Autorizzazione all’uso dei cookie

Benvenuti

Istituto Comprensivo Statale
Malaspina-Staffetti

  • Scuola dell’Infanzia De Amicis di Turano
  • Scuola Primaria De Amicis di Turano
  • Scuola Secondaria di primo grado Malaspina
  • Scuola Secondaria di primo grado Staffetti

Dirigenza e Amministrazione presso la Scuola Secondaria di primo grado Staffetti


Appuntamenti della Scuola

(Nota: per leggere con più agio i dettagli dei diversi appuntamenti, si consiglia di consultare la pagina Calendario)

25/06/2018 - Libri in comodato d'uso (A.S. 2018-2019)

Comodato d'usoSi informano i genitori che anche per il prossimo anno scolastico è possibile fare domanda per usufruire dei libri in comodato d’uso. La domanda deve essere presentata entro il 30 giugno.
I genitori interessati dovranno allegato alla domanda una dichiarazione ISEE in corso di validità.
Il modulo e il regolamento sono disponibili presso la Segreteria o possono essere scaricati utilizzando i seguenti collegamenti:

21/06/2018 - e-Twinning alla Malaspina: uno strumento chiave per l’educazione interculturale

HERstory per e-TwinningAnche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, le classi seconde delle sezioni A e B della Malaspina, coordinate dalle professoresse Angelica Arrighi, Lorenza Corsetti e Roberta Signorino sono state impegnate nell’attuazione di un progetto e-Twinning, ovvero il gemellaggio virtuale con alcune scuole europee.
Quest’anno il progetto ha coinvolto, oltre alla nostra scuola, l’Istituto Comprensivo Statale "Piazza Winckelmann" di Roma, la "Szkola Podstawowa" di Trzemeszo in Polonia e l’"OS Ivana Kukuljeva Sakcinskog" di Ivanec in Croazia.
Le ragazze e i ragazzi hanno lavorato insieme, da novembre a maggio, ad un progetto dal titolo “HERstory: remarkable women in our countries’ local and national history”.
Prendendo spunto dal libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, fenomeno letterario degli ultimi anni, ogni scuola aveva il compito di scegliere alcune figure femminili particolarmente significative nella propria storia nazionale e locale e raccontare le loro storie in maniera creativa sulla piattaforma Twinspace, utilizzando webapp tra le quali Padlet, Storyboard, Adobe Spark, Voki e Google Slides. L’uso attivo delle nuove tecnologie e della lingua inglese ha fatto la differenza e ha contribuito ad ampliare questi confronti, dando agli alunni la possibilità di comunicare con i coetanei, interagendo anche nei forum su temi quali la scuola, gli hobby, lo sport e i gusti musicali.
La finalità del progetto, oltre a quella di incoraggiare l’interazione con scolaresche straniere, è stata lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza e la sensibilizzazione delle studentesse e degli studenti ai temi delle pari opportunità, dell’inclusione e del rispetto della diversità in tutte le sue accezioni.
Una delle fasi più emozionanti è stata la realizzazione di un cortometraggio sulla vita di Bebe Vio, con l’amichevole collaborazione della Società Schermistica Massese. Alcune ragazze della classe II B si sono improvvisate sceneggiatrici, scenografe, costumiste, truccatrici e attrici e hanno rievocato, in lingua inglese, i momenti salienti della vita di questa grande campionessa.
Le ragazze e i ragazzi delle quattro scuole hanno inoltre svolto attività legate a giornate importanti quali la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne e la Festa della Donna. Per quest’ultima occasione i ragazzi hanno donato delle “mimose virtuali” alle compagne delle altre scuole partner, accompagnate da messaggi di auguri.
Un’altra attività è stata una gara per la creazione del logo del progetto, con la collaborazione del professor Ugo Carattini.
Gli alunni si sono dimostrati molto motivati e hanno lavorato anche oltre l’orario scolastico con entusiasmo per ultimare presentazioni, fumetti e video. La partecipazione attiva degli studenti e il coinvolgimento emotivo, assieme all'entusiasmo di entrare in contatto con compagni che vivono in paesi diversi, ha contribuito grandemente alla riuscita del progetto, grazie al quale i nostri allievi hanno potuto mettere in campo abilità e talenti che a volte è difficile far emergere con strumenti didattici e di verifica più tradizionali.
Confrontare con compagni di altre nazionalità abitudini, contesti, mentalità, preferenze e altro permette agli alunni non solo di scoprire nuove realtà e di accrescere le proprie conoscenze, ma li aiuta anche a comprendere meglio il proprio ambiente.
E così i nostri alunni sono stati orgogliosi di presentare ai coetanei europei le storie esemplari della scienziata premio Nobel Rita Levi Montalcini, della pedagogista Maria Montessori, delle imprenditrici Pertini, della giornalista Letizia Leviti e della ex studentessa della Malaspina, ora scienziata negli Usa, Anna Tenerani, di Adelina Guadagnucci, delle atlete Bebe Vio e Francesca Piccinini, mentre dalla Polonia e dalla Croazia arrivavano storie come quelle della scienziata Maria Sklodowska Curie, della regista Agnieszka Holland, della scrittrice Ivana Mazuranic e della sciatrice Janica Kostelic.
Il progetto si è concluso con una poesia dedicata alle donne liberamente e coralmente scritta da tutti gli alunni delle quattro scuole e con uno slide show che riassumeva in poche immagini l’importanza della donna nella società antica e moderna.
Nel mondo tormentato in cui viviamo, educare all’apertura, al rispetto e alla comprensione della diversità è sicuramente l’obiettivo più importante ed e-Twinning si è rivelato, ancora una volta, strumento fondamentale per il suo raggiungimento.
Grazie e-Twinning!

15/06/2018 - Libri di testo per l'A.S. 2018-2019

LibriL'Associazione Italiana Editori pubblica sull'apposito sito gli elenchi dei libri adottati dalle classi del nostro Istituto per l'A.S. 2018-2019.
Si ricorda che:
  • per poter scaricare il file occorre superare un test "captcha" copiando un codice casuale di lettere e numeri che compare a schermo;
  • gli elenchi sono in formato PDF, pronti per essere stampati;
  • nelle eventuali classi a seconda lingua straniera mista (gli alunni studiano francese o spagnolo) naturalmente occorrerà comprare esclusivamente il manuale della seconda lingua studiata;
  • nella colonna "cons." (testi consigliati) appare la dizione "AP" (consigliato per approfondimento) per i testi che il consiglio di classe ritiene comunque molto importanti per lo studio delle singole materie.
Di seguito i link esterni agli elenchi dei libri di testo, divisi per scuola, sezione e classe.

Scuola Primaria di Turano

Scuola Media Malaspina
Sezione A
Sezione B
Sezione C
Sezione D
Sezione E
Sezione F

Scuola Media Staffetti
Sezione A
Sezione B
Sezione C
Sezione D
Sezione E
Sezione F
Sezione G

10/06/2018 - Festa di fine anno alla Malaspina

Giovedì scorso, per salutare la fine dell'anno scolastico, tutti gli studenti e tutte le studentesse delle classi prime e delle classi seconde del plesso Malaspina hanno accolto nel cortile interno della scuola i genitori, i nonni e le nonne suonando e cantando pezzi musicali imparati nel corso dell'anno scolastico e all'interno del Laboratorio di Musica Corale condotto dalle docenti Gabriella D'Onofrio e Daniela Sciutto.
Le classi prime si sono cimentate nell'esecuzione con il flauto di "Prendi la matita", "Sarà perché ti amo", "Samarcanda", "Verdi praterie", "Hard Rock" e "La mia banda suona il rock"; a seguire, le due classi della sezione C insieme hanno intonato "Il clown" prima di cedere il posto ai colleghi e alle colleghe delle classi seconde. Queste ultime hanno suonato insieme "Diana", "La notte" dei Modà, "O mama mama" e "Acqua azzurra acqua chiara". A questo punto le tre classi di lingua spagnola (II D, II E e II F) hanno cantato "Guantanamera", "Arroz con leche" e "Yo contigo", mentre le tre classi di lingua francese (II A, II B e II C) si sono esibite in "Vois sur ton chemin" a due voci e "Sur ma route". Per concludere, tutte le classi insieme hanno suonato "Another brick in the wall (part 2)".
Applausi per tutte le ragazze e tutti i ragazzi e complimenti in particolare a Francesco Umbri (II C) per l'assolo rap e a Stefan Bazie (III B) per l'accompagnamento con le percussioni.
Arrivederci a settembre!

09/06/2018 - Lungo il Frigido per salutare la fine dell'anno scolastico

Quarto Memorial JonathanBambini, bambine, maestre, ragazze, ragazzi, professoresse, professori, cappellini, sacche azzurre, bottiglie d'acqua, ghiaccioli, mele, succhi di frutta, panini con la nutella, focacce, musica e tante risate hanno riempito di suoni e di colori ieri mattina per alcune ore le due sponde del Frigido.
Nonostante le previsioni meteorologiche avverse, infatti, il sole ha accompagnato gli ottocento partecipanti alla quarta edizione del Memorial Jonathan, la passeggiata ludico-motoria lungo le sponde del Frigido che per il quarto anno consecutivo ha segnato simbolicamente la fine delle attività scolastiche regolari di tutte le scuole del nostro istituto: la scuola primaria De Amicis di Turano e le scuole secondarie di I grado Malaspina e Staffetti.
La dirigente scolastica Marilena Conti, i collaboratori della dirigente Giovanni Vullo e Gabriella Desiderio hanno salutato i ragazzi e le ragazze presenti e, al termine della passeggiata, hanno consegnato una targa ricordo alla famiglia di Jonathan, il nostro alunno che ci ha lasciato alcuni anni fa e che vogliamo ricordare con questa iniziativa.
Hanno collaborato per rendere indimenticabile questa giornata l'Agraria Cantarelli, Aldovardi Moto, Alimentari - Frutta e verdura Tazzini, il Conad del Cinquale, la Fonteviva, i Gelati Giuntoli di Montignoso, GF1, il McDonald's, il Panificio Cagetti, il Panificio di Canevara, il Panificio Celi Luigi di Cervara, il Panificio Lollo di San Carlo, il Panificio Pelliccia, il Panificio Pucciarelli e Musetti, la Tipografia Ceccotti.
Presente con uno stand anche l'associazione ACAT Massa-Montignoso. L'associazione è costituita da persone e famiglie che vivono il problema del consumo dell’alcol e che, tra le altre cose, inizierà con la nostra scuola un percorso di sensibilizzazione sul tema dell'alcolismo a partire dal prossimo anno scolastico.

08/06/2018 - Quando l'Arte è pretesto di incontri

Incontri….questa è la parola che affiora alle labbra di chi sta ricordando il bell’evento che si è vissuto la mattina del  6 giugno proprio nel corridoio d’ingresso della Staffetti. Complice la creatività inclusiva delle prof.sse Desiderio, Bertolucci, Polini; complice la creatività artistica ed espressiva della prof.ssa Borghini; ma soprattutto complici il coinvolgimento e l’entusiasmo di alcuni studenti della Staffetti, con orgoglio possiamo dire che chi passerà per quel corridoio incontrerà a sua volta una ragguardevole tavola in legno che riproduce il famoso dipinto di Gustav Klimt Ritratto di Adele Bloch-Bauer
L’idea aveva preso vita agli inizi dell’anno scolastico, quando la prof.ssa Borghini aveva raccontato alle colleghe della sua tesi di laurea (la riproduzione dell’opera di Klimt con tecniche precise), immaginando che potesse essere un bel punto di partenza anche per un progetto didattico adatto ai nostri alunni. Si era così messa in moto la fucina delle idee, perché una tale proposta artistica valeva davvero la pena di renderla ancora più fruttuosa, viste l’abilità e le competenze della collega: si voleva trovare un modo che coinvolgesse contemporaneamente sia quegli studenti che a volte hanno bisogno di tempi ed occasioni più mirate per sentirsi a proprio agio e provare un senso di appartenenza,  sia quegli studenti che sanno mettere in mostra incredibili competenze di spirito d’iniziativa e di senso pratico, ma che magari sono un po’ refrattari a cercare risposte a quelle loro idee nei libri di scuola. 
È nato così il progetto “L’oro nella rappresentazione artistica: illuminare il percorso”. I docenti della varie classi della Staffetti hanno individuato alcuni studenti che presentavano queste caratteristiche, hanno loro esposto il progetto e ne hanno parlato con le famiglie; svolto tutto ciò, è partito il ciclo di lezioni teoriche tutte ispirate all’oro ma inserite nei vari ambiti disciplinari: l’oro nella musica con la prof.ssa Ferri, nell’arte con la prof.ssa Ferrari, nella pubblicità con la prof.ssa Desiderio, nello sport con la prof.ssa Tonelli, nel mondo minerario con la prof.ssa Bassani e non poteva certo mancare un po’ di ripasso di geometria, con la prof.ssa Barsotti, visto che la tavola riprodotta è in realtà formata da tanti riquadri perfettamente proporzionati.
Forti di queste nuove conoscenze, è poi giunto il momento, sicuramente più divertente, di mettersi in gioco come artisti, sotto la sapiente guida della prof.ssa Borghini: legno, disegno, fogli e polvere d’oro e molta, molta pazienza, per realizzare prima una tavoletta personale, che resterà a ricordo di ognuno di loro di questa bella esperienza, poi l’opera corale che è stata, lo ribadiamo, davvero occasione di così tanti INCONTRI!

07/06/2018 - Premio "Ciro Siciliano"

Premio Ciro SicilianoCome ogni anno all'avvicinarsi della fine della scuola, arriva anche la festa di Sant'Antonio nella frazione di Forno. E il giorno della festa, il 13 giugno, da settant'anni è anche il giorno in cui si ricorda uno dei più terribili massacri avvenuti durante la seconda guerra mondiale nel territorio del nostro Comune.
Proprio per ricordare questo terribile evento, da 11 anni l'Associazione Eventi sul Frigido, con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Massa e grazie all'impegno della giornalista e scrittrice Angela Maria Fruzzetti, propone a tutte le scuole di Massa il premio intitolato alla memoria del Maresciallo dei Carabinieri Ciro Siciliano e ai valori di pace, giustizia, libertà e democrazia.
Proprio prendendo spunto da quelle parole, i ragazzi e le ragazze della classe II E del plesso Malaspina, guidati dal loro insegnante Federico Guidotti, hanno raccontato episodi grandi e piccoli nei quali oggi giovani come loro si sono sforzati di mettere in pratica quei valori che l'abitudine, a volte, consuma: un po' come l'aria, della cui importanza ci ricordiamo solamente quando inizia a mancare...
Accompagnati nella Sala della Resistenza del Palazzo Ducale di Massa dalla loro insegnante di storia Maria Lucia Cancellara, ieri mattina gli studenti e le studentesse della classe II E hanno partecipato alla cerimonia di premiazione e ascoltato la presentazione dell'organizzatrice dell'evento Angela Maria Fruzzetti, gli interventi delle autorità (tra cui il presidente della Provincia di Massa-Carrara Gianni Lorenzetti, il presidente del Consiglio Comunale di Massa Domenico Ceccotti, l'assessore all'Istruzione del Comune di Massa Silvana Sdoga), dei rappresentanti delle locali associazioni partigiane (il presidente dell’Anpi di Massa Dino Oliviero Bigini e la vicepresidente dell’Anpi di Montignoso Lucia del Giudice) e anche della figlia di Ciro Siciliano, la signora Paola Siciliano.
Grandissima è stata la gioia e la sorpresa quando è stato annunciato il nome del vincitore nella sezione componimenti: si trattava proprio della classe II E della Malaspina!
Tutti gli studenti hanno ricevuto una medaglia in ricordo della cerimonia, mentre alla scuola è andata una targa, alcuni libri per la biblioteca della scuola (tra cui una copia dell'ultimo libro in cui Angela Maria Fruzzetti con Sara Maria Strenta ha raccolto i testi prodotti dai vincitori delle ultime edizioni) e un premio in denaro che sarà utilizzato per potenziare l'offerta formativa della nostra scuola.
Complimenti ai giovani "scrittori" Francesca Bacci, Lisa Balloni, Matteo Bianchi, Alessio Bonuccelli, Thomas Caddeo, Iacopo Casani, Tommaso Casani, Aurora Ciuffi, Sofia Ciuffi, Dennis Dalle Luche, Carlo Dazzi, Lorenzo Faconti, Anna Fruzzetti, Migena Gega, Thomas Lacopo, Edoardo Lodovici, Luca Maccioni, Alice Michelucci, Maria Virginia Nicodemi, Matteo Palla e Daniele Ricci.

07/06/2018 - Ultima escursione in montagna per la Malaspina

Escursionisti della Malaspina sul SumbraLunedì 4 giugno le classi II C e III E del plesso Malaspina, accompagnate dagli insegnanti Paola Biagioni, Maria Riccarda Panighini e Pierandrea Poma, con la preziosa collaborazione del professor Angelo Gatti, guida d'eccezione ed esperto conoscitore delle nostre montagne, sono salite sul Monte Sumbra come degli esperti escursionisti. La gita è stata organizzata come momento conclusivo, per le due classi, di un percorso durato tutto l'anno scolastico, che ha visto protagonista il professor Gatti con il suo progetto di latino ed evoluzione della lingua che ha compreso anche momenti rivolti alla conoscenza del nostro territorio, dei fiori e delle piante endemiche, con i loro nomi scientifici, perlopiù in lingua latina.
Dopo il tragitto in pullman Massa-Careggine, con il simpatico Marco alla guida, i ragazzi, zainetto in spalla, sono partiti dalla maestà del Tribbio a 1157 metri slm e hanno proseguito attraverso un magnifico bosco di faggi, fra sentieri e strada sterrata. Raggiunta la zona denominata “I Tavoloni” gli studenti hanno continuato il loro percorso prima attraverso un sentiero roccioso e poi all'interno di un invitante e ombroso boschetto. Dall'intaglio naturale, lo spettacolo è mozzafiato. Verso valle si è potuto osservare il Fosso dell'Anguillara e, in avanti, il Freddone, il Corchia e le Panie. Andando ancora avanti, si è aperto un altro scorcio grandioso: il lago di Vagli e Campocatino sul versante della Garfagnana; in lontananza la Tambura, il Pisanino e, verso il mare, il bosco del Fato Nero. Moltissime fioriture sono state oggetto di osservazione da parte dei ragazzi, con l'affascinante arricchimento delle leggende a loro legate, ad opera del preparatissimo professor Gatti. Fra tutte ricordiamo la sassigrafa lingulata, la piccola genziana nivalis, l'arabis alpina, la pinguicola, la primula auricola, la globularia incanescens, le orchidee selvagge e l'anemone nemurosa, simbolo vegetale del parco delle Apuane.
Dopo un po' di meritato riposo, gli studenti e gli insegnanti, hanno percorso in discesa lo stesso tragitto e, nella parte finale, quando ha iniziato improvvisamente a piovere, equipaggiati con k-way, cappellini e ombrellini, tutti hanno velocemente raggiunto il pullman, fra l'euforia generale che l'improvviso cambiamento climatico ha generato. Dopo una breve sosta a Seravezza, tutti a casa con il souvenir più bello: le immagini di un panorama unico e spettacolare impresso in maniera indelebile nella memoria.

Pagine

Abbonamento a Feed prima pagina
Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451