Autorizzazione all’uso dei cookie

Benvenuti

Istituto Comprensivo Statale
Malaspina-Staffetti

  • Scuola dell’Infanzia De Amicis di Turano
  • Scuola Primaria De Amicis di Turano
  • Scuola Secondaria di primo grado Malaspina
  • Scuola Secondaria di primo grado Staffetti

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Staffetti


Appuntamenti della Scuola

(Nota: per leggere con più agio i dettagli dei diversi appuntamenti, si consiglia di consultare la pagina Calendario)

30/05/2018 - Applausi per le attrici e gli attori della Malaspina

A Teatro con la MalaspinaÈ andato in scena ieri sera al Teatro dei Servi per i genitori (dopo le anteprime della mattina per gli alunni della scuola) lo spettacolo teatrale ideato e diretto da Alberto Nicolai con le professoresse Paola Biagioni e Bianca Maria Ferrari all'interno del Laboratorio Teatrale della Malaspina.
Come tutti gli anni questa rappresentazione si è inserita nella rassegna di spettacoli teatrali scolastici “La classe va in scena” patrocinata dal Comune di Massa.
Finalmente svelato il mistero della trama: vari personaggi della storia e della letteratura (dal Mr. Hyde di Stevenson a Cleopatra, da Didone al Rosso Malpelo di Verga, dallo shakespeariano Riccardo III a Rasputin, da Agamennone al tolkieniano Gollum, da Lady Macbeth alla Regina di Cuori di Lewis Carroll, fino alla Annie Wilkes di "Misery non deve morire" - solo per citarne alcuni) si trovano insieme in una stazione ferroviaria in attesa del treno e presto, pensando di aver messo finalmente a tacere quella che credono la loro dittatoriale "voce narrante", scoprono l'ebbrezza di poter finalmente abbandonare il proprio eterno ruolo e di lasciarsi andare alle proprie passioni. Ma la voce non era la voce narrante, la libertà era un'illusione e alla fine a tutti toccherà tornare a recitare il ruolo consueto.
“Cercando l’alba dentro l’imbrunire” è stato interpretato da: Laura Benedini, Giulia Bertuccelli, Giulia Bignotti, Sofia Bondielli, Sofia Emma Ciuffi, Tommaso Della Bona, Cosimo Di Filippo, Anna Fruzzetti, Martina Iacopetti, Sofia Ingegneri, Riccardo Loffredo, Gabriele Massa, Gaia  Meccheri, Anna Chiara Niccoli, Sara Pardini, Anna Laura Parenti, Anna Regina, Virginia Sancin, Pietro Tabbì, Alice Tarantola, Lorenzo Tognetti e Samuele Tommasiello.

29/05/2018 - Campioni e campionesse provinciali di pallavolo

I campioni provinciali di pallavolo!Le due squadre femminili (categoria cadette) e le due squadre maschili (categoria cadetti) stamani alla finalissima del Campionato Provinciale Studentesco di Pallavolo al Palazzetto dello Sport di Pontremoli hanno confermato la loro bravura vincendo tutti i set di gioco e confermandosi ancora una volta campioni provinciali di pallavolo!
Le squadre femminili del nostro istituto, composte da Viola Andreazzoli, Elena Battolla, Lucrezia Dalessandri, Alessia Fini, Emma Gianfranceschi, Camilla Giusti, Caterina Guadagni, Francesca Leka, Maddalena Loccori, Sofia Righetti, Alice Romano e Anna Tognarelli, hanno battuto l'Istituto Comprensivo "Ferrari" di Pontremoli, primi classificati nell'ambito della Lunigiana per la categoria cadette.
Le squadre maschili, composte da Carlo Biancardi, Filippo Ceccarelli, Gianmaria Consigli, Matteo Del Mancino, Nicola Fruzzetti, Stefano Manfredi, Andrea Pianti, Thomas Pucci, Stefano Ratti, Niccolò Spediacci, Riccardo Zanelli e Filippo Torre, hanno superato l'Istituto Comprensivo "Moratti" di Fivizzano, primi classificati nell'ambito Lunigiana nella categoria cadetti, aggiudicandosi le medaglie d'oro e concludendo con una finale con il botto questo campionato.
Hanno accompagnato le studentesse e gli studenti della Malaspina-Staffetti gli insegnanti Francesca Tonelli e Alessandro Vitaloni.

25/05/2018 - Festa della Gymnaestrada ieri al Campo Scuola

La Malaspina-Staffetti ai provinciali di GymnaestradaGli alunni Aurora Arcolini, Benedetta Bertoneri, Lorenzo Bertuccelli, Laura Bresciani, Nicole Celi, Agnese Ciofi, Elena Del Freo, Giorgia Francini, Sara Freni, Giulia Germelli, Linda Gurraj, Arianna Lazzini, Julia Manfredi, Aurora Nari, Sophie Pardini, Nycole Peres Fabbri, Azzurra Sergiampietri, Elena Torre e Giulia Vergellito ieri mattina si sono esibiti in un clima di festa ed aggregazione tipico della Gymnaestrada presso il Campo Scuola di Massa davanti a un pubblico incuriosito.
Con una produzione artistica interdisciplinare diretta dalla professoressa Francesca Tonelli, tecnico FGI, gli alunni della Malaspina-Staffetti hanno ideato una coreografia di ginnastica e danza attraverso l’attività Gym Dance Fusion condotta all'interno del Centro Sportivo Studentesco d'Istituto. Il pezzo è stato arricchito dall’uso di strumenti musicali occasionali (come bastoncini di legno e barattoli) approvati dalle professoresse di musica Maria Rosaria Ferri e Annarita Galleni. A completare la scenografia hanno poi contribuito le sedici splendide tele realizzate dagli alunni Gabriele Baldini, Selene Baldini, Alessio Del Freo, Lorenzo Della Bona, Giada Ianuale, Mattia Menchini, Filippo Piccinini, Matilda Ricci, Michele Ricci e Domenico Vianello con la professoressa Barbara Borghini nell’ambito del progetto "Oro": i quadri, composti tra loro come un puzzle, hanno dato vita alla riproduzione del ritratto di Adele Bloch-Bauer di Gustav Klimt.
La Gymnaestrada è un'attività ad alto valore inclusivo: tutti coloro che avevano partecipato alla fase d’istituto, infatti, hanno poi partecipato alla fase provinciale, a prescindere dalla sezione e dal plesso di appartenenza, rispettando così l’etica della manifestazione, che è quella dell'apertura. Tutti si sono potuti esprimere liberamente attraverso la propria corporeità e fantasia motoria in virtù delle nuove tecniche e dei contenuti stilistici appresi non solo grazie alle professoresse del plesso Staffetti Francesca Tonelli e Anna Barone, ma anche per merito della preziosa collaborazione del tecnico FIDS Simone Da Prato, noto esponente nel mondo della danza e formatore nazionale FIPD (Ente Italiano Tecnici della Danza), che ci ha omaggiato della propria esperienza professionale con alcuni incontri, durante i quali nuove competenze sono state trasferite ai nostri ragazzi.
Durante la prova sono stati utilizzati tre brani musicali dallo stile differente mixati tra loro. La prova è stata di grande impatto visivo, grazie anche alle maglie bianche dipinte a mano proprio con il colore dell'oro. L'esibizione ha decisamente convinto la giuria - composta, oltre che dal pubblico, da rappresentanti nel campo delle arti - che ha decretato un meritatissimo terzo posto provinciale per la nostra squadra!

24/05/2018 - Sta per arrivare il giornalino della scuola

La copertina dell'ultimo numero della «Gazzetta»Sta per arrivare in tutte le classi della Malaspina e della Staffetti il nuovo numero de «La Gazzetta dell'Aula».
Quest'anno sono state ben nove le classi seconde che hanno aderito al progetto "Il quotidiano in classe". Dopo aver seguito le lezioni del giornalista Alberto Sacchetti, gli studenti e le studentesse delle classi II A, II B, II C, II E e II F della Malaspina e delle classi II A, II D, II E e II F della Staffetti hanno elaborato, sotto la guida dei loro insegnanti di italiano, alcuni articoli che hanno arricchito l'edizione 2017/2018 del giornalino della nostra scuola con interviste, inchieste, resoconti e ricerche sugli argomenti più disparati. E quindi nelle ventiquattro pagine che compongono il giornalino si potranno leggere sondaggi e inchieste sui social network o sulle droghe, relazioni di viaggi in Francia e a Roma, ricerche sulla storia locale o sulla scuola del passato e interviste a scienziati, medici, cineamatori e maestri di karate, ma anche a personaggi illustri del passato.
Le pagine redazionali, invece, sono state curate anche quest'anno dai ragazzi e dalle ragazze del Laboratorio di Giornalismo della Malaspina, guidato dal giornalista Alberto Sacchetti e dal professor Federico Guidotti. I giovani redattori hanno inserito notizie dalla scuola, premi guadagnati e vittorie sportive che completano così le informazioni della nostra «Gazzetta».
Un grazie a tutte le insegnanti di lettere che hanno collaborato alla stesura del giornalino: Angelica Arrighi, Paola Barattini, Elena Belligi, Paola Biagioni, Lorenza Corsetti, Carmen Menchini, Elisabetta Parlatore ed Elisabetta Tonini.
Chi non può aspettare l'edizione cartacea, può sfogliare qui la versione digitale.

23/05/2018 - Fervono i preparativi per lo spettacolo teatrale della Malaspina

La Malaspina a teatroLavori in corso nel Laboratorio Teatrale della Malaspina: ultimi ritocchi, infatti, con l’esperto Alberto Nicolai al nuovo spettacolo che le ragazze e i ragazzi della Malaspina porteranno in scena martedì 29 maggio nelle due rappresentazioni mattutine delle 9.30 e delle 11.00 e in quella serale delle 21.15 presso il Teatro dei Servi nel contesto della rassegna teatrale “La Classe va in scena” del Comune di Massa.
Il laboratorio guidato da Alberto Nicolai con le professoresse Bianca Maria Ferrari e Paola Biagioni non metterà in scena un’opera del repertorio tradizionale, ma ha cercato con tutti i partecipanti un tema originale, su cui gli studenti e le studentesse tutti insieme hanno poi elaborato una trama e un copione originali. L’unico vincolo è stato il riferimento all’Apocalisse che quest’anno costituisce il tema di riflessione del progetto didattico elaborato dal Liceo Classico “Rossi”, dal Liceo Scientifico “Fermi” e dalle Scuole Secondarie della Malaspina-Staffetti dopo i riscontri positivi ottenuti lo scorso anno da Utopia’70.
Bocche cucite da parte delle attrici e degli attori sul copione di quest’anno, ma qualcosa è trapelato lo stesso. Una domanda, infatti, è stata rivolta spesso dai ragazzi e dalle ragazze del laboratorio ai docenti di lettere della nostra scuola: «Prof, mi scusi: mi potrebbe indicare un “cattivo” della letteratura?»
Che cosa staranno preparando le nostre studentesse e i nostri studenti nell’aula magna della Malaspina?
La risposta martedì prossimo... “Cercando l'alba dentro l’imbrunire”.
(La locandina e la brochure sono state elaborate a cura degli studenti Matteo Nemec, Greta Ofretti, Rachele Paiardi e Ilaria Scarpellini del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”)

22/05/2018 - Campioni regionali di nuoto!

Campioni di nuoto!Accompagnati dalla professoressa Francesca Tonelli, i cadetti della Malaspina-Staffetti hanno conquistato oggi a Lucca, nel corso dei giochi regionali studenteschi, l'oro nella staffetta e hanno portato così nella nostra provincia il titolo di Campioni regionali di nuoto. Ai blocchi di partenza gli alunni Marco Galvani, Davide Sartori, Nicola Sartori e Riccardo Zanelli, tutti medagliati.
Primo posto assoluto anche nello stile libero 50 metri per Riccardo Zanelli, che si aggiudica così nella stessa giornata una seconda medaglia d'oro.
Infine un meritatissimo secondo posto, sempre nello stile libero 50 metri, per l'alunna individualista Rebecca Gabrielli.
I giovani atleti protagonisti di questa bella impresa sportiva saranno premiati anche in occasione della I edizione del "Premio M.I.U.R. Sport Award Massa Carrara" che si svolgerà venerdì 1° giugno presso il Palazzo Ducale di Massa.

17/05/2018 - Mallorca, la perla del Mediterraneo

Dal 6 al 10 maggio, le classi 3B, 3C del plesso Staffetti e la classe 3E  del plesso Malaspina, accompagnate dai docenti Benedetti, Del Sarto, Nardini, Panighini, Quaglierini, Sola sono partiti da Milano alla volta di Palma di Maiorca.
I nostri alunni hanno passato 5 giorni in questo gioiello di terra nel  Mediterraneo occidentale, apprezzando le numerose bellezze storiche, artistiche e naturalistiche, mettendosi alla prova con la lingua, tuffandosi nella cultura e nelle tradizioni spagnole studiate in classe.
E' stato un viaggio davvero magico perchè l'isola offre pittoreschi villaggi, paesaggi mozzafiato, rovine romane, spiagge stupende, grotte suggestive, parchi naturali ed un'elegante capitale.
I nostri alunni hanno passato un'intera giornata nella capitale dell'isola: Palma di Maiorca e con una bravissima guida hanno potuto ammirare la sua magnifica Cattedrale, simbolo della città.
E' una cattedrale davvero particolare, non solo per le sue imponenti dimensioni e per la sua suggestiva posizione sul lungomare, ma soprattutto per la mescolanza di elementi gotici e d'arte contemporanea.
Alla decorazione degli interni hanno infatti collaborato l'architetto Antonio Gaudì e l'artista Miquel Barcelò.
Adiacente alla cattedrale, sorge l'Almudaina, una fortezza araba in stile moresco convertita in residenza reale.
La giornata a Palma di Maiorca è poi proseguita tra le stradine del centro storico alla scoperta di luoghi, strade, cortili segreti, case signorili in stile modernista,sculture e murales di artisti d'avanguardia come Joan Mirò e contemporanei come Alexander Calder.
Non poteva mancare una sosta al castello medievale di Bellver, che sorge su una collina e dal quale si può godere di una vista magnifica della città.
Una delle esperienze più suggestive è stata sicuramente l' escursione alle grotte del Drago, dove i ragazzi si sono lasciati incantare dalle stalattiti e dalle stalagmiti millenarie, hanno ascoltato un singolare concerto di musica classica ed hanno attraversato in barca uno dei più grandi laghi sotterranei d'Europa.
Anche l'escursione naturalistica alla penisola di Formentor sicuramente  rimarrà per sempre nel cuore dei ragazzi; è stato bellissimo raggiungere quella lingua di terra che finisce direttamente sul mare e costituisce la punta settentrionale della Sierra de Tramuntana.
Il percorso ha offerto  una veduta panoramica che ha lasciato tutti senza fiato.
Visitare la cittadina di Alcudia è stata poi una bella esperienza e i ragazzi hanno potuto passeggiare tra le imponenti mura medievali e rinascimentali, e fare il pieno di storia e cultura grazie alle numerose testimonianze del suo ricco passato disseminate per la città.
Interessante è stata  la visita alla fabbrica storica di perle di Manacor, aperta nel 1890 e tuttora operante e seguire  tutte le fasi del processo di lavorazione delle perle.
Di certo non poteva  mancare il divertimento ed il relax nelle meravigliose baie incastonate in un mare cristallino color smeraldo e delimitate da pareti rocciose e fitte pinete.
Insomma è stata una gita unica e affascinante...w la Spagna e le sue isole!!!

16/05/2018 - "Da grande diventerò felice"

Come di consuetudine, anche quest'anno, il plesso Staffetti ha attivato il laboratorio teatrale e si è inserito nella rassegna  “La classe va in scena”, programmazione  teatrale di spettacoli e saggi scolastici patrocinata dal comune di Massa Settore Istruzione e Cultura.
Il progetto è stato realizzato  dalle insegnanti Giusi Benedetti e Aldalisa Nardini e ha visto la collaborazione di Alessandra Roselli, che, con grande professionalità e passione, è stata una delle protagoniste di questa bellissima iniziativa.
Il debutto dello spettacolo è previsto per il 1 giugno, con due repliche al mattino ed uno spettacolo serale nella suggestiva cornice  del Teatro dei Servi.
Gli alunni che si esibiranno sul palcoscenico sono i seguenti: Gaia Genovesi, Giulia Arrighi, Aurora Peschi, Lorenzo Caruso, Sara Vanelli, Samuele Rappelli, Fabio Bertelloni, Matteo Massa, Giulia Seni, Tommaso Nervi, Tommaso Quasso, Francesco Alvino, Beatrice Campochiaro, Alessandro Perna, Noemi Ragaglini, Melissa Alibani, Gabriele Petragnani, Fatima Zahara, Gaia Zoe Galli, Nicole Mustone, Fabio Bertocchi, Federico Boni, Martina Balloni, Carlotta Sferrazzo, Nicole Pintus, Giorgia Francini, Elena Torre, Tall Asshane, Asia Ricci, Rebecca Jacques, Giulia Vecchione, Simone Venturi, Andrea Marcuccetti, Giacomo Petragnani.
Lo spettacolo si intitola “Da grande diventerò felice” ed è liberamente ispirato al libro 
“Il libro di tutte le cose” di Guus Kuijer .
Il protagonista della storia è Thomas, uno di quei bambini che non si dimenticano per lungo tempo, forse mai. Un bambino infelice in una famiglia che lo è altrettanto.
Thomas ha  nove anni, vive in Olanda negli anni ’50, in una famiglia profondamente e bigottamente cristiana; il padre, capofamiglia per divina attribuzione, decide come ciascuno debba vivere, cosa si possa fare e cosa invece sia proibito. Thomas non ha mai potuto leggere libri in casa se non la Bibbia. Thomas non ha mai invitato amici. Thomas vede il padre picchiare la madre rea di aver risposto o alzato lo sguardo. Thomas conosce il dolore di un cucchiaio di legno battuto ripetutamente sulle natiche, ma soprattutto sente la tristezza, il peso di una vita che non è quella che vorrebbe per sé e per sua madre.
Ma Thomas non perderà mai la speranza e, nonostante la gabbia in cui è costretto a vivere, non perderà nemmeno  l’audacia e la curiosità dei bambini. 
Questa storia è un inno alla speranza, all’amore e al futuro, uno slancio in avanti nonostante le brutture della vita. 
Questo spettacolo teatrale è dedicato a tutti quelli che vogliono smettere di avere paura.
Così recita la sinossi: 

Prima che la storia abbia inizio…
“A voi possiamo anche raccontarlo: questa storia di Thomas è stata una sorpresa perfino per noi. A dire il vero volevamo scrivere una storia completamente diversa. Una storia commovente che facesse anche ridere. Avremmo parlato della nostra infanzia felice. Di padri che, prima di mettere a letto i propri figli, suonavano meravigliosamente il violino e di madri che li accompagnavano cantando con tanta grazia. Dei nostri amici, dei nostri fratelli e delle nostre sorelle che ci adoravano. Avremmo intitolato questa storia “Le avventure di bambini felici” e sarebbe stata perfetta da raccontare a Natale. I bambini, ma anche i padri, le madri, i nonni, le nonne e perfino il Primo Ministro l’avrebbero ascoltata tutta d’un fiato.
Ma poi abbiamo incontrato Thomas.
E abbiamo capito che anche i bambini infelici hanno il diritto di parlare”.

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451