Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

News 2018-2019

Cerca
Pubblicata il 05/02/2019
Campioni provinciali!Sotto il sole del Parco Colonia Ugo Pisa a Marina di Massa, stamani i cadetti della Malaspina-Staffetti si sono confermati campioni provinciali di corsa campestre.
Il primo posto è stato conquistato anche quest’anno grazie al sorprendente primo posto assoluto di Matteo D’Auria (III F/S) con 7:38 ed al secondo posto di Alessandro Venuti (III C/M) con 7:41; hanno completato le due ottime prestazioni i buoni piazzamenti di Edoardo Ludovico D’Ancona (III F/M) con 8:02 e di Thomas Caddeo (III E/M) con 8:24. I duemila metri della gara sono stati corsi con grinta e tenacia sotto la supervisione della professoressa Francesca Tonelli e del professor Alessandro Vitaloni.
Sono state ben tredici le scuole della provincia di Massa Carrara che si sono alternate con le scuole della provincia di Lucca nelle diverse prove della manifestazione. I nostri ragazzi e le nostre ragazze hanno mostrato grande senso di appartenenza alla scuola e tutti hanno portato a termine la loro gara dimostrando buone capacità ed impegno.
Ottima prova anche per le ragazze Sara Giannetti (I E/S), Sofia Roidi (I F/S), Valentina Gigli (I A/M) e Agnese Ambrosiano (I A/M) e per le cadette Agnese Ciofi (III D/S), Sophie Pardini (III E/S), Elisabetta Conti (III E/S) e Martina Bellè (III C/M). E bene hanno fatto anche i ragazzi Jacopo Anghelè (I B/M), Diego Tortorella (I B/M), Mattia Baldoni (I B/M) e Luca De Angeli (I E/M).
Un sentito ringraziamento alle riserve che hanno sostenuto i propri compagni dal bordo della pista: Chiara Mosti (I E/S), Thomas Baldi (III F/S) e Alessandro Brio (I B/M).
Appuntamento a marzo a Livorno per la fase regionale: in bocca al lupo ai giovani atleti!
Pubblicata il 04/02/2019
Premi ad Arenzano per la MalaspinaPremi anche quest'anno per la Malaspina nel concorso internazionale di disegno "Piccoli Artisti del Natale"!
Dopo i premi vinti lo scorso anno da Alessia e Pietro, quest'anno è toccato a Rebecca Mattia (III F) ottenere il primo premio per tecnica d'esecuzione e ad Alice Buscemi (III A) il secondo premio per il messaggio del disegno nella categoria riservata alle scuole secondarie di I grado.
Organizzato, come ogni anno, dal Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano in provincia di Genova, al concorso hanno partecipato quasi diecimila disegni provenienti dall'Italia e dal mondo; molti dei 1300 disegni che sono stati selezionati per l'esposizione appartenevano a studenti e studentesse della nostra scuola. La cerimonia di premiazione si è svolta in un clima di festa domenica 20 gennaio presso lo stesso santuario.
Se il concorso internazionale di disegno "Piccoli Artisti del Natale" è arrivato alla sua 52ª edizione, la rassegna "Presepi Fantasia" della Malaspina, ideata e organizzata dalla professoressa Donatella Parodi, è invece giunta al suo 6° anno di vita: i ragazzi e le ragazze della Malaspina non smettono di stupire la loro insegnante e, adoperando tutta la loro fantasia e la loro creatività, sono andati ad aggiungere nuovi originalissimi presepi a quelli che compongono la mostra permanente di via Palestro.
Pubblicata il 01/02/2019
MIURSi trasmette il Decreto Dipartimentale n. 73 del 28 gennaio 2019.
Il presente Decreto, in attuazione del D.M. 3 giugno 2015 n. 326, disciplina:
- l’inserimento in II fascia delle graduatorie di istituto dei docenti che hanno conseguito il titolo di abilitazione oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1° febbraio 2019, i quali verranno collocati in un elenco aggiuntivo alle graduatorie di II fascia;
- l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno dei docenti che conseguono il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2019, i quali verranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza;
- il consueto riconoscimento della precedenza nell’attribuzione delle supplenze di III fascia di istituto, per i docenti che vi siano inseriti e che conseguono il titolo di abilitazione nelle more dell’inserimento nelle finestre semestrali di pertinenza.
Pubblicata il 31/01/2019
Comune di MassaIl sindaco del Comune di Massa, preso atto dell'allerta meteo per rischio idrogeologico e idraulico diramato dalla Regione Toscana per i giorni di venerdì e sabato, ha emesso un'ordinanza di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado a partire dalle ore 14.00 di domani.
Tutte le classi di tutti i plessi del nostro Istituto, pertanto, domani venerdì 1° febbraio termineranno le lezioni alle ore 13.00, mentre rimarranno chiuse sabato 2 febbraio.
Vengono contestualmente rinviati a data da stabilirsi anche gli scrutini previsti per il pomeriggio di domani.
Pubblicata il 30/01/2019

Il mondo della cultura e della consapevolezza ha sempre più allargato l’orizzonte di senso di questo importante momento commemorativo, anche in virtù della distanza temporale che ormai allontana sempre di più i giovani dai protagonisti reali che hanno vissuto sulla propria pelle o su quella di familiari stretti i drammatici eventi legati alla Shoah. Ecco quindi che “una giornata non basta più” per favorire quel ricordo così necessario affinché non si commettano errori e brutture che fanno vergognare il genere umano: le occasioni e le modalità si sono moltiplicate, così da rispondere anche ai tanti stili cognitivi e alle tante personalità.
Gli alunni della Staffetti, guidati dai loro docenti - sempre attenti e numerosi nell’interagire con la
sensibilità necessaria quando si affrontano tematiche così delicate – hanno potuto beneficiare di occasioni diverse per aggiungere il proprio contributo personale alla commemorazione delle vittime della Shoah.
Dopo aver ricordato nei giorni scorsi fatti ed eventi prettamente storici e letterari, nella giornata di martedì 29 gennaio varie classi hanno approfondito la conoscenza attraverso attività alternative.
La 3°A ha partecipato alla commemorazione solenne in Consiglio Comunale, alla presenza di istituzioni, ed altre scolaresche. La 1°B e la 2°B si sono recate alla biblioteca cittadina per assistere ad uno spettacolo commemorativo proposto dall’associazione La noce a tre canti: tra letture, diapositive e musica è stato ricordato quel dottore che nel ghetto di Varsavia aveva creato la “Casa degli orfani”, bambini che poi aveva accompagnato al campo di Treblinka pur di non abbandonarli.

La 2°E e la 3°E hanno ospitato all’interno della scuola il signor Luciano Stagnari, che ha raccontato i ricordi del padre, vittima anche lui della follia nazifascista.
Questi ragazzi hanno forse potuto arrivare a conoscere più da vicino quello che è stato, e questo sarà loro sicuramente utile, ma l’ambizione dei loro insegnanti è che da situazioni come queste la conoscenza non sia il traguardo più importante ma sia un trampolino su cui radicare futuri comportamenti eticamente condivisi e responsabili…..per tutti!

Pubblicata il 20/01/2019
Quattro dei premiatiGiorno di festa ieri pomeriggio nell'aula consiliare del Comune di Massa, dove bambine, bambini, ragazze e ragazzi di molte scuole primarie e secondarie di I grado della nostra città hanno ricevuto il premio "Andrea Novani" per le poesie e i racconti composti con l'aiuto dei loro insegnanti.
Fortemente voluto dall'Associazione A.D.A e giunto quest'anno alla sua seconda edizione, il premio ha lo scopo di sensibilizzare i giovanissimi ai temi della solidarietà e del rispetto delle regole, ma anche quello di dotare le scuole premiate di materiale didattico scelto dai loro insegnanti.
Quest'anno il tema scelto traeva spunto da una frase di don Lorenzo Milani: "La solidarietà, l'accoglienza, il rispetto sono valori fondanti del vivere civile, in ogni società e nazione".
I docenti dei diversi ordini di scuola hanno declinato e tradotto le parole del sacerdote di Barbiana in modo che tutti i giovani discenti potessero costruire testi poetici e racconti incentrati su un tema così attuale.
Presenti alla premiazione, oltre alla dottoressa Nadia Marnica, assessore all'istruzione del Comune di Massa, il professor Pietro Zaccagna, che ha presentato i testi vincitori, il presidente della sezione Massa e Montignoso dell'Associazione A.D.A. Rolando Bellè, il presidente del premio "Andrea Novani", l'ingegnere Luigi Bedini, la segretaria della giuria Anna Maria Ghiso e la giuria quasi al completo: oltre al professor Zaccagna, Floriana Armanini, Benedetta Cardone, Stefano Bessi Carloni, Stefano Rossi e Nico Menchini; assente per un contrattempo Paolo Milani.
Prima classificata per la poesia individuale (classi II e III della scuola secondaria) è stata Nora Bruna Persiani della classe II B/M (ex aequo) con "Un mondo diverso", mentre al secondo posto si è classificata Aurora Ciuffi della classe III E/M con il componimento "L'incontro"; ancora primo e secondo posto nella categoria racconto individuale (classi I della scuola secondaria) rispettivamente con Edoardo Maneschi e Francesco Caricato, entrambi della classe I E/M, autori di "Per me la solidarietà" e "Oggi due bambine". Segnalazione della giuria, infine, per il racconto "Timori e speranze di un migrante" di Niccolò Bocci della classe III D/M.
Complimenti ai nostri giovani poeti e narratori e ai loro insegnanti Maria Lucia Cancellara, Federico Guidotti, Carmen Menchini e Maria Riccarda Panighini.
Pubblicata il 16/01/2019
Sportello pedagogicoAnche per l'anno scolastico 2018-2019 la dott.ssa Ilaria Nicolini, pedagogista, effettuerà servizio di sportello di ascolto e consulenza pedagogica per studenti, genitori e docenti per interventi relativi alle seguenti forme di disagio e difficoltà:
- disturbi specifici di apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia)
- strategie educative per problemi di comportamento, disattenzione e iperattività (ADHD)
- insuccesso e/o disagio scolastico: demotivazione allo studio, difficoltà nello studio, metodo di studio, promozione delle abilità di studio
- orientamento scolastico e formativo (conoscenza di sé, delle proprie attitudini e capacità, orientamento nella scelta della scuola secondaria di secondo grado etc.)
- sostegno educativo alla genitorialità (problematiche, dubbî e ansie legati ai processi di crescita dei figli; preadolescenza; stili e metodi educativi; rapporti e conflitti genitori/figli)
- interventi di pedagogia e didattica speciale per alunni diversamente abili
- interventi di pedagogia e orientamento narrativi, di educazione alle emozioni e di apprendimento cooperativo sul gruppo classe
- consulenza ai docenti relativamente a chiarimenti e delucidazioni sulle diagnosi rilasciate dai servizi specialistici ASL, sugli interventi posti in essere dagli stessi Servizi Specialistici e supporto pedagogico per la stesura dei Piani Didattici Personalizzati
- indicazioni operative ai docenti per promuovere l’inclusione scolastica ai sensi della normativa sui BES
- consulenza su tecnologie e strategie per compensare i DSA
La dottoressa Nicolini sarà a disposizione secondo il seguente calendario:
- plesso Malaspina: Lunedì, dalle ore 11.00 alle ore 13.00 a partire dal 21 gennaio;
- plesso Staffetti: Venerdì, dalle ore 09.30 alle ore 12.30 a partire dal 25 gennaio;
- plesso De Amicis, Turano: su richiesta.
Per contattare la dott.ssa Nicolini i genitori e gli insegnanti possono
- telefonare al numero 349 2567658
- scrivere una e-mail all'indirizzo ilarianicolini@tiscali.it
Pubblicata il 16/01/2019

Lunedì 14 Gennaio, le classi 3B, 3C,3D e 3E del Plesso Staffetti, accompagnate dalle docenti Paola Barattini, Catia Barsotti, Elena Belligi, Daniela Polini, Monica Ferrari,Stefania Sola e dal professor Gianfranchi, si sono recate a Pisa, al Palazzo Blu, per visitare la mostra "Da Magritte a Duchamp. 1929: il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou".

Gli studenti hanno potuto ammirare diverse opere molto famose, provenienti da una delle più importanti istituzioni dedicata all’arte del Novecento. La mostra conta  quasi 90 opere (quadri, sculture, oggetti surrealisti, disegni, collage, installazioni e fotografie d’autore) realizzate da grandi nomi dell’avanguardia surrealista intorno all’anno 1929, a Parigi, capitale dello sviluppo artistico mondiale; artisti come René Magritte, Salvador Dalí, Marcel Duchamp, Max Ernst, Giorgio De Chirico, Alberto Giacometti, Man Ray, Joan Miró, Yves Tanguy, Pablo Picasso. Tra di esse l’immagine della mostra stessa il capolavoro di Magritte intitolato Le double secret, e la “Gioconda con i baffi”di Duchamp.
Oltre alla mostra, i ragazzi sono stati impegnati in una specie di “Caccia al Tesoro” artistica, prima nella magnifica cornice della Piazza dei Miracoli, fra Duomo, Battistero e la celeberrima Torre, e poi di fronte al murale “Tuttomondo”, realizzato dall’artista Keith Haring nel 1989 sulla parete esterna della canonica della chiesa di Sant'Antonio Abate, la cui superficie misura circa 180 metri quadri (10 metri di altezza per 18 metri di larghezza),  il più grande murale mai realizzato in Europa e  l'ultima opera pubblica dell'artista statunitense, nonché l'unica pensata per essere  permanente.
Una bella giornata di sole, divertimento e arte.

Pubblicata il 14/01/2019

Giovedì,17 Gennaio 2019, dalle ore 14.30 alle ore 15.30 presso la Scuola Primaria E. De Amicis di Turano, i bambini di 5 anni e i loro genitori, potranno aiutare l'Ape Nina a ritrovare la propria casetta.

Vi aspettiamo!

 

 

Pubblicata il 11/01/2019
Appello bufalaIn relazione all'appello che sta circolando in queste ore sui social network e che denuncia la presunta scomparsa di un alunno della nostra scuola, si fa presente che:
- non esiste nessun alunno iscritto alla nostra scuola con le generalità del presunto studente sparito (A. B.);
- la foto, che è effettivamente stata scattata all'interno del cortile del plesso Malaspina della nostra scuola qualche anno fa, ritrae altre persone oggi maggiorenni (ma minorenni al tempo dello scatto) che non sono coinvolte in nessun caso di sparizione;
- le locali autorità di pubblica sicurezza non hanno ricevuto nessuna segnalazione di sparizione di un minore con queste generalità;
- il numero di telefono cellulare riportato nell'appello non risulta attivo;
- è sempre buona norma verificare le informazioni prima di diffondere accorati, inutili e dannosi appelli in rete.
Pubblicata il 07/01/2019
Scuola apertaSi ricorda a tutte le famiglie e a tutte le bambine e i bambini interessati che venerdì 11 gennaio dalle 17.00 alle 19.00 si terrà l'ultimo giorno di scuola aperta presso i plessi Malaspina e Staffetti del nostro Istituto.
I collaboratori della Dirigente Scolastica professor Giovanni Vullo presso il plesso Malaspina e la professoressa Gabriella Desiderio presso il plesso Staffetti presenteranno il Piano dell'Offerta Formativa della nostra scuola a partire dalle ore 17.00.
Di seguito i genitori potranno visitare i due plessi della nostra Scuola Secondaria di Primo Grado e ottenere dagli insegnanti tutti i chiarimenti sull'offerta didattica, sull'organizzazione oraria e sulle dotazioni tecnologiche e informatiche della scuola.
Nel frattempo i bambini e le bambine in visita potranno partecipare ai laboratori didattici preparati dagli insegnanti e dagli studenti della scuola.
Infine, coloro che decidessero di iscrivere le proprie figlie o i propri figli ad uno dei due plessi potranno seguire la normale procedura on line, attiva fino alle ore 20.00 di giovedì 31 gennaio.
Vi aspettiamo numerosi!
Pubblicata il 07/01/2019
Comune di MassaPer i frequentanti delle scuole d’infanzia, primarie e secondarie che intendano usufruire del servizio di mensa scolastica (dove previsto), è necessario presentare domanda d’iscrizione al servizio.
La domanda deve essere presentata on line sul sito internet del Comune di Massa.
Gli utenti che hanno difficoltà all’utilizzo delle procedure telematiche potranno rivolgersi
all’Ufficio Istruzione, in via Venturini, contattando i numeri telefonici 0585 490251 e 0585 490585 oppure comunicare con l’ufficio mensa tramite l'e-mail serviziomensa@comune.massa.ms.it dal
7gennaio 2019 al 30 giugno 2019.
Informazioni dettagliate sono reperibili sul sito internet del Comune di Massa, sezione "Argomenti - Scuola e istruzione - Mensa scolastica".
Pubblicata il 07/01/2019
Comune di MassaL'amministrazione comunale di Massa comunica che dal 7 gennaio al 30 giugno 2019 sarà possibile l'iscrizione al servizio di trasporto tramite scuolabus per l’anno scolastico 2019-2020.
Sarà possibile iscriversi al servizio mediante procedura on line sul sito del Comune di Massa nella sezione "Servizi on line - Servizi a domanda individuale":
- per chi è già in possesso delle credenziali per l’accesso aò servizio, tali credenziali restano invariate;
- chi fosse sprovvisto delle credenziali per l'accesso al servizio, potrà farne richiesta direttamente on line.
In caso di difficoltà di carattere tecnico, è possibile rivolgersi presso l’URP ai seguenti contatti:
- numero verde 800013846
- telefono 0585 490259
- e-mail: urp@comune.massa.ms.it
Gli utenti impossibilitati all'utilizzo delle procedure telematiche potranno recarsi presso gli Uffici dell'Istruzione in via Venturini dal 7 gennaio al 28 giugno 2019, dal lunedì al venerdì dalle 8.45 alle 12.45 e il martedì e giovedì anche dalle 15.30 alle 17.30.
Si comunica che le richieste potranno essere accolte nella misura della capienza dei mezzi scuolabus a disposizione dell'ente, fermo restando il pieno rispetto dell’attuale piano organizzativo del servizio "Trasporto scolastico".
Gli uffici comunali restano a disposizione delle famiglie interessate tramite i numeri telefonici 0585 490361, 0585 490585 e 0585 490568 e all'indirizzo e mail trasportoscuola@comune.massa.ms.it.
Pubblicata il 07/01/2019
Iscrizioni 2019-2020Dalle ore 8.00 di oggi, lunedì 7 gennaio alle ore 20.00 di giovedì 31 gennaio sono aperte le iscrizioni alle classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado.
Una volta effettuata la registrazione, si può entrare nell'applicazione cliccando sul bottone "Accedi al servizio", e digitando le proprie credenziali.
Entrato nell'applicazione, clicca sulla voce "Presenta una nuova domanda di iscrizione" ed inserisci il codice identificativo della scuola o del CFP prescelto.
Per chi intendesse iscrivere il proprio figlio o la propria figlia alla nostra scuola, questi sono i codici identificativi:
- Scuola Primaria "De Amicis" di Turano: MSEE81801E
- Scuola Secondaria di I grado "Malaspina-Staffetti": MSMM81801D
Il modello di domanda on line è composto da due sezioni:
- nella prima (obbligatoria) viene richiesto di inserire i dati anagrafici dell'alunno e altre informazioni necessarie per l'iscrizione;
- nella seconda (facoltativa) vengono richieste informazioni di specifico interesse della scuola prescelta (plesso, seconda lingua straniera, tempo scuola, eventuali desiderata...).
È in questa sezione della domanda che i genitori interessati alla nostra scuola secondaria potranno scegliere il plesso Malaspina o il plesso Staffetti.
Una volta inserite le informazioni richieste, la domanda può essere visualizzata per controllarne la correttezza. A questo punto, il modulo può essere inoltrato on line alla scuola, cliccando sul pulsante "Invia la domanda".
La domanda, una volta inviata alla scuola, non può più essere modificata. In caso occorresse apportare delle modifiche, è necessario contattare la scuola destinataria della domanda che può restituirla, sempre attraverso il portale. In caso di problemi è possibile contattare la scuola di destinazione che fornirà il proprio aiuto anche compilando la domanda on line per conto delle famiglie.
Per il nostro Istituto, basterà contattare la segreteria.
La domanda inoltrata arriva alla scuola prescelta. Il sistema restituisce automaticamente una ricevuta di conferma d'invio della domanda. Una copia della ricevuta sarà inviata anche alla casella di posta elettronica indicata.
La scuola di destinazione, presa in carico la domanda, conferma l'accettazione oppure, in caso di indisponibilità di posti, la indirizza ad altra scuola, scelta dal genitore come soluzione alternativa.
La famiglia riceve via e-mail tutti gli aggiornamenti sullo stato della domanda sino alla conferma di accettazione finale.
Lo stato della domanda può essere:
- Inoltrata, ovvero è stata recapitata alla prima scuola scelta, che, dopo la chiusura delle iscrizioni, inizierà a valutarla insieme a tutte le altre domande pervenute;
- Accettata, quando la domanda è accolta dalla scuola destinataria dell'iscrizione;
- Smistata, quando (in caso d'indisponibilità di posti o in assenza dei requisiti indicati nei criteri di accoglimento delle domande) viene inoltrata alla scuola indicata dalla famiglia come soluzione alternativa;
- Restituita alla famiglia (solo durante il periodo delle iscrizioni), quando la scuola restituisce alla famiglia la domanda già inoltrata (o su richiesta della famiglia stessa o su iniziativa della scuola) per integrare alcune informazioni mancanti. Una domanda restituita, dopo le modifiche, deve essere nuovamente inoltrata.
Tutte le variazioni di stato della domanda saranno notificate via e-mail agli indirizzi forniti nella procedura di registrazione.
L'iter della domanda può essere seguito anche attraverso il servizio di "Iscrizioni on line" cliccando sulla voce "Visualizza Situazione Domande".
È anche possibile presentare domanda di iscrizione direttamente presso le nostre scuole.
Per iscrivere il proprio figlio o la propria figlia indifferentemente alla scuola Malaspina o alla scuola Staffetti, i genitori potranno anche presentarsi di persona:
- presso la segreteria di viale della Stazione tutte le mattine da lunedì a sabato dalle 11.00 alle 12.30 e il martedì e il giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30;
- presso la segreteria di via Palestro il martedì dalle 10.30 alle 12.30.
Buona scelta!
Pubblicata il 27/12/2018
Iscrizioni onlineSi ricorda ai genitori interessati all'iscrizione dei propri figli alle classi prime della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado che a partire da stamani alle ore 9.00 è possibile procedere alla registrazione al portale https://www.iscrizioni.istruzione.it/.
La registrazione è necessaria per tutti coloro che non dispongono di un'identità SPID o di credenziali Polis e può essere effettuata da oggi fino al termine delle iscrizioni.
Nella pagina di registrazione, occorre seguire un breve percorso:
- prima viene chiesto di inserire il proprio codice fiscale e di selezionare la casella di sicurezza "Non sono un robot";
- nel passaggio successivo viene chiesto di compilare una scheda con i dati anagrafici e l'indirizzo e-mail (da digitare due volte per sicurezza).
Una volta completata la scheda, è possibile visualizzare il riepilogo dei dati inseriti: se i dati sono corretti, si deve selezionare "conferma i tuoi dati" per completare la registrazione; altrimenti cliccare su "torna indietro" per tornare al passaggio precedente ed effettuare le correzioni necessarie.
Successivamente si riceve una e-mail all'indirizzo che è stato indicato, in cui è riportato un link sul quale si dovrà cliccare per confermare la registrazione.
A questo punto, verrà inviata una seconda e-mail con le credenziali (nome utente e password) per accedere al servizio "Iscrizioni on line".
Al primo accesso al servizio viene richiesto di cambiare la password che è stata inviata via e-mail.
La password modificata deve essere di almeno 8 caratteri e deve includere: un numero, una lettera maiuscola e una lettera minuscola.
Sempre al primo accesso, l'applicazione chiede anche di confermare o integrare i dati di registrazione (abilitazione al servizio). Una volta inseriti e confermati i dati è possibile procedere con l'iscrizione, che sarà disponibile allo stesso indirizzo dalle ore 8.00 del 7 gennaio alle ore 20.00 del 31 gennaio 2019.
Pubblicata il 24/12/2018
Festa di fine annoNon sempre è necessario imbarcarsi su un aereo, solcare il mare a bordo di una nave, salire su un treno o macinare chilometri in auto per raggiungere mete sconosciute.
La musica, come sappiamo, è un mezzo di trasporto in grado di catapultarci in altri mondi anche solo per una manciata di minuti. Prima dell'inizio delle vacanze, gli alunni delle classi III C e III F del plesso Malaspina e II C, II G e II F del plesso Staffetti hanno “viaggiato” con due manifestazioni musicali alle quali hanno voluto invitare i loro genitori. Coordinati dal professor Carlo Ceresa, in collaborazione con le altre docenti di musica, le professoresse Gabriella D'Onofrio, Alessandra Pellegrineschi, Annarita Galleni e Maria Rosaria Ferri, gli alunni hanno presentato classiche melodie natalizie al flauto e canti, alternandoli con l'interpretazione corale di poesie di Giovanni Pascoli. Il viaggio musicale ha avuto inizio con melodie tipiche del nostro Paese ed ha lasciato poi spazio a suggestioni musicali extracontinentali: dall'atmosfera allegra e un poco nostalgica della musica tradizionale del Sud America, fino a spingersi all'estremo Oriente con le suggestioni di un coro tratto da un'opera di Puccini.
Un album di foto e video della recita della Malaspina è disponibile qui.
Un ottimo modo per augurare a tutti BUONE FESTE nello spirito della Pace!
Pubblicata il 20/12/2018
Gruppo Giovani Confindustria LI MSNel contesto degli incontri organizzati dalla nostra scuola all'interno del progetto Orientamento, organizzato dalle insegnanti Paola Barattini e Paola Biagioni, oggi pomeriggio nei locali del plesso Staffetti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi terze hanno avuto modo di ascoltare l'intervento dell'ingegner Bernardino Papasogli Tacca, vicepresidente del gruppo Giovani imprenditori di Confindustria Livorno Massa Carrara.
Il giovane imprenditore, responsabile del settore educazione della sua associazione, ha voluto condividere con i genitori alle prese con l'imminente scelta della scuola secondaria di II grado alcuni dati ricavati da studi recenti di Unioncamere (progetto Excelsior) e della stessa Confindustria (in particolare di Ermanno Rondi, responsabile del gruppo tecnico Confindustria su Formazione Professionale e Alternanza).
Al termine della relazione l'ingegner Papasogli ha risposto alle domande dei genitori e dell'esperto orientatore Paolo Giorcelli.
Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento, può continuare a leggere qui.
Pubblicata il 20/12/2018

"Voi siete più fortunati di come eravamo noi: avete tanti contatti con la realtà, non solo coi libri di testo": con queste parole si è presentato agli studenti delle classi terze della Staffetti l'atleta Nicola Codega, che ha accolto l'invito rivoltogli dalle prof.sse Anna Barone e Francesca Tonelli.
Bene, potrebbe notare qualcuno, ma...non è poi così infrequente che uno sportivo incontri delle scolaresche! Verissimo, si potrebbe rispondere, ma noi diciamo che avreste dovuto esserci, perché i presenti hanno ascoltato la testimonianza diretta di un giovane atleta che, a seguito di un brutto incidente stradale, sta vivendo la propria vita su una sedia a rotelle, senza aver perso il gusto non solo per apprezzare il mondo circosatante, ma soprattutto per affrontare le sfide e le nuove prove.
Nicola ha raccontato il dramma dell'incidente, la fatica della ripresa, l'energia della nuova vita, la caparbietà di rimettersi in gioco non solo come persona ma anche come sportivo.
Con ironia l'atleta carrarese ha narrato con l'ausilio di immagini i tanti e vari sport in cui si è cimentato dopo il trauma: se prima era un vincente in atletica, poi ha sperimentato sci, vela, arrampicata, per trovare infine soddisfazione nel tennis. Ed ecco allora che ha "sfidato" i ragazzi presenti a giocare con lui proprio in questo sport....."casualmente" aveva con sé sia le racchette sia la sedia a rotelle da competizione: gli studenti, con entusiasmo contagioso, hanno risposto prima giocando in piedi ma poco dopo giocando seduti sulla carrozzina, perché, come suggerisce anche il titolo del primo libro scritto da Nicola Codega (Tutti in piedi), con la forza di volontà, la voglia di vivere, la tenacia ed il sostegno di chi ti sta intorno si può riuscire a contrastare un destino avverso.
Esempio di vita e non solo di sport, Nicola ha parlato anche dei tanti altri suoi interessi, che spaziano dalla recitazione alla scrittura di libri (ne ha scritti due) agli incontri nelle scuole alla musica: già un po' preparati dalle prof.sse Barone e Tonelli, i ragazzi infatti non si sono certo tirati indietro quando il nostro ospite ha proposto di cantare la canzone che lui ha composto per raccontarsi, dal significativo titolo "Vai, vai, vai", ovviamente a squarciagola perché ispirati da una tale personaggio.

Pubblicata il 13/12/2018
LocandinaTra ieri e oggi tutte le classi prime del plesso Malaspina si sono recate nella Cittadella Galileiana di Pisa in occasione dell'apertura autunnale della Ludoteca Scientifica.
Si trattava della 16ª edizione dell'iniziativa alla quale più di una volta la nostra scuola ha aderito nella convinzione dell'importanza delle scienze chimiche, fisiche e naturali nel curricolo di tutti i nostri studenti e di tutte le nostre studentesse.
Promosso dal Dipartimento di Fisica "Enrico Fermi" dell'Università di Pisa e dall'Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, questa "mostra scientifica interattiva" permette ai giovani di toccare con mano tutta una serie di fenomeni naturali che, dopo un attimo di stupore o un momento di divertimento, possono essere spiegati in linguaggio matematico dalle leggi della meccanica, dell'acustica, dell'ottica e dell'elettromagnetismo: da qui deriva il motto della Ludoteca pisana, "Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco".
Ad accompagnare le ragazze e i ragazzi della nostra scuola i docenti Maria Manuela Ceresa, Elena Cupini, Daniela Del Sarto, Gabriella D'Onofrio, Ilaria D'Onofrio, Laura Gianfranceschi, Federico Guidotti e Samantha Manfredi.
Qui un piccolo album fotografico dell'uscita didattica.
Pubblicata il 12/12/2018
"A porte aperte"In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Migranti (18 dicembre) e della Giornata Mondiale dei Diritti Umani (10 dicembre), le classi III C e III E della Malaspina hanno concluso il progetto triennale "A porte aperte" organizzato dalla professoressa Maria Lucia Cancellara in collaborazione con lo SPRAR di Pisa.
Nel 2016 il tema di riflessione era stato quello dei pregiudizi nei confronti dei migranti, anche facendo riferimento anche alle storie familiari degli stessi alunni e a quelle degli emigrati italiani tra '800 e '900.
L'anno seguente gli studenti e le studentesse avevano studiato, a partire dall’analisi della Carta dei Diritti dell’Infanzia, la piaga del lavoro minorile, ma avevano anche scoperto come alcuni giochi come mosca cieca e nascondino, con modalità simili, ma nomi sempre diversi, accomunino i ragazzi e le ragazze di tutte le latitudini.
Quest'anno il tema affrontato è stato quello dell’identità: analizzando prima gli elementi che costituiscono l’identità del singolo e poi impersonando identità geograficamente o culturalmente lontane, i ragazzi e le ragazze hanno avuto modo di confrontarsi anche con temi difficili come le mutilazioni genitali femminili, le spose bambine, le guerre di religione e le violenze nelle carceri.
L’ultima lezione del triennio è stata aperta anche ai genitori e ad altri docenti ed ha visto la presenza speciale di due richiedenti asilo provenienti da Pisa: Muhammed Jallow e Abdulay Jallow che hanno raccontato la loro esperienza ai presenti, i problemi legati al riconoscimento della loro identità, i motivi della loro partenza dai luoghi d’origine e il viaggio percorso per arrivare in Italia, intavolando un dialogo con i presenti.
La giornata si è conclusa in Aula Magna, dove gli alunni della classe III C hanno suonato "Imagine" di John Lennon e quelli della III E hanno letto la poesia "Casa" della poetessa britannica di origine somala Warsan Shire; al termine tutti gli studenti hanno ricevuto il diploma di partecipazione e hanno vissuto tutti insieme un momento di festa.
Questo progetto triennale è stato una grande occasione di crescita per tutti e un modo per “aprire le porte delle menti al mondo”.
Un ringraziamento particolare va a Rachele Imperio, Melania Barantini dello SPRAR di Pisa, Carlo Perazzo dello SPRAR di Massa, Muhammed e Abdulay, i genitori dei ragazzi e gli insegnanti che hanno collaborato per la buona riuscita di questa attività.

Pagine

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451