acronimo che designa L’enseignement d’une matière intégré à une langue étrangère, cioè l’insegnamento, in lingua francese, di argomenti previsti dalla programmazione didattica, finalizzato al contestuale utilizzo e miglioramento delle competenze linguistiche.
Attraverso splendide immagini ed attraenti video, le professoresse Maria Lucia Cancellara e Paola Cagetti, docenti rispettivamente di geografia e di lingua francese, entrambe, ça va sans dire, amanti della douce France, hanno guidato i ragazzi lungo un percorso in cui, servendosi del français en action, sono state individuate le caratteristiche geografiche del cosiddetto "hexagone" e localizzate le principali regioni e città.
Gli alunni si sono avvicinati con stupore alla realtà d’oltralpe, passando in rassegna Bretagne, Provence-Alpes-Côte d'Azur, Normandie, Île-de-France per poi soffermarsi sull'affascinante Paris, sugli eleganti Châteaux de la Loire, sul meraviglioso Mont-Saint-Michel, siti, questi ultimi, dichiarati patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco.
Non sono certo mancati luoghi esotici come l'Île de la Réunion, la Guyane, la Martinique che, pur non trovandosi in Europa, fanno parte a tutti gli effetti dello Stato francese e dell'Unione Europea.
Chissà che questa esperienza non sia il primo passo verso una futura visita in terra francese!
Vive la France!

03/04/2018 - La Staffetti alla Deputazione di Storia Patria

Mercoledi 28 Marzo le classi 2E e 2F del plesso Staffetti, accompagnate dalle docenti Elena Belligi, Simona Mercanti, Elisabetta Tonini, Serena Masetti e Irene Crapisi hanno partecipato a una visita alla Deputazione di Storia Patria per le antiche Province Modenesi di Massa. Le due classi sono state guidate nella visita dall'architetto Nicola Gallo e dalla professoressa Del Giudice.La Deputazione è una istituzione culturale di grande prestigio nel contesto della provincia di Mssa e Carrara, e le sue origini risalgono all'Unità d'Italia. E' nata infatti a Modena nel 1860, ed ha sede nel Palazzo di Santa Elisabetta, ex convento di Suore Terziarie francescane. 
Gli studenti hanno potuto ammirare, grazie alla guida dell'Architetto Nicola Gallo, il museo, che contiene importanti testimonianze della storia locale, come resti della Pieve di San Lorenzo a Monte Libero, della Pieve di S.Remigio e alcune testimonianze della presenza ebraica a Massa.Sono state anche illustrati documenti riguardanti la storia pre e post unitaria del nostro territorio.
La professoressa Del Giudice ha poi illustrato agli alunni della Staffetti l'albero genealogico dei Marchesi di Massa, della famiglia Cybo - Malaspina, e della fusione di quest'ultima con quella dei Duchi di Modena,  e raccontato la storia della Deputazione.

Infine, ha mostrato la copia della "Tabula Peutingeriana" lì  conservata, nella parte in cui viene raffigurato il nostro territorio.

03/04/2018 - La « chasse aux œufs » sbarca alla Staffetti

Mercoledì 28 Marzo la classe 1F del Plesso Staffetti ha anticipato i festeggiamenti pasquali con una divertentissima  "chasse aux œufs", tradizione del Nord Europa, ma che sta iniziando a diffondersi anche nel nostro paese.
"Per preparare l’occorrente" racconta Matteo, uno dei partecipanti all’iniziativa, "abbiamo cominciato un paio di settimane fa ad accantonare le uova non più fresche. Ci siamo poi ritrovati a piccoli gruppi per lessarle e decorarle, seguendo le indicazioni di alcuni siti francesi suggeriti dalla nostra insegnante, la professoressa Federica Bigarani. Abbiamo poi confezionato dei cestini di vimini e cartone per mettercele dentro e infine abbiamo comprato coniglietti, galline, caramelle e ovetti di cioccolato".
"Quando tutto è stato pronto", continua Sara " la nostra insegnante, con l’aiuto di mia mamma, ha nascosto tutto quanto nel giardino-parcheggio della scuola, mentre noi siamo rimasti in classe con la professoressa Melissa Chicca che, a fatica, ha dovuto contenere la nostra impazienza ed eccitazione. Quando finalmente siamo scesi in giardino, eravamo molto curiosi di provare un gioco che nessuno di noi aveva mai provato. Inizialmente ci siamo divisi in tre squadre e, per poter cercare le uova, abbiamo dovuto rispondere a delle domande di grammatica o lessico francese. È stato meno facile di quanto pensassi perché alcuni cestini erano nascosti proprio bene! Ci siamo divertiti un mondo e io non vedo l’ora di organizzare la caccia alle uova per le mie amichette e cugini la domenica di Pasqua" 
Oltre alla soddisfazione dei bambini, l’iniziativa ha riscosso anche quella dell’insegnante organizzatrice, che ha trovato i propri alunni veramente preparati e motivati.
Bravo, les enfants, continuez à étudier la langue de Molière et de Baudelaire!

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451