Autorizzazione all’uso dei cookie

Benvenuti

Istituto Comprensivo Statale
Malaspina-Staffetti

  • Scuola dell’Infanzia De Amicis di Turano
  • Scuola Primaria De Amicis di Turano
  • Scuola Secondaria di primo grado Malaspina
  • Scuola Secondaria di primo grado Staffetti

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Staffetti


Appuntamenti della Scuola

(Nota: per leggere con più agio i dettagli dei diversi appuntamenti, si consiglia di consultare la pagina Calendario)
Non sono presenti altri appuntamenti

02/06/2019 - Un mondo oltre la siepe

Un mondo oltre la siepeCosa vivono nel loro quotidiano gli adolescenti e quanto “L’Infinito” di Leopardi ha ancora da dire loro?
Il giovane di Recanati era pieno di sogni e speranze come tutti i giovani, come tutti i nostri alunni. E nelle sue opere ci ha raccontato un mondo sempre attuale, a volte buio: ricco di problemi piccoli e grandi e di sofferenze, ma - ci ricorda attraverso i suoi testi - “l’unione fa la forza”, non bisogna arrendersi e rinunciare ai propri ideali e alla voglia di scoprire l’ignoto, perché, oltre la siepe delle nostre paure e dei dolori, c’è tutto un mondo da scoprire.
È questo che gli studenti del Laboratorio dei Linguaggi audiovisivi delle classi II A e III A della Malaspina, aiutati dai loro compagni del Laboratorio Artistico, hanno cercato di trasmettere attraverso il cortometraggio che hanno realizzato e che è stato presentato lo scorso 27 maggio a Carrara.
Il lavoro è stato guidato dalla professoressa Maria Lucia Cancellara e da Lorenzo Caravello del "Gruppo Cineamatori delle Apuane - Fedic" che si occupato delle riprese e del montaggio.
Complimenti a tutti gli alunni e a tutte le alunne che hanno contribuito a realizzare a vario titolo al cortometraggio: Valentina Barabotti e Lorenzo Ceccarelli, protagonisti del corto, Andrea Antompaoli, Lucrezia Biamino, Penelope Brignole, Alice Buscemi, Thomas Calderone, Gaia De Angeli, Daniele Fruzzetti, Luca Fruzzetti, Pietro Fruzzetti, Flavia Gallo, Lorenzo Gasperini, Francesco Giordano, Valentina Giusti, Davide Guidotti, Silvia Lazzeri, Matteo Manfredi, Juliana Memaj, Allegra Metta, Lucia Pianini, Camilla Semeraro, Francesco Vivian e Leonardo Volpato.
Grazie ai docenti Serena Chioni, Lorenzo Maggiani e Federico Guidotti e alla collaboratrice scolastica Brunella Bianchini che hanno collaborato alle riprese. E un grazie anche alla famiglia Giordano che ha messo a disposizione il proprio appartamento per la realizzazione del cortometraggio.
Qui, invece, sono disponibili gli altri cortometraggi del Laboratorio dei Linguaggi Audiovisivi.

31/05/2019 - La soffitta della Malaspina protagonista a teatro

La locandina dello spettacoloApplausi a scena aperta e tanto divertimento ieri al Teatro dei Servi nel corso delle tre rappresentazioni de “La soffitta di Sophie e Babette”, lo spettacolo teatrale messo in scena dalle ragazze e dai ragazzi del Laboratorio Teatrale del plesso Malaspina.
Curato dalle professoresse Paola Biagioni e Bianca Maria Ferrari e diretto da Alberto Nicolai dell’associazione “La Fabbrica delle Farfalle”, lo spettacolo di quest’anno ha preso spunto dall’edificio che è sede della scuola Malaspina: un edificio costruito più di trecento anni fa, che nelle sue aule ha ospitato diverse generazioni di bambini e bambine massesi con i loro insegnanti, le loro storie, le loro tristezze e le loro gioie. Lo spunto storico-architettonico iniziale si è trasformato ben presto in un allegro, scanzonato e – a volte – scalmanato viaggio nel mondo della fantasia che ha visto coinvolti nella recitazione tutti i giovani e giovanissimi attori: Agnese Ambrosanio, Gaia Ambrosini Nobili, Federico Andreoli, Laura Benedini, Martina Bonfigli, Francesca Bonotti, Francesco Caricato, Penelope Isabel Del Corto, Nicola Dello Iacono, Cosimo Di Filippo, Desirée Evangelista, Gabriele Fabretto, Asia Flauret, Emma Fruzzetti, Marta Giannuzzi, Greta Giorgi, Mohamed Koudssi, Jasmine Lazzeretti, Federica Lombrano, Gaia Marku, Matteo Montagnani, Emma Mornelli, Ousmane Seck Baye, Anna Laura Parenti, Sara Pianini, Andrea Picone, Anna Regina, Asia Ricci, Martina Roncalli, Pietro Tabbì, Alice Tarantola, Cecilia Tagliagambe, Giulia Tognarelli, Michelangelo Venè, Giulia Vergellito e Margherita Zollini.
Giovanissimi studenti della Malaspina anche i due “tecnici audio”: Federico Aldovardi e Giacomo Giuseppe Francini.
Lo spettacolo del Laboratorio Teatrale della Malaspina, come da tradizione, è stato presentato all’interno del progetto del Comune di Massa “La classe va in scena – Rassegna teatrale di spettacoli e saggi scolastici”.
Brochure e locandina, infine, sono state realizzate dagli studenti del Laboratorio di Giornalismo con l'aiuto dei docenti Serena Chioni e Federico Guidotti: Luca Antonioli, Lorenzo Ceccarelli, Nicolò Ceccarelli, Federico Chicchi, Daniele Fruzzetti, Luca Fruzzetti, Lorenzo Gasperini, Davide Guidotti, Serena Ricci e Leonardo Volpato.
Complimenti alle due professoresse, al regista, ai due tecnici in erba e, naturalmente, a tutti i giovani attori e a tutte le giovani attrici!

29/05/2019 - Pollicino e i suoi fratelli al Teatro dei Servi

La locandina dello spettacoloNell’ambito della rassegna teatrale del Comune di Massa “La classe va in scena”, i ragazzi e le ragazze del Laboratorio Teatrale della Staffetti hanno rappresentato ieri al Teatro dei Servi la fiaba “Pollicino e i suoi fratelli”.
Il progetto teatrale delle docenti Giuseppina Benedetti e Aldalisa Nardini ha voluto raccontare Pollicino attraverso il diario che lui ha custodito con cura, come testimone ironico e segreto delle prove che ha dovuto affrontato assieme ai suoi fratelli.
Lo spettacolo è stato diretto da Alessandra Roselli dell’associazione culturale “La noce a tre canti”. Bravissimi gli alunni-attori che sono saliti sul palcoscenico davanti ai loro compagni e ai loro genitori: Matteo Vivoli, Aurora Peschi, Sara Vanelli, Aurora Gentile, Emma Bertonelli, Marta Saturno, Vittoria Ceccarelli, Alessandro Marchi, Tommaso Quasso, Tommaso Nervi, Fabio Bertelloni, Giulia Pucci, Giulia Seni, Francesco Alvino, Samuele Rappelli, Beatrice Campochiaro, Gaia Genovesi, Melissa Marku, Aurora Del Freo, Rayan Rhadbane, Gaia Zoe Galli, Fabio Bertocchi, Nicole Mustone, Giacomo Giuntoli, Sofia Marchini, Matilda Ricci, Giacomo Petragnani, Asia Ricci, Rebecca Jacques e Giulia Vecchione.
Un particolare ringraziamento va alla professoressa Sandra Radicchi che, con i ragazzi e le ragazze del suo Laboratorio di arte e creatività, ha realizzato tutti gli oggetti di scena.

27/05/2019 - Avviso pubblicazioni graduatorie permanenti provvisorie personale ATA, A.S. 2019-2020

USR Toscana - Ambito Massa CarraraSi avvisa che l'Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana, Ufficio IX - Ambito Territoriale della Provincia di Lucca e Massa Carrara ha pubblicato in data 27 maggio 2019 le graduatorie permanenti provvisorie del personale ATA. Entro 10 giorni dalla data di pubblicazione gli interessati possono produrre reclamo avverso errori materiali, secondo quanto previsto dall’art. 12 dei rispettivi bandi concorso.
Allegati:

27/05/2019 - La Malaspina a spasso nei luoghi di Montale

A spasso con MontaleVenerdì 24 maggio le classi II E e III C della Malaspina accompagnate dalle rispettive insegnanti di lettere Maria Riccarda Panighini e Paola Biagioni con i docenti Daniela Del Sarto, Giada Torre e Pierandrea Poma, si sono recati in treno a Monterosso con la guida dell'instancabile professor Angelo Gatti, in qualità di esperto esterno, conoscitore dei luoghi in questione e della storia ad essi legata.
L'escursione ambientale è iniziata con una prima tappa in un luogo suggestivo, da dove è stato possibile ammirare Punta Mesco e lo splendido panorama costiero. Proseguendo, il gruppo si è fermato sulla terrazza contraddistinta dalla statua di "San Francesco e il lupo", dove è stata presentata e spiegata la poesia "Maestrale", forse la più bella scritta dal poeta Eugenio Montale ed inserita nella raccolta "Ossi di seppia". Proseguendo in salita le classi si sono riunite davanti alla chiesa dei frati cappuccini; tale chiesa conserva il famoso olio su tela di Van Dyck "Crocifissione", risalente alla prima metà del XVII secolo. Qui è stata letta e commentata una delle poesie più famose del poeta: "Meriggiare pallido e assorto", facendo riflettere i ragazzi sui termini inusuali utilizzati da Montale. Proseguendo in salita si è potuta osservare una targa dedicata al poeta ligure con inciso uno dei suoi famosi versi: "Ho sceso dandoti il braccio almeno un milione di scale" riferito alla moglie Drusilla detta "Mosca". Ed ecco il cimitero, nel vecchio borgo del paese, dove i ragazzi hanno camminato fra le tombe per cercare quella della famiglia Montale, nominata spesso nelle  poesie, ed hanno potuto osservare la statua di San Cristoforo, protettore degli automobilisti e dei viaggiatori. La tappa successiva ha consentito agli alunni di avere davanti agli occhi i terrazzamenti tipici di questa zona con la loro rigogliosa vegetazione formata principalmente da piante di limone. Non poteva mancare a questo punto la lettura di un'altra bellissima poesia di Montale: "I limoni" e successivamente quella dell'ultima lirica in programma "Felicità raggiunta", molto apprezzata dai ragazzi.
Dopo la pausa pranzo in piazza del municipio, circondata da moltissimi punti ristoro fra cui numerose friggitorie che propongono meravigliosi coni di carta gialla pieni di freschissimo pesce fritto al momento, il gruppo si è riposato sulla spiaggia del Gigante ed ha proseguito poi verso la villa liberty della famiglia Montale, detta "La Pagoda" o "Villa delle due Palme", che si erge maestosa con la sua torre color ocra. Purtroppo non è visitabile in quanto oggi appartiene a privati.
Nel pomeriggio, spostandosi in treno, il gruppo ha visitato prima il piccolo borgo di Vernazza, sotto uno splendido sole, gustando un buonissimo gelato ristoratore ed ha raggiunto poi Manarola, altro borgo suggestivo che si affaccia sul mare.
Giunti a destinazione in tarda serata, i ragazzi sono tornati a casa tenendo stretti nel loro cuore le immagini, le sensazioni, le riflessioni, i colori, gli aromi della natura e i versi immortali delle bellissime poesie di Eugenio Montale, lette e spiegate in un contesto totalmente diverso da quello scolastico e sicuramente, proprio per questo, da loro maggiormente apprezzato.

25/05/2019 - La Malaspina partecipa alla Settimana Mondiale della Tiroide 2019

Foto di gruppo con il dottor RocchiDiffondere la cultura della prevenzione sanitaria, sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie sull’importanza di corretti stili di vita fin dall’infanzia è uno dei compiti principali della scuola dell’obbligo. E la Malaspina è in prima fila per la prevenzione sanitaria. Questa settimana abbiamo aderito alla "Settimana Mondiale della Tiroide". Dal 20 al 26 maggio, infatti, diverse iniziative sono previste in tutta Italia per sensibilizzare i cittadini sulla diagnosi e la prevenzione delle malattie tiroidee. Il tema conduttore di quest’anno è: "Amo la mia Tiroide... e faccio la cosa giusta".
La scuola Malaspina ha aderito al progetto educativo "Iodoprofilassi nelle scuole" promosso dal Ministero dell’Istruzione, dall’Istituto Superiore della Sanità, dall’Associazione Italiana della Tiroide, dalla Società Italiana di Endocrinologia, dall’Associazione Medici Endocrinologi e dal Comitato Associazioni Pazienti Endrocrini.
Nell’ambito di questo progetto lo scorso 21 maggio l'Aula Magna della scuola ha ospitato un incontro tra tutti i suoi alunni ed il dottor Roberto Rocchi, medico endocrinologo dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria Pisana. Il dottor Rocchi, tra le altre cose, ha parlato dell’importanza dell’uso del sale iodato nella nostra dieta quotidiana quale strumento fondamentale per prevenire le malattie tiroidee e per garantire una crescita sana ed un adeguato sviluppo neurocognitivo durante il periodo fetale, nell’infanzia e nell’adolescenza.
Per chi fosse interessato, maggiori informazioni sulle iniziative della Settimana della Tiroide si possono trovare sul sito www.settimanamondialedellatiroide.it.

21/05/2019 - “Walk the global walk”: La Malaspina partecipa alla Marcia Globale

Con i professori davanti a Santa Croce“Nessuno è nato per odiare. Le persone odiano perché hanno imparato ad odiare, e se possono imparare a odiare possono anche imparare ad amare, perché l’amore arriva in modo più naturale nel cuore umano che il suo opposto”. Queste belle parole del Premio Nobel per la Pace e campione dei diritti umani Nelson Mandela, hanno fatto da filo conduttore al progetto patrocinato da Oxfam Italia a cui la classe III B della Malaspina ha dato, a partire dal mese di ottobre di quest’anno, la sua piena adesione e convinta partecipazione.
Conclusasi la prima parte del progetto (laboratori di cittadinanza sugli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Europea 2030 e la partecipazione, insieme con le altre terze, al Meeting dei Diritti Umani dell'11 dicembre), i nostri instancabili studenti con le loro magliette personalizzate con la scritta “Learn to Love”, accompagnati dagli insegnanti Angelica Arrighi e Pierandrea Poma, hanno deciso di dare il loro contributo, in rappresentanza di tutto il nostro Istituto Comprensivo, anche alla seconda parte del progetto: la simbolica Marcia Globale dei giovani europei per ottenere città e comunità sostenibili, svoltasi, tra le altre città, a Firenze il 10 maggio scorso.
Questa iniziativa, iniziata in Canada proprio il 10 maggio 2018, continuerà tra maggio e giugno in numerose città europee e sarà seguita anche sui social (#walktheglobalwalk).
Come disse il filosofo nord-americano David Henry Thoreau: “Qual è l’utilità di una casa se non si ha un pianeta decente sul quale costruirla?” Come possiamo fare in modo che il luogo in cui viviamo sia un ambiente sano e sicuro? E come possiamo garantire che tutte le identità vengano rispettate e che a tutte le persone venga garantito il diritto di espressione?
Questo è uno degli obiettivi dell’Agenda Europea 2030 e per ribadirlo e risvegliare le coscienze, soprattutto quelle dei politici, 700 giovani studenti venuti da tutta la Toscana, si sono riuniti a Firenze per marciare pacificamente tra musica, bandiere, slogan e colori. Cantando e ballando con ballerini africani e peruviani intervenuti come ospiti abbiamo attraversato il centro della città, passando davanti ad edifici simbolo come la Sinagoga di Piazza Farini e la Moschea, per poi arrivare tutti insieme a Santa Croce dove sul palco allestito per l’occasione sono intervenute diverse personalità, ma anche e soprattutto è stato lasciato spazio ai giovani ambasciatori delle varie scuole toscane che hanno esposto le loro idee sullo sviluppo sostenibile e sulla parità di diritti per tutti.
È stata una giornata speciale, la prima coinvolgente protesta per i nostri studenti che sicuramente continueranno a prendersi cura del loro ambiente e a cercare di migliorarlo per il bene di tutti.

18/05/2019 - Avviso uso parcheggio viale della Stazione

Festa dello sport a MassaPer garantire il regolare afflusso degli atleti all’interno delle palestre, si invitano i genitori degli alunni del plesso Staffetti a non entrare e a non utilizzare il parcheggio della scuola nei giorni della Festa Nazionale dello Sport: 20, 21, 22 e 23 maggio 2019.
Per chi fosse interessato alla manifestazione, qui il programma completo.

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451