Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Archivio News

Cerca
Pubblicata il 11/12/2018
Tema Meeting 2018Come di consueto tutte le studentesse e tutti gli studenti delle sei classi terze della Malaspina e delle sei classi terze della Staffetti hanno partecipato stamani al Meeting dei Diritti Umani che ogni anno la Regione Toscana organizza per tutte le scuole toscane.
Il tema di questa XXII edizione era "Nessuno è nato per odiare".
E si trattava di un'edizione speciale, dal momento che nel 2018 non solo cade il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, ma anche il 70° anniversario della Costituzione Italiana e il 100° anniversario della nascita di Nelson Mandela, il primo presidente di colore della Repubblica Sudafricana che, per difendere i diritti dei neri in un paese razzista dominato dai bianchi, non esitò a trascorrere più di 26 anni della sua vita in prigione.
Arrivati a meeting iniziato, a causa di alcuni problemi sulla linea ferroviaria, i ragazzi e le ragazze della nostra scuola hanno ascoltato canzoni (i Frigo, Diana Winter, Giada Bernerdini) e visto balletti, hanno ascoltato testimonianze di una spiritosissima giovane aretina diversamente abile (Ilaria Bidini) e di un coraggiosissimo ragazzo camerunense omosessuale (Sayak Liam Rijkard).
Anche le istituzioni hanno voluto portare un saluto agli 8000 giovani che hanno partecipato al Meeting: il sindaco di Firenze Dario Nardella e l'assessore all'istruzione della Giunta regionale toscana Cristina Grieco hanno inviato un videomessaggio, mentre il presidente della regione Toscana Enrico Rossi è intervenuto personalmente ribadendo l'importanza di una Dichiarazione che ha sancito l'universalità dei diritti di tutte le donne e di tutti gli uomini del pianeta e - citando Eleanor Roosevelt - invitando tutti i giovani presenti a far valere dovunque, nel loro piccolo, quei diritti, altrimenti destinati a morire.
Altri ospiti che hanno raccontato la propria esperienza di solidarietà e di lotta all'odio sono stati don Massimo Biancalani di Pistoia, il presidente della regione Calabria Mario Oliverio e il sindaco di Riace Domenico Lucano.
Prima di chiudere sulle note de "Il cielo è sempre più blu" di Rino Gaetano, ancora un video sulle molestie verbali nei confronti delle donne che non ha certamente lasciato indifferenti i ragazzi e le ragazze presenti.
Pubblicata il 11/12/2018

Il giorno Lunedì, 17 Dicembre 2018, alle ore 15.30 presso la scuola Primaria "E. De Amicis" di Turano, vi sarà l'incontro con i genitori della futura Classe Prima.

Partecipate!

 

 

 

 

Pubblicata il 10/12/2018
Scuola aperta!Seconda giornata di scuola aperta per i due plessi della nostra scuola secondaria di I grado.
Sabato 15 dicembre dalle 16.00 alle 18.00, infatti, Malaspina e Staffetti saranno nuovamente aperte agli alunni e alle alunne delle classi quinte delle scuole primarie e ai loro genitori.
In entrambi i plessi gli insegnanti della Malaspina-Staffetti presenteranno l'offerta formativa della nostra scuola e risponderanno alle domande dei genitori; i bambini delle quinte, intanto, potranno partecipare ai laboratori didattici organizzati dai docenti e dagli studenti delle nostre scuole.
Per chi non potesse partecipare, si ricorda che un'ultima giornata di scuola aperta è prevista per il mese di gennaio e che sarà comunque possibile visitare la scuola o rivolgere domande agli insegnanti anche al di fuori delle iniziative di scuola aperta (in tal caso si prega di telefonare ai numeri 0585 42360 per il plesso Malaspina e al numero 0585 41775 per il plesso Staffetti).
Infine si ricorda che sarà possibile effettuare on line l'iscrizione alle classi prime della scuola secondaria di I grado a partire dal 7 gennaio 2019.
Pubblicata il 09/12/2018

Come raccontare un viaggio d’istruzione in maniera da ingolosire chi legge?
Si potrebbero invitare tutti i sensi a ricordare  profumi, colori e forme, stuzzicati dalla visita guidata alla profumeria Fragonard, a Eze, che vive ancora sull’aspetto artigianale e industriale, ma con un’operosità tutta locale: dai fiori ai frutti, alle essenze, ai profumi o alle creme. Questa esperienza sensoriale è stata vissuta dagli studenti della 2A e della 2F del plesso Staffetti, durante il viaggio d’istruzione in Provenza, realizzato nell’ultima settimana di novembre.
E che dire di quando, armati di histopad,  i nostri alunni hanno scoperto i segreti e le storie racchiusi nel suggestivo Palazzo dei Papi ad Avignone? Grazie infatti alla moderna tecnologia, gli ambienti di questo imponente edificio storico si riempivano virtualmente di boiseries, di arredi, di personaggi e perfino di cibi e prelibatezze. Se a tutto questo si aggiunge poi la dimensione ludica, con la caccia alle medaglie nascoste, sempre all’interno della realtà virtuale, nei vari ambienti visitati…..ricordare questa esperienza col sorriso è un risultato garantito.
Se poi oggi qualcuno entrasse nell’aula di una di queste due classi vi troverebbe, in bella mostra, un decorato scudo disegnato a foggia medievale! I nostri alunni della 2A e della 2F non se lo sono comperato come banale souvenir, ma se lo sono guadagnato giocando abilmente al jeu de piste, proposto da due esperte guide didattiche, che, tra indizi e indovinelli, hanno guidato gli studenti alla scoperta del centro storico di Avignone. 
Aggiungete a tutto questo un tuffo sulla famosa Promenade des Anglais, a Nizza, o sulla Croisette dei divi del cinema a Cannes, con i suoi lussuosi negozi, o lungo gli animati viali di Aix-en-Provence o tra i vicoli panoramici di Saint-Paul de Vence, dove i ragazzi hanno potuto esercitarsi con la lingua francese, coinvolgendo passanti in conversazioni improvvisate o chiedendo informazioni per portare a termine un gioco lessicale ideato dalla prof.ssa Bigarani (organizzatrice del viaggio d’istruzione): vi è venuta un po’ di acquolina in bocca?

Pubblicata il 06/12/2018
La locandina dello spettacoloRêvolution ou l’imagination au pouvoir, questo è il titolo dello spettacolo a cui gli alunni della Malaspina e della Staffetti hanno assistito giovedì 6 dicembre presso il teatro “Don Bosco” de La Spezia.
Complice la sapiente interpretazione degli attori madrelingua, i giovani francesisti si sono immersi nel clima del Maggio ’68, abbracciandone gli ideali. Trait d’union dell’intera pièce è stato il confronto generazionale tra l’oggi, incarnato dalla giovane ed indifesa Chloé, e il Maggio ’68, rappresentato da un gruppo di giovani rivoluzionari.
Supportati dalle numerose e coinvolgenti canzoni (Zombie di Maître Gims, Un peu de rêve di Vitaa, Mon précieux di Soprano, Une belle histoire di Marcel Fugain etc.), i ragazzi hanno colto differenze e similitudini tra i due periodi, confrontandosi con tematiche importanti come il bullismo e il cyberbullismo, l’omofobia, i diritti inalienabili dell’uomo.
Alla fine, a primeggiare su tutto è stato il rêve, per l’appunto il sogno, capace, grazie alla sua potenza, di poter far superare le difficoltà. «Fais de ta vie un rêve, et d’un rêve, une réalité», «Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”: questo è l’imperativo che la protagonista ha rivolto agli spettatori, che i più giovani hanno apprezzato, intonando, poi, Viens on s’aime, un ulteriore inno all’amore, alla fratellanza, alla tolleranza.
A conclusione dello spettacolo i ragazzi, nonostante la pioggia, hanno lasciato il teatro felici e raggianti, salutando gli attori con un corale “À bientôt!”
Lo spettacolo è prodotto da France Théâtre. Fondato nel 1998 per volere dell’Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, France Théâtre è l’unico ente teatrale francese in Italia dedicato all’apprendimento della lingua francese attraverso l’Arte Drammatica.
Pubblicata il 26/11/2018
MEFDecorrenza della prescrizione del diritto alla corresponsione degli arretrati stipendiali in caso di ritardo nell’emissione del provvedimento di ricostruzione di carriera
Si invita il personale scolastico interessato alla ricostruzione della carriera di prendere visione della circolare del Ministero dell'Economia e delle Finanze n° 27 del 2017.
La circolare fornisce precisazioni in ordine alla decorrenza del termine di prescrizione del diritto alla corresponsione degli arretrati stipendiali al personale scolastico che ne abbia presentato apposita domanda, nel caso in cui il relativo provvedimento di ricostruzione di carriera venga emesso in ritardo da parte dell'amministrazione Miur e l'interessato non abbia prodotto alcun atto interruttivo del termine prescrizionale stesso, confermando l'orientamento sino ad ora adottato dagli Uffici di controllo che possano essere corrisposti i soli arretrati relativi al quinquennio antecedente l'emissione del decreto di ricostruzione di carriera.
Pubblicata il 26/11/2018
Cooking timeSabato 24 novembre la Malaspina e la Staffetti hanno ospitato i bambini e le bambine delle classi quinte della scuola primaria nella prima giornata di scuola aperta in vista delle iscrizioni alle classi prime per l'A.S. 2019-2020; con loro, naturalmente, anche i genitori, che hanno potuto conoscere, grazie ai collaboratori del Dirigente Scolastico, l'offerta formativa della nostra scuola secondaria di I grado, nonché visitare gli ambienti e conoscere gli insegnanti dei nostri due plessi.
Alla Malaspina ha fatto gli onori di casa, come sempre, il collaboratore del Dirigente Scolastico professor Giovanni Vullo, che ha illustrato il tempo scuola e l’articolazione oraria, i progetti (e-Twinning, CLIL, intercultura, certificazioni linguistiche di inglese e di francese, ma anche gite all’estero e settimana bianca), i Laboratori pomeridiani curricolari ed extracurricolari (linguaggi audiovisivi, giornalismo, teatro, metodo di studio, creativo, scientifico, sportivo) e le dotazioni tecnologiche della scuola (7 aule dotate di LIM [9 dal prossimo anno scolastico]; 7 aule dotate di televisore; connessione internet fibra 100Mb effettivi in download con filtro dei contenuti; 1 aula di lingue interattiva e multimediale dotata di cuffie per l’ascolto individuale; 1 aula d’informatica).
Mentre nell’Aula Magna della scuola i genitori continuavano a seguire la presentazione del professor Vullo con i professori Bianca Maria Ferrari, Federico Guidotti e Carmen Menchini, le bambine e i bambini si recavano nelle diverse aule della scuola per partecipare ai laboratori che, sulla falsariga del lavoro svolto durante l’anno, avevano organizzato i nostri docenti. E così nell’Aula di Musica le professoresse Gabriella D’Onofrio e Alessandra Pellegrineschi invitavano i piccoli ospiti a cantare e a suonare il tamburello a ritmo di musica, mentre nel Laboratorio di Scienze le docenti Alice Bertoncini, Laura Gianfranceschi, Samantha Manfredi e Patrizia Strani mostravano stampe di illusioni ottiche, vetrini su un monitor collegato al microscopio, la riproduzione anatomica di un corpo umano e… gli insetti stecco che da qualche anno abitano in un terrario del gabinetto scientifico della scuola! Nell’Aula di Lingue, invece, i professori di inglese Lorenzo Maggiani e Giada Torre e la professoressa di francese Paola Cagetti, tutti con regolare grembiule e cappello da cuoco, guidavano la preparazione di specialità tipiche del Regno Unito e della Francia, mentre, in un’altra aula, la professoressa Elena Loni insegnava i rudimenti della lingua spagnola. Laboratorio creativo all’insegna della produzione di piccoli oggetti di creta, invece, con i professori di arte e immagine Ugo Carattini e Serena Chioni, aiutati dalle professoresse di lettere Paola Biagioni, Maria Lucia Cancellara e Maria Riccarda Panighini.
Spazio anche al cinema con la proiezione, in Aula Magna, di uno dei cortometraggi realizzati nel corso degli anni dalla nostra scuola.
Dopo la presentazione del professor Vullo, tour guidato nei diversi ambienti dell'edificio scolastico, tra cui la Biblioteca, il cui catalogo digitale a oggi comprende quasi duemila volumi, e il Laboratorio di Informatica, che, anche grazie al progetto ADAMS finanziato con fondi europei, ospita 22 postazioni per gli studenti, 1 postazione docente e la LIM.
Per chi non avesse potuto partecipare a questa giornata di scuola aperta e fosse interessato a venire a trovarci, ma anche per tutti coloro che volessero tornare a visitarci, si ricorda che la Malaspina e la Staffetti saranno aperte ancora una volta a dicembre e una volta a gennaio: per sapere le date precise e per conoscere meglio le nostre scuole vi invitiamo a fare un giro virtuale tra le pagine del nostro sito.
Per un piccolo album dell'evento, fai clic sulla foto.
A presto!
Pubblicata il 25/11/2018

Sabato 24 novembre, nelle ore pomeridiane, uno strano personaggio si aggirava all’interno della Staffetti! Strano per il suo abbigliamento…mantella e cappello a cilindro neri, guanti e sciarpa di seta candidi, eleganti scarpe scure; strano per il suo modo di fare….inchini, riverenze e tanta gestualità; strano per il suo modo di parlare…parole desuete, costruzioni lessicali ormai poco frequenti. No, non si era in presenza di un fantasma ovviamente, ma di un pretesto teatrale grazie al quale un giovane attore (ex alunno della Staffetti ed attuale studente del liceo classico Rossi, che ci ha supportati per i vestiti di scena attingendo al suo famoso Laboratorio Teatrale), ha impersonato il conte Luigi Staffetti per accogliere in maniera simpatica i genitori in visita alla Staffetti. 
Mentre infatti i numerosi docenti presenti si trovavano insieme alla collaboratrice della dirigente, la prof.ssa Desiderio, a fare gli onori di casa in maniera formale ed istituzionale, è apparso come per magia il “conte Staffetti” ed ha subito catturato la curiosità dei presenti con le sue movenze e la sua dialettica, raccontando il piacere di avere una scuola - questa scuola -  a lui dedicata, perché…….a questo punto ha invitato tutti a seguirlo per scoprire le tante e varie attività che i docenti delle Staffetti avevano messo in piedi. 
Tantissimi i visitatori di questo sabato pomeriggio, che speriamo di rivedere il prossimo anno come parte integrante della nostra comunità scolastica, ai quali è stato offerto un piccolo assaggio di come si vive la scuola alla Staffetti: officina letteraria della drammatizzazione, officina letteraria della lettura, officina delle lingue straniere, officina della musica, officina dell’inclusione, officina digitale, officina matematica, officina artistica……quante officine! Del resto, con questa parola si intende “qualsiasi luogo ove si lavora e si produce, anche a scopo culturale” (Treccani) ed i docenti di questa scuola si identificano pienamente in questa filosofia didattica e lo fanno in maniera decisamente creativa. Questa almeno è stata l’opinione espressa dalle persone che li hanno incontrati ieri per la prima volta ma anche da chi li conosce già da tempo, dopo che i bambini hanno assaporato gaufres, hanno programmato ai computer per far muovere personaggi (coding), hanno utilizzato un drone didattico per raccogliere biglietti su cui erano scritte alcune frasi a carattere inclusivo, hanno realizzato piccoli manufatti artistici, hanno recitato o si sono immersi in un avvolgente mondo di letture, hanno “dialogato” in inglese con filmati e cartoni, sfruttando anche i nuovi ambienti digitali allestiti alla Staffetti. Tutto questo dopo aver prima ascoltato una musica non solo suonata con gli strumenti tradizionali, ma anche utilizzando …il proprio corpo! A questo punto non serviva nulla si specifico, perciò sono stati coinvolti tutti: i futuri studenti in visita insieme agli alunni della Staffetti che si sono presentati numerosi ieri pomeriggio e tutti desiderosi di vivere e far vivere la propria scuola con allegria, entusiasmo, e serietà.

Pubblicata il 24/11/2018
Durante la premiazioneAncora una volta la nostra scuola si è distinta per l’eccellenza del lavoro svolto ottenendo per il progetto e-Twinning realizzato dalle classi III A e III B del plesso Malaspina, coadiuvate dalle insegnanti Roberta Signorino e Angelica Arrighi, ben due prestigiosi riconoscimenti: il Quality Label, certificato di Qualità Nazionale e l’European Quality Label, certificato di qualità europeo.
Questo è il testo della comunicazione ricevuta dalla professoressa Roberta Signorino:
Complimenti! La tua scuola ha ottenuto il Certificato di Qualità Europeo per l’eccellente qualità del lavoro. Ciò significa che il tuo lavoro, quello dei tuoi studenti e della scuola sono stati riconosciuti ai massimi livelli europei
Il progetto dal titolo “HER story: remarkable women in our countries’ local and national history”, che comprendeva il gemellaggio elettronico con una scuola di Roma, una scuola polacca e una scuola croata, sarà inserito in un’area speciale del Portale europeo all’indirizzo www.etwinning.net e potrà servire da buona pratica per altre scuole europee.
Grande soddisfazione per il gruppo di lavoro e-Twinning e per la comunità scolastica tutta poiché questo riconoscimento premia le esperienze di collaborazione didattica con le Tecnologie della Informazione e della Comunicazione e favorisce lo sviluppo di un sentimento di dimensione comunitaria e di cittadinanza europea condivisa anche tra i ragazzi.
Stamani, per festeggiare la certificazione ottenuta dalla scuola, la professoressa Roberta Signorino, alla persenza del collaboratore del Dirigente Scolastico Giovanni Vullo, con i docenti Angelica Arrighi, Maria Lucia Cancellara, Bianca Maria Ferrari, Laura Gianfranceschi e Lorenzo Maggiani, ha consegnato a tutti i ragazzi e tutte le ragazze delle due classi un attestato di partecipazione.
Cliccando sulla foto, sarà possibile accedere a un piccolo album fotografico della cerimonia.
Pubblicata il 22/11/2018
Si trasmette allegato alla nota di questa Direzione Generale prot. n. 21284 del 20 novembre 2018 relativa all'oggetto.
Cordiali saluti
La segreteria
della Direzione Regionale Toscana
Pubblicata il 21/11/2018
Dove vado?A chiusura del Progetto Orientamento, nel mese di dicembre e di gennaio sono previste diverse iniziative.
Giovedì 13 dicembre e venerdì 14 dicembre il dottor Paolo Giorcelli restituirà alle famiglie degli studenti delle classi terze i profili orientativi elaborati a partire dai test svolti in classe dagli alunni e dalle alunne nel corso del mese di novembre.
I genitori degli alunni del plesso Staffetti riceveranno il profilo orientativo elaborato dal dottor Giorcelli giovedì 13 dicembre, mentre i genitori degli alunni del plesso Malaspina potranno incontrare lo psicologo orientatore venerdì 14 dicembre. In entrambi i casi l'orario sarà il seguente:
- classe III A, dalle 15.00 alle 15.45;
- classe III B, dalle 15.45 alle 16.30;
- classe III C, dalle 16.30 alle 17.15;
- classe III D, dalle 17.15 alle 18.00;
- classe III E, dalle 18.00 alle 18.45;
- classe III F, dalle 18.45 alle 19.30.
Per gli studenti, in orario scolastico, sono invece previste delle "Mattinate orientative" di incontro con rappresentanti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo Grado della nostra provincia. A turno, dalle 8.00 alle 14.00, insegnanti e studenti delle superiori di Massa-Carrara illustreranno ai nostri studenti l'offerta formativa delle diverse scuole.
Si inizierà lunedì 17 dicembre nel plesso Malaspina con le classi III A, III B e III D e si proseguirà martedì 18 dicembre, sempre nel plesso Malaspina, con le classi III C, III E e III F.
Mercoledì 19 dicembre sarà la volta delle classi III A, III B e III C del plesso Staffetti e infine sempre il plesso Staffetti chiuderà il ciclo incontri giovedì 20 dicembre con le classi III D, III E e III F.
Sempre giovedì 20 dicembre, nelle stanze del plesso Staffetti, si terrà dalle 17.30 alle 19.30 il terzo e ultimo incontro con le famiglie del dottor Giorcelli, che in questa occasione sarà accompagnato da un sociologo e da un rappresentante dell'Associazione Industriali della nostra provincia. Per motivi organizzativi, i genitori degli alunni della Malaspina interverranno dalle 17.30 alle 18.30, mentre i genitori degli alunni della Staffetti parteciperanno all'incontro dalle 18.30 alle 19.30.
Per chi avesse ancora bisogno di un consiglio del dottor Giorcelli, sarà infine disponibile l'Angolo dell'Orientamento, un momento in cui genitori e studenti dei due plessi potranno esprimere gli ultimi dubbi all'esperto orientatore. Chi vorrà approfittarne potrà recarsi venerdì 18 gennaio dalle 15.00 alle 17.00 presso il plesso Staffetti oppure dalle 17.30 alle 19.30 presso il plesso Malaspina.
Una volta sciolti gli ultimi dubbi, via all'iscrizione online, da lunedì 7 a giovedì 31 gennaio 2019!
Pubblicata il 15/11/2018

Lunedì 19 Novembre 2018 la Scuola Primaria "De Amicis" di Turano sarà aperta dalle ore 14.30 alle ore 15.30 per l'incontrocon i bambini nati nel 2013 e i loro genitori.

L'incontro prevede:

  • accoglienza
  • laboratorio di ascolto
  • visita della Scuola
  • illustrazione dell'Offerta Formativa.

Vi aspettiamo numerosi!

 

 

Pubblicata il 08/11/2018
Scuola aperta!Sabato 24 novembre 2018 la Malaspina e la Staffetti apriranno le proprie porte dalle 16.00 alle 18.00 per la prima giornata di "scuola aperta" in vista delle iscrizioni all'anno scolastico 2019-2020.
Saranno allestiti laboratorî didattici (linguistici, musicali, artistici...) a cui i ragazzi e le ragazze in visita potranno liberamente partecipare.
I genitori, le ragazze e i ragazzi che verranno a trovarci, potranno poi esplorare gli ambienti delle due scuole, porre domande agli insegnanti e conoscere la nostra offerta didattica.
I collaboratori della Dirigente Scolastica, il professor Giovanni Vullo per la Malaspina e la professoressa Gabriella Desiderio per la Staffetti, illustreranno ai genitori l'Offerta Formativa della nostra scuola.
Per chi volesse farsi un'idea delle attività dei progetti e delle iniziative che si svolgono nella nostra scuola nonché di informazioni più "tecniche" (articolazione oraria etc.), può sempre fare due passi virtuali all'interno del nostro sito.
Vi aspettiamo numerosi!
Pubblicata il 07/11/2018
EduscopioAnche quest'anno, per aiutare le famiglie e gli studenti delle classi terze, che tra poco dovranno decidere quale scuola scegliere per il prosieguo degli studi secondari, la Fondazione Agnelli ha reso disponibile il suo motore di ricerca Eduscopio, con i dati aggiornati sulle scuole superiori che meglio preparano agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma.
Si tratta della V edizione del portale che offre gratuitamente agli studenti e alle loro famiglie informazioni oggettive e comparabili sulla qualità dei percorsi di istruzione secondaria di II grado di tutta Italia: una risorsa preziosa nel momento della scelta della scuola superiore da frequentare dopo le medie.
Per la nuova edizione di Eduscopio, i ricercatori della Fondazione Agnelli - Gianfranco De Simone e Martino Bernardi - hanno analizzato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2012/13, 2013/14 e 2014/15) in circa 7.000 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.
Per la prima volta sono presenti i risultati dei Licei scientifici delle Scienze Applicate scorporati da quelli dei Licei scientifici tradizionali, come pure i risultati dei Licei delle scienze umane – opzione Economico sociale scorporati da quelli degli altri Licei delle Scienze Umane: in entrambi i casi sono arrivati a compimento gli esiti del primo ciclo di studenti, che avevano iniziato i nuovi percorsi della riforma Gelmini nel 2010.
Ma la novità forse più rilevante di quest’anno è l'aggiunta di un indicatore chiamato Percentuale di diplomati in regola. Si tratta di un indicatore importante, perché ci dice per ogni scuola quanti studenti iscritti al primo anno hanno raggiunto senza bocciature il diploma 5 anni dopo. Se la percentuale è alta, la scuola è molto inclusiva e si impegna a portare avanti il maggiore numero di studenti, senza praticare una severa politica di scrematura: così gli studenti hanno percorsi più regolari. Se è basso, la scuola è molto selettiva e gli studenti sono incappati in bocciature e/o hanno abbandonato l’istituto.
A livello intuitivo si può credere che in un confronto come quello proposto da Eduscopio le scuole molto selettive siano avvantaggiate, perché mandano all’università solo gli studenti migliori. In realtà, le analisi rivelano che non vi è alcuna relazione sistematica tra selettività e performance. Anzi vi è una piccola correlazione positiva che lascerebbe credere che, in media, siano proprio gli studenti che provengono dalle scuole più inclusive a ottenere i risultati migliori. È una conferma molto interessante del fatto che efficacia formativa ed equità possono andare di pari passo.
Pubblicata il 07/11/2018
IscrizioniÈ disponibile da oggi, sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la circolare sulle iscrizioni per l’anno scolastico 2019/2020.
Ci sarà tempo dalle 8.00 del 7 gennaio alle 20.00 del 31 gennaio 2019 per effettuare la procedura on line per l’iscrizione alle classi prime della scuola primaria, della secondaria di I e II grado. Già a partire dalle 9.00 del 27 dicembre si potrà accedere alla fase di registrazione sul portale www.iscrizioni.istruzione.it. Chi ha un’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) potrà accedere con le credenziali del gestore che ha rilasciato l’identità.
Per le scuole dell’infanzia la procedura è cartacea.
Gli strumenti per la scelta
Per effettuare l’iscrizione on line va innanzitutto individuata la scuola di interesse. Strumento utile in questo senso è il portale ‘Scuola in Chiaro’ che raccoglie i profili di tutte le scuole italiane e visualizza informazioni che vanno dall’organizzazione del curricolo, all’organizzazione oraria, agli esiti degli studenti e ai risultati a distanza (Università e mondo del lavoro).
Scuola dell’infanzia
La domanda resta cartacea e va presentata alla scuola prescelta. Possono essere iscritti alle scuole dell’infanzia le bambine e i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 31 dicembre 2019, che hanno la precedenza. Possono poi essere iscritti le bambine e i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2020. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla scuola dell’infanzia di bambini che compiono i tre anni di età successivamente al 30 aprile 2020.
Scuola primaria
Le iscrizioni si fanno on line. I genitori possono iscrivere alla prima classe della scuola primaria le bambine e i bambini che compiono sei anni di età entro il 31 dicembre 2019. Si possono iscrivere anche i bambini che compiono sei anni dopo il 31 dicembre 2019 e comunque entro il 30 aprile 2020. Non è consentita, anche in presenza di disponibilità di posti, l’iscrizione alla prima classe della primaria di bambine e bambini che compiono i sei anni successivamente al 30 aprile 2020. I genitori, al momento della compilazione delle domande di iscrizione on line, possono indicare, in subordine rispetto alla scuola che costituisce la loro prima scelta, fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento. Il sistema di iscrizioni on line comunica di aver inoltrato la domanda di iscrizione verso le scuole indicate come seconda o terza opzione.
Secondaria di I grado
All’atto dell’iscrizione on line, i genitori esprimono le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può essere di 30 oppure 36 ore, elevabili fino a 40 (tempo prolungato), in presenza di servizi e strutture idonee. In subordine alla scuola che costituisce la prima scelta, è possibile indicare fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento.
Secondaria II grado
Nella domanda di iscrizione on line alla prima classe di una scuola secondaria di secondo grado statale, i genitori esprimono anche la scelta dell’indirizzo di studio. Oltre alla scuola di prima scelta è possibile indicare, in subordine, fino a un massimo di altre due scuole di proprio gradimento.
La circolare contiene informazioni dettagliate anche sulle iscrizioni di alunne e alunni con disabilità, con disturbi specifici di apprendimento e con cittadinanza non italiana. Con riferimento a questi ultimi, in particolare, si ricorda che anche per quelli sprovvisti di codice fiscale è consentito effettuare la domanda di iscrizione on line. Una funzione di sistema, infatti, consente la creazione di un cosiddetto “codice provvisorio” che, appena possibile, l’istituzione scolastica sostituisce con il codice fiscale definitivo.
Pubblicata il 02/11/2018
Grazie!!!Si è conclusa domenica 28 ottobre la settimana di donazioni di #ioleggoperché e, anche se è presto per un bilancio, ciò che possiamo affermare con sicurezza è che è stata un’edizione di cuore e passione.
Cuore e passione dei librai con cui eravamo gemellati, Ali di Carta, Libri in armonia e Mondoperaio, che hanno aperto le porte delle loro librerie per far entrare l’onda contagiosa di amore per la lettura.
Cuore e passione degli studenti delle nostre scuole e dei loro genitori che, con un piccolo, grande e generoso gesto, hanno contribuito a popolare con nuovi e tantissimi libri le nostre biblioteche scolastiche.
I numeri che verranno, e che già si preannunciano entusiasmanti, saranno un bellissimo corollario, un altro tassello di quanto è successo dal 20 al 28 ottobre in tutta Italia. Da parte nostra non possiamo che ringraziare tutti quelli che hanno partecipato e si sono spesi non solo negli ultimi giorni, ma anche negli scorsi mesi per promuovere #ioleggoperché e la lettura.
A tutti, grazie di cuore!
Pubblicata il 01/11/2018

Quattro studenti del Plesso Staffetti sono stati premiati al XXXIII Concorso di poesia "Riviera Adriatica". La premiazione si è tenuta sabato, 27 Ottobre ad Ancona, presso l'ex sala consiliare del Comune.
I giovani poeti sono: Anna Granatelli, che ha vinto il Premio Speciale del Circolo Culturale C.Antognini per la poesia "Una nuvola grigia", dedicata a Falcone e Borsellino; Elena Lippi, che ha vinto il Primo Premio ex aequo per la poesia "Il poeta"; Romeo Ezio Berti, secondo Premio con  "Un'esplosione di bellezza", e  Maria Chiara Bettarini, Terzo premio per la poesia "Albero di città".
Ha consegnato i premi Stefano Foresi, assessore alla Partecipazione del Comune di Ancona. Il concorso è stato organizzato dal Circolo Culturale C. Antognini, con il patrocinio del Comune di Ancone e della Regione Marche.

Complimenti ai nostri giovani poeti!

 

Pubblicata il 31/10/2018
PhoneSi comunica che a causa di un problema sulla linea telefonica il numero di telefono della Segreteria del plesso Staffetti risulta al momento irraggiungibile.
Nell'attesa che il guasto venga individuato e riparato, si prega pertanto di adoperare il numero 0585489026.
Ci scusiamo con l'utenza per l'eventuale disagio.
Pubblicata il 30/10/2018
In occasione del nuovo anno scolastico 2018-19 si riassumono gli impegni e le opportunità di formazione.
Pubblicata il 30/10/2018
In allegato sono pubblicati il bando per le provvidenze 2018 e i relativi allegati.

Pagine

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451