Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Pubblicata il: 04/02/2019
Si prega di dare comunicazione agli alunni interessati, tramite diario, circa orario di frequenza, durata e materiale didattico necessario per le lezioni di potenziamento della lingua inglese, che si terranno presso il Laboratorio Linguistico Comunale, il martedì e il giovedì, dalle ore 15.00 alle 16.00 e dalle 16.00 alle 17.00.
Il trasporto avverrà autonomamente, con mezzi propri.
 
Gli alunni interessati, in totale 72 (plessi Malaspina e Staffetti), sono stati suddivisi in 4 gruppi.
1° Gruppo (13 alunni): martedì ore 15-16
2° Gruppo (17 alunni): martedì ore 16-17
3° Gruppo (21 alunni): giovedì ore 15-16
4° Gruppo (21 alunni): giovedì ore 16-17
 
Nel mese di Febbraio tutti i gruppi frequenteranno il laboratorio linguistico il giovedì, con il seguente calendario:
07 febbraio:
- 1° gruppo ore 15-16
- 2° gruppo ore 16-17
14 febbraio:
- 3° gruppo ore 15-16
- 4° gruppo ore 16-17
22 febbraio:
- 1° gruppo ore 15-16
- 2° gruppo ore 16-17
28 febbraio:
- 3° gruppo ore 15-16
- 4° gruppo ore 16-17
 
Dal mese di marzo le lezioni avranno la seguente articolazione:
Giovedì 07 marzo
Martedì 12 marzo
Giovedì 14 marzo
Martedì 19 marzo
Giovedì 21 marzo
Martedì 26 marzo
Giovedì 28 marzo
Martedì 02 aprile
Giovedì 04 aprile
Martedì 09 aprile
Giovedì 11 aprile
Martedì 16 aprile
Giovedì 18 aprile
Martedì 30 aprile
Giovedì 02 maggio
Martedì 07 maggio
Giovedì 09 maggio (termine)
Martedì 14 maggio (termine )
Giovedì 16 maggio (termine: ripasso finale)
 
ALUNNI INTERESSATI
1° GRUPPO (martedì ore 15-16)
III C Malaspina
- Andreazzoli Viola
- De Angeli Lorenzo
- Dini Jacopo Yakup
- Francini Giacomo Giuseppe
- Panfietti Elena
- Sodini Rebecca
- Spadoni Matteo
- Urraci Letizia
III B Malaspina
- Abbinante Alessia
- Bonotti Leonardo
- Hysenaj Ariela
- Mosti Filippo
- Sandu Milena Theodora
 
2° GRUPPO (martedì ore 16-17)
III A Malaspina
- Biamino Lucrezia
- Calderone Thomas
- Fruzzetti Daniele
- Fruzzetti Pietro
- Gallo Flavia
- Gasperini Lorenzo
- Guidotti Davide
- Memaj Juliana
- Pianini Lucia
- Volpato Leonardo
III D Staffetti
- Bertocchi Fabio
- Bigini Pellistri Flavio
- Boni Federico
- Della Bianchina Raffaele
- Galli Gaia Zoe
- Mustone Nicole
III D Malaspina
- Bramanti Sofia
 
3° GRUPPO (giovedì ore 15-16)
III A Staffetti
- De Angelis Adele
- Evangelista Alessia
- Galli Giulia
- Lorieri Martina
- Pelù Anna
- Raffi Alessia
III E Malaspina
- Faconti Lorenzo
- Lodovici Edoardo
III F Malaspina
- Battistini Alessia
- Fioravanti Matilde
- Mattia Rebecca
III B Staffetti
- Bertuccelli Leonardo
- Conti Martina
- Morellato Francesco
- Perna Alessandro
- Ragaglini Noemi
- Scacalossi Rossella
- Sergiampietri Azzurra
- Solinas Moroianu Narcis Andrei
- Strenta Gabriel
- Tonelli Andrea
 
4° GRUPPO (giovedì ore 16-17)
III C Staffetti
- Baccei Lorenzo
- Baldini Tommaso
- Bonuccelli Matteo
- Giannecchini Leonardo
- Pinelli Manuel
- Torre Alessandro
- Torre Filippo Claudio
- Trimboli Laura
III E Staffetti
- Bertoneri Benedetta
- Pizzanelli Andrea
- Torre Elena
III F Staffetti
- Baldi Thomas
- Bertuccelli Federico
- Luzzoli Laura
- Todaro Giulia
III F Malaspina
- Accerbi Giulia
- Bologna Tommaso
- Finocchi Giulia
- Pucci Tommaso
III D Malaspina
- De Angeli Lorenzo
- Nari Olga
Pubblicata il: 04/02/2019
Premi ad Arenzano per la MalaspinaPremi anche quest'anno per la Malaspina nel concorso internazionale di disegno "Piccoli Artisti del Natale"!
Dopo i premi vinti lo scorso anno da Alessia e Pietro, quest'anno è toccato a Rebecca Mattia (III F) ottenere il primo premio per tecnica d'esecuzione e ad Alice Buscemi (III A) il secondo premio per il messaggio del disegno nella categoria riservata alle scuole secondarie di I grado.
Organizzato, come ogni anno, dal Santuario di Gesù Bambino di Praga ad Arenzano in provincia di Genova, al concorso hanno partecipato quasi diecimila disegni provenienti dall'Italia e dal mondo; molti dei 1300 disegni che sono stati selezionati per l'esposizione appartenevano a studenti e studentesse della nostra scuola. La cerimonia di premiazione si è svolta in un clima di festa domenica 20 gennaio presso lo stesso santuario.
Se il concorso internazionale di disegno "Piccoli Artisti del Natale" è arrivato alla sua 52ª edizione, la rassegna "Presepi Fantasia" della Malaspina, ideata e organizzata dalla professoressa Donatella Parodi, è invece giunta al suo 6° anno di vita: i ragazzi e le ragazze della Malaspina non smettono di stupire la loro insegnante e, adoperando tutta la loro fantasia e la loro creatività, sono andati ad aggiungere nuovi originalissimi presepi a quelli che compongono la mostra permanente di via Palestro.
Pubblicata il: 20/01/2019
Quattro dei premiatiGiorno di festa ieri pomeriggio nell'aula consiliare del Comune di Massa, dove bambine, bambini, ragazze e ragazzi di molte scuole primarie e secondarie di I grado della nostra città hanno ricevuto il premio "Andrea Novani" per le poesie e i racconti composti con l'aiuto dei loro insegnanti.
Fortemente voluto dall'Associazione A.D.A e giunto quest'anno alla sua seconda edizione, il premio ha lo scopo di sensibilizzare i giovanissimi ai temi della solidarietà e del rispetto delle regole, ma anche quello di dotare le scuole premiate di materiale didattico scelto dai loro insegnanti.
Quest'anno il tema scelto traeva spunto da una frase di don Lorenzo Milani: "La solidarietà, l'accoglienza, il rispetto sono valori fondanti del vivere civile, in ogni società e nazione".
I docenti dei diversi ordini di scuola hanno declinato e tradotto le parole del sacerdote di Barbiana in modo che tutti i giovani discenti potessero costruire testi poetici e racconti incentrati su un tema così attuale.
Presenti alla premiazione, oltre alla dottoressa Nadia Marnica, assessore all'istruzione del Comune di Massa, il professor Pietro Zaccagna, che ha presentato i testi vincitori, il presidente della sezione Massa e Montignoso dell'Associazione A.D.A. Rolando Bellè, il presidente del premio "Andrea Novani", l'ingegnere Luigi Bedini, la segretaria della giuria Anna Maria Ghiso e la giuria quasi al completo: oltre al professor Zaccagna, Floriana Armanini, Benedetta Cardone, Stefano Bessi Carloni, Stefano Rossi e Nico Menchini; assente per un contrattempo Paolo Milani.
Prima classificata per la poesia individuale (classi II e III della scuola secondaria) è stata Nora Bruna Persiani della classe II B/M (ex aequo) con "Un mondo diverso", mentre al secondo posto si è classificata Aurora Ciuffi della classe III E/M con il componimento "L'incontro"; ancora primo e secondo posto nella categoria racconto individuale (classi I della scuola secondaria) rispettivamente con Edoardo Maneschi e Francesco Caricato, entrambi della classe I E/M, autori di "Per me la solidarietà" e "Oggi due bambine". Segnalazione della giuria, infine, per il racconto "Timori e speranze di un migrante" di Niccolò Bocci della classe III D/M.
Complimenti ai nostri giovani poeti e narratori e ai loro insegnanti Maria Lucia Cancellara, Federico Guidotti, Carmen Menchini e Maria Riccarda Panighini.
Pubblicata il: 16/01/2019
Sportello pedagogicoAnche per l'anno scolastico 2018-2019 la dott.ssa Ilaria Nicolini, pedagogista, effettuerà servizio di sportello di ascolto e consulenza pedagogica per studenti, genitori e docenti per interventi relativi alle seguenti forme di disagio e difficoltà:
- disturbi specifici di apprendimento (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia)
- strategie educative per problemi di comportamento, disattenzione e iperattività (ADHD)
- insuccesso e/o disagio scolastico: demotivazione allo studio, difficoltà nello studio, metodo di studio, promozione delle abilità di studio
- orientamento scolastico e formativo (conoscenza di sé, delle proprie attitudini e capacità, orientamento nella scelta della scuola secondaria di secondo grado etc.)
- sostegno educativo alla genitorialità (problematiche, dubbî e ansie legati ai processi di crescita dei figli; preadolescenza; stili e metodi educativi; rapporti e conflitti genitori/figli)
- interventi di pedagogia e didattica speciale per alunni diversamente abili
- interventi di pedagogia e orientamento narrativi, di educazione alle emozioni e di apprendimento cooperativo sul gruppo classe
- consulenza ai docenti relativamente a chiarimenti e delucidazioni sulle diagnosi rilasciate dai servizi specialistici ASL, sugli interventi posti in essere dagli stessi Servizi Specialistici e supporto pedagogico per la stesura dei Piani Didattici Personalizzati
- indicazioni operative ai docenti per promuovere l’inclusione scolastica ai sensi della normativa sui BES
- consulenza su tecnologie e strategie per compensare i DSA
La dottoressa Nicolini sarà a disposizione secondo il seguente calendario:
- plesso Malaspina: Lunedì, dalle ore 11.00 alle ore 13.00 a partire dal 21 gennaio;
- plesso Staffetti: Venerdì, dalle ore 09.30 alle ore 12.30 a partire dal 25 gennaio;
- plesso De Amicis, Turano: su richiesta.
Per contattare la dott.ssa Nicolini i genitori e gli insegnanti possono
- telefonare al numero 349 2567658
- scrivere una e-mail all'indirizzo ilarianicolini@tiscali.it
Pubblicata il: 10/01/2019
Si comunica che venerdì 18 gennaio il Dott. Giorcelli aprirà uno sportello orientativo dedicato agli alunni delle classi terze e alle loro famiglie per offrire ulteriori consigli e chiarimenti prima dell’iscrizione ad un istituto Superiore.
Nel plesso Staffetti lo sportello sarà aperto dalle ore 15.00 alle ore 17.00 e nel plesso Malaspina dalle ore 17.30 alle ore 19.30.
Pubblicata il: 24/12/2018
Festa di fine annoNon sempre è necessario imbarcarsi su un aereo, solcare il mare a bordo di una nave, salire su un treno o macinare chilometri in auto per raggiungere mete sconosciute.
La musica, come sappiamo, è un mezzo di trasporto in grado di catapultarci in altri mondi anche solo per una manciata di minuti. Prima dell'inizio delle vacanze, gli alunni delle classi III C e III F del plesso Malaspina e II C, II G e II F del plesso Staffetti hanno “viaggiato” con due manifestazioni musicali alle quali hanno voluto invitare i loro genitori. Coordinati dal professor Carlo Ceresa, in collaborazione con le altre docenti di musica, le professoresse Gabriella D'Onofrio, Alessandra Pellegrineschi, Annarita Galleni e Maria Rosaria Ferri, gli alunni hanno presentato classiche melodie natalizie al flauto e canti, alternandoli con l'interpretazione corale di poesie di Giovanni Pascoli. Il viaggio musicale ha avuto inizio con melodie tipiche del nostro Paese ed ha lasciato poi spazio a suggestioni musicali extracontinentali: dall'atmosfera allegra e un poco nostalgica della musica tradizionale del Sud America, fino a spingersi all'estremo Oriente con le suggestioni di un coro tratto da un'opera di Puccini.
Un album di foto e video della recita della Malaspina è disponibile qui.
Un ottimo modo per augurare a tutti BUONE FESTE nello spirito della Pace!
Pubblicata il: 20/12/2018
Gruppo Giovani Confindustria LI MSNel contesto degli incontri organizzati dalla nostra scuola all'interno del progetto Orientamento, organizzato dalle insegnanti Paola Barattini e Paola Biagioni, oggi pomeriggio nei locali del plesso Staffetti i genitori degli alunni e delle alunne delle classi terze hanno avuto modo di ascoltare l'intervento dell'ingegner Bernardino Papasogli Tacca, vicepresidente del gruppo Giovani imprenditori di Confindustria Livorno Massa Carrara.
Il giovane imprenditore, responsabile del settore educazione della sua associazione, ha voluto condividere con i genitori alle prese con l'imminente scelta della scuola secondaria di II grado alcuni dati ricavati da studi recenti di Unioncamere (progetto Excelsior) e della stessa Confindustria (in particolare di Ermanno Rondi, responsabile del gruppo tecnico Confindustria su Formazione Professionale e Alternanza).
Al termine della relazione l'ingegner Papasogli ha risposto alle domande dei genitori e dell'esperto orientatore Paolo Giorcelli.
Chi fosse interessato ad approfondire l'argomento, può continuare a leggere qui.
Pubblicata il: 20/12/2018
Nell’approssimarsi delle festività natalizie, rivolgo un sincero augurio a tutti nella ferma speranza che il messaggio natalizio diventi realtà, diffondendo pace e serenità intorno a noi.
Mi rivolgo soprattutto agli alunni: vi auguro che la magia del Natale entri nelle vostre case portando gioia ed allegria a tutti.
Si informa che le vacanze avranno inizio lunedì 24 dicembre 2018 e termineranno domenica 6 gennaio 2019 e rientro a scuola lunedì 7 gennaio 2019.
Ancora auguri a tutti voi di Buon Natale ed un nuovo anno pieno di positività.
Pubblicata il: 13/12/2018
LocandinaTra ieri e oggi tutte le classi prime del plesso Malaspina si sono recate nella Cittadella Galileiana di Pisa in occasione dell'apertura autunnale della Ludoteca Scientifica.
Si trattava della 16ª edizione dell'iniziativa alla quale più di una volta la nostra scuola ha aderito nella convinzione dell'importanza delle scienze chimiche, fisiche e naturali nel curricolo di tutti i nostri studenti e di tutte le nostre studentesse.
Promosso dal Dipartimento di Fisica "Enrico Fermi" dell'Università di Pisa e dall'Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche, questa "mostra scientifica interattiva" permette ai giovani di toccare con mano tutta una serie di fenomeni naturali che, dopo un attimo di stupore o un momento di divertimento, possono essere spiegati in linguaggio matematico dalle leggi della meccanica, dell'acustica, dell'ottica e dell'elettromagnetismo: da qui deriva il motto della Ludoteca pisana, "Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco".
Ad accompagnare le ragazze e i ragazzi della nostra scuola i docenti Maria Manuela Ceresa, Elena Cupini, Daniela Del Sarto, Gabriella D'Onofrio, Ilaria D'Onofrio, Laura Gianfranceschi, Federico Guidotti e Samantha Manfredi.
Qui un piccolo album fotografico dell'uscita didattica.
Pubblicata il: 12/12/2018
"A porte aperte"In occasione della Giornata Internazionale dei Diritti dei Migranti (18 dicembre) e della Giornata Mondiale dei Diritti Umani (10 dicembre), le classi III C e III E della Malaspina hanno concluso il progetto triennale "A porte aperte" organizzato dalla professoressa Maria Lucia Cancellara in collaborazione con lo SPRAR di Pisa.
Nel 2016 il tema di riflessione era stato quello dei pregiudizi nei confronti dei migranti, anche facendo riferimento anche alle storie familiari degli stessi alunni e a quelle degli emigrati italiani tra '800 e '900.
L'anno seguente gli studenti e le studentesse avevano studiato, a partire dall’analisi della Carta dei Diritti dell’Infanzia, la piaga del lavoro minorile, ma avevano anche scoperto come alcuni giochi come mosca cieca e nascondino, con modalità simili, ma nomi sempre diversi, accomunino i ragazzi e le ragazze di tutte le latitudini.
Quest'anno il tema affrontato è stato quello dell’identità: analizzando prima gli elementi che costituiscono l’identità del singolo e poi impersonando identità geograficamente o culturalmente lontane, i ragazzi e le ragazze hanno avuto modo di confrontarsi anche con temi difficili come le mutilazioni genitali femminili, le spose bambine, le guerre di religione e le violenze nelle carceri.
L’ultima lezione del triennio è stata aperta anche ai genitori e ad altri docenti ed ha visto la presenza speciale di due richiedenti asilo provenienti da Pisa: Muhammed Jallow e Abdulay Jallow che hanno raccontato la loro esperienza ai presenti, i problemi legati al riconoscimento della loro identità, i motivi della loro partenza dai luoghi d’origine e il viaggio percorso per arrivare in Italia, intavolando un dialogo con i presenti.
La giornata si è conclusa in Aula Magna, dove gli alunni della classe III C hanno suonato "Imagine" di John Lennon e quelli della III E hanno letto la poesia "Casa" della poetessa britannica di origine somala Warsan Shire; al termine tutti gli studenti hanno ricevuto il diploma di partecipazione e hanno vissuto tutti insieme un momento di festa.
Questo progetto triennale è stato una grande occasione di crescita per tutti e un modo per “aprire le porte delle menti al mondo”.
Un ringraziamento particolare va a Rachele Imperio, Melania Barantini dello SPRAR di Pisa, Carlo Perazzo dello SPRAR di Massa, Muhammed e Abdulay, i genitori dei ragazzi e gli insegnanti che hanno collaborato per la buona riuscita di questa attività.
Pubblicata il: 11/12/2018
Tema Meeting 2018Come di consueto tutte le studentesse e tutti gli studenti delle sei classi terze della Malaspina e delle sei classi terze della Staffetti hanno partecipato stamani al Meeting dei Diritti Umani che ogni anno la Regione Toscana organizza per tutte le scuole toscane.
Il tema di questa XXII edizione era "Nessuno è nato per odiare".
E si trattava di un'edizione speciale, dal momento che nel 2018 non solo cade il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, ma anche il 70° anniversario della Costituzione Italiana e il 100° anniversario della nascita di Nelson Mandela, il primo presidente di colore della Repubblica Sudafricana che, per difendere i diritti dei neri in un paese razzista dominato dai bianchi, non esitò a trascorrere più di 26 anni della sua vita in prigione.
Arrivati a meeting iniziato, a causa di alcuni problemi sulla linea ferroviaria, i ragazzi e le ragazze della nostra scuola hanno ascoltato canzoni (i Frigo, Diana Winter, Giada Bernerdini) e visto balletti, hanno ascoltato testimonianze di una spiritosissima giovane aretina diversamente abile (Ilaria Bidini) e di un coraggiosissimo ragazzo camerunense omosessuale (Sayak Liam Rijkard).
Anche le istituzioni hanno voluto portare un saluto agli 8000 giovani che hanno partecipato al Meeting: il sindaco di Firenze Dario Nardella e l'assessore all'istruzione della Giunta regionale toscana Cristina Grieco hanno inviato un videomessaggio, mentre il presidente della regione Toscana Enrico Rossi è intervenuto personalmente ribadendo l'importanza di una Dichiarazione che ha sancito l'universalità dei diritti di tutte le donne e di tutti gli uomini del pianeta e - citando Eleanor Roosevelt - invitando tutti i giovani presenti a far valere dovunque, nel loro piccolo, quei diritti, altrimenti destinati a morire.
Altri ospiti che hanno raccontato la propria esperienza di solidarietà e di lotta all'odio sono stati don Massimo Biancalani di Pistoia, il presidente della regione Calabria Mario Oliverio e il sindaco di Riace Domenico Lucano.
Prima di chiudere sulle note de "Il cielo è sempre più blu" di Rino Gaetano, ancora un video sulle molestie verbali nei confronti delle donne che non ha certamente lasciato indifferenti i ragazzi e le ragazze presenti.
Pubblicata il: 10/12/2018
Scuola aperta!Seconda giornata di scuola aperta per i due plessi della nostra scuola secondaria di I grado.
Sabato 15 dicembre dalle 16.00 alle 18.00, infatti, Malaspina e Staffetti saranno nuovamente aperte agli alunni e alle alunne delle classi quinte delle scuole primarie e ai loro genitori.
In entrambi i plessi gli insegnanti della Malaspina-Staffetti presenteranno l'offerta formativa della nostra scuola e risponderanno alle domande dei genitori; i bambini delle quinte, intanto, potranno partecipare ai laboratori didattici organizzati dai docenti e dagli studenti delle nostre scuole.
Per chi non potesse partecipare, si ricorda che un'ultima giornata di scuola aperta è prevista per il mese di gennaio e che sarà comunque possibile visitare la scuola o rivolgere domande agli insegnanti anche al di fuori delle iniziative di scuola aperta (in tal caso si prega di telefonare ai numeri 0585 42360 per il plesso Malaspina e al numero 0585 41775 per il plesso Staffetti).
Infine si ricorda che sarà possibile effettuare on line l'iscrizione alle classi prime della scuola secondaria di I grado a partire dal 7 gennaio 2019.
Pubblicata il: 06/12/2018
La locandina dello spettacoloRêvolution ou l’imagination au pouvoir, questo è il titolo dello spettacolo a cui gli alunni della Malaspina e della Staffetti hanno assistito giovedì 6 dicembre presso il teatro “Don Bosco” de La Spezia.
Complice la sapiente interpretazione degli attori madrelingua, i giovani francesisti si sono immersi nel clima del Maggio ’68, abbracciandone gli ideali. Trait d’union dell’intera pièce è stato il confronto generazionale tra l’oggi, incarnato dalla giovane ed indifesa Chloé, e il Maggio ’68, rappresentato da un gruppo di giovani rivoluzionari.
Supportati dalle numerose e coinvolgenti canzoni (Zombie di Maître Gims, Un peu de rêve di Vitaa, Mon précieux di Soprano, Une belle histoire di Marcel Fugain etc.), i ragazzi hanno colto differenze e similitudini tra i due periodi, confrontandosi con tematiche importanti come il bullismo e il cyberbullismo, l’omofobia, i diritti inalienabili dell’uomo.
Alla fine, a primeggiare su tutto è stato il rêve, per l’appunto il sogno, capace, grazie alla sua potenza, di poter far superare le difficoltà. «Fais de ta vie un rêve, et d’un rêve, une réalité», «Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà”: questo è l’imperativo che la protagonista ha rivolto agli spettatori, che i più giovani hanno apprezzato, intonando, poi, Viens on s’aime, un ulteriore inno all’amore, alla fratellanza, alla tolleranza.
A conclusione dello spettacolo i ragazzi, nonostante la pioggia, hanno lasciato il teatro felici e raggianti, salutando gli attori con un corale “À bientôt!”
Lo spettacolo è prodotto da France Théâtre. Fondato nel 1998 per volere dell’Ambasciatore di Francia presso la Santa Sede, France Théâtre è l’unico ente teatrale francese in Italia dedicato all’apprendimento della lingua francese attraverso l’Arte Drammatica.
Pubblicata il: 04/12/2018
Per l'A.S. 2018-2019 sarà la dott.ssa Gaia Castelli, psicologa, a effettuare servizio di sportello di ascolto e consulenza psicologica per studenti, genitori e docenti di tutte le scuole e di tutti i plessi del nostro Istituto.
La psicologa sarà a disposizione di insegnanti, genitori ed alunni per consulenza e per interventi relativi a varie forme di disagio e difficoltà che possono intralciare il rendimento scolastico dei ragazzi.
La dottoressa Castelli sarà presente nei diversi plessi del nostro Istituto secondo il seguente calendario, a partire da giovedì 6 dicembre:
- Infanzia e Primaria De Amicis di Turano: su richiesta
- Scuola secondaria di I grado Malaspina: giovedì dalle 8.00 alle 10.00
- Scuola secondaria di I grado Staffetti: giovedì dalle 10.15 alle 13.00
Per contattare la dott.ssa Castelli i genitori e gli insegnanti possono telefonare o lasciare un messaggio al numero 320 2598245.
Pubblicata il: 26/11/2018
Cooking timeSabato 24 novembre la Malaspina e la Staffetti hanno ospitato i bambini e le bambine delle classi quinte della scuola primaria nella prima giornata di scuola aperta in vista delle iscrizioni alle classi prime per l'A.S. 2019-2020; con loro, naturalmente, anche i genitori, che hanno potuto conoscere, grazie ai collaboratori del Dirigente Scolastico, l'offerta formativa della nostra scuola secondaria di I grado, nonché visitare gli ambienti e conoscere gli insegnanti dei nostri due plessi.
Alla Malaspina ha fatto gli onori di casa, come sempre, il collaboratore del Dirigente Scolastico professor Giovanni Vullo, che ha illustrato il tempo scuola e l’articolazione oraria, i progetti (e-Twinning, CLIL, intercultura, certificazioni linguistiche di inglese e di francese, ma anche gite all’estero e settimana bianca), i Laboratori pomeridiani curricolari ed extracurricolari (linguaggi audiovisivi, giornalismo, teatro, metodo di studio, creativo, scientifico, sportivo) e le dotazioni tecnologiche della scuola (7 aule dotate di LIM [9 dal prossimo anno scolastico]; 7 aule dotate di televisore; connessione internet fibra 100Mb effettivi in download con filtro dei contenuti; 1 aula di lingue interattiva e multimediale dotata di cuffie per l’ascolto individuale; 1 aula d’informatica).
Mentre nell’Aula Magna della scuola i genitori continuavano a seguire la presentazione del professor Vullo con i professori Bianca Maria Ferrari, Federico Guidotti e Carmen Menchini, le bambine e i bambini si recavano nelle diverse aule della scuola per partecipare ai laboratori che, sulla falsariga del lavoro svolto durante l’anno, avevano organizzato i nostri docenti. E così nell’Aula di Musica le professoresse Gabriella D’Onofrio e Alessandra Pellegrineschi invitavano i piccoli ospiti a cantare e a suonare il tamburello a ritmo di musica, mentre nel Laboratorio di Scienze le docenti Alice Bertoncini, Laura Gianfranceschi, Samantha Manfredi e Patrizia Strani mostravano stampe di illusioni ottiche, vetrini su un monitor collegato al microscopio, la riproduzione anatomica di un corpo umano e… gli insetti stecco che da qualche anno abitano in un terrario del gabinetto scientifico della scuola! Nell’Aula di Lingue, invece, i professori di inglese Lorenzo Maggiani e Giada Torre e la professoressa di francese Paola Cagetti, tutti con regolare grembiule e cappello da cuoco, guidavano la preparazione di specialità tipiche del Regno Unito e della Francia, mentre, in un’altra aula, la professoressa Elena Loni insegnava i rudimenti della lingua spagnola. Laboratorio creativo all’insegna della produzione di piccoli oggetti di creta, invece, con i professori di arte e immagine Ugo Carattini e Serena Chioni, aiutati dalle professoresse di lettere Paola Biagioni, Maria Lucia Cancellara e Maria Riccarda Panighini.
Spazio anche al cinema con la proiezione, in Aula Magna, di uno dei cortometraggi realizzati nel corso degli anni dalla nostra scuola.
Dopo la presentazione del professor Vullo, tour guidato nei diversi ambienti dell'edificio scolastico, tra cui la Biblioteca, il cui catalogo digitale a oggi comprende quasi duemila volumi, e il Laboratorio di Informatica, che, anche grazie al progetto ADAMS finanziato con fondi europei, ospita 22 postazioni per gli studenti, 1 postazione docente e la LIM.
Per chi non avesse potuto partecipare a questa giornata di scuola aperta e fosse interessato a venire a trovarci, ma anche per tutti coloro che volessero tornare a visitarci, si ricorda che la Malaspina e la Staffetti saranno aperte ancora una volta a dicembre e una volta a gennaio: per sapere le date precise e per conoscere meglio le nostre scuole vi invitiamo a fare un giro virtuale tra le pagine del nostro sito.
Per un piccolo album dell'evento, fai clic sulla foto.
A presto!
Pubblicata il: 24/11/2018
Durante la premiazioneAncora una volta la nostra scuola si è distinta per l’eccellenza del lavoro svolto ottenendo per il progetto e-Twinning realizzato dalle classi III A e III B del plesso Malaspina, coadiuvate dalle insegnanti Roberta Signorino e Angelica Arrighi, ben due prestigiosi riconoscimenti: il Quality Label, certificato di Qualità Nazionale e l’European Quality Label, certificato di qualità europeo.
Questo è il testo della comunicazione ricevuta dalla professoressa Roberta Signorino:
Complimenti! La tua scuola ha ottenuto il Certificato di Qualità Europeo per l’eccellente qualità del lavoro. Ciò significa che il tuo lavoro, quello dei tuoi studenti e della scuola sono stati riconosciuti ai massimi livelli europei
Il progetto dal titolo “HER story: remarkable women in our countries’ local and national history”, che comprendeva il gemellaggio elettronico con una scuola di Roma, una scuola polacca e una scuola croata, sarà inserito in un’area speciale del Portale europeo all’indirizzo www.etwinning.net e potrà servire da buona pratica per altre scuole europee.
Grande soddisfazione per il gruppo di lavoro e-Twinning e per la comunità scolastica tutta poiché questo riconoscimento premia le esperienze di collaborazione didattica con le Tecnologie della Informazione e della Comunicazione e favorisce lo sviluppo di un sentimento di dimensione comunitaria e di cittadinanza europea condivisa anche tra i ragazzi.
Stamani, per festeggiare la certificazione ottenuta dalla scuola, la professoressa Roberta Signorino, alla persenza del collaboratore del Dirigente Scolastico Giovanni Vullo, con i docenti Angelica Arrighi, Maria Lucia Cancellara, Bianca Maria Ferrari, Laura Gianfranceschi e Lorenzo Maggiani, ha consegnato a tutti i ragazzi e tutte le ragazze delle due classi un attestato di partecipazione.
Cliccando sulla foto, sarà possibile accedere a un piccolo album fotografico della cerimonia.
Pubblicata il: 21/11/2018
Dove vado?A chiusura del Progetto Orientamento, nel mese di dicembre e di gennaio sono previste diverse iniziative.
Giovedì 13 dicembre e venerdì 14 dicembre il dottor Paolo Giorcelli restituirà alle famiglie degli studenti delle classi terze i profili orientativi elaborati a partire dai test svolti in classe dagli alunni e dalle alunne nel corso del mese di novembre.
I genitori degli alunni del plesso Staffetti riceveranno il profilo orientativo elaborato dal dottor Giorcelli giovedì 13 dicembre, mentre i genitori degli alunni del plesso Malaspina potranno incontrare lo psicologo orientatore venerdì 14 dicembre. In entrambi i casi l'orario sarà il seguente:
- classe III A, dalle 15.00 alle 15.45;
- classe III B, dalle 15.45 alle 16.30;
- classe III C, dalle 16.30 alle 17.15;
- classe III D, dalle 17.15 alle 18.00;
- classe III E, dalle 18.00 alle 18.45;
- classe III F, dalle 18.45 alle 19.30.
Per gli studenti, in orario scolastico, sono invece previste delle "Mattinate orientative" di incontro con rappresentanti degli Istituti di Istruzione Secondaria di Secondo Grado della nostra provincia. A turno, dalle 8.00 alle 14.00, insegnanti e studenti delle superiori di Massa-Carrara illustreranno ai nostri studenti l'offerta formativa delle diverse scuole.
Si inizierà lunedì 17 dicembre nel plesso Malaspina con le classi III A, III B e III D e si proseguirà martedì 18 dicembre, sempre nel plesso Malaspina, con le classi III C, III E e III F.
Mercoledì 19 dicembre sarà la volta delle classi III A, III B e III C del plesso Staffetti e infine sempre il plesso Staffetti chiuderà il ciclo incontri giovedì 20 dicembre con le classi III D, III E e III F.
Sempre giovedì 20 dicembre, nelle stanze del plesso Staffetti, si terrà dalle 17.30 alle 19.30 il terzo e ultimo incontro con le famiglie del dottor Giorcelli, che in questa occasione sarà accompagnato da un sociologo e da un rappresentante dell'Associazione Industriali della nostra provincia. Per motivi organizzativi, i genitori degli alunni della Malaspina interverranno dalle 17.30 alle 18.30, mentre i genitori degli alunni della Staffetti parteciperanno all'incontro dalle 18.30 alle 19.30.
Per chi avesse ancora bisogno di un consiglio del dottor Giorcelli, sarà infine disponibile l'Angolo dell'Orientamento, un momento in cui genitori e studenti dei due plessi potranno esprimere gli ultimi dubbi all'esperto orientatore. Chi vorrà approfittarne potrà recarsi venerdì 18 gennaio dalle 15.00 alle 17.00 presso il plesso Staffetti oppure dalle 17.30 alle 19.30 presso il plesso Malaspina.
Una volta sciolti gli ultimi dubbi, via all'iscrizione online, da lunedì 7 a giovedì 31 gennaio 2019!
Pubblicata il: 27/10/2018
80 anni fa a San RossoreIeri mattina le sei classi terze della Malaspina, accompagnate dai docenti Paola Biagioni, Maria Lucia Cancellara, Serena Chioni, Bianca Maria Ferrari, Laura Gianfranceschi, Federico Guidotti, Carmen Menchini, Donatella Parodi e Pierandrea Poma, si sono recate nella Sala Giovanni Gronchi all'interno della Tenuta di San Rossore per visitare la mostra temporanea sulla promulgazione delle leggi razziali in Italia.
Il luogo della mostra non è stato certo scelto a caso; proprio lì il re Vittorio Emanuele III, circondato dal verde del parco e dalle acque cristalline della riserva, firmava ottant’anni fa le leggi emanate dal governo Mussolini. Così da un momento all’altro quelli che fino al giorno prima erano stati a tutti gli effetti cittadini italiani, vennero segregati, allontanati dalle scuole e dai luoghi di lavoro. Non ci fu scampo per nessuno: uomini, donne e bambini, imprenditori, docenti universitari, stelle dello sport e delle arti; tutti vennero improvvisamente e in maniera immediata allontanati dalla vita sociale, privati dei beni e della dignità. "Diventarono" ebrei. Non contava se praticassero o meno la loro religione o se fossero battezzati: la religione non c’entrava; era una questione di "razza".
Fu così che i giornali si riempirono di vignette satiriche di cattivo gusto, comparvero strani schemi per spiegare la differenza tra razza ariana ed ebrea che infettava la società quasi fosse una peste. L’opinione pubblica venne persuasa della pericolosità degli ebrei e in poco tempo sarebbero nati in tutta la penisola italiana campi di reclusione da cui gli ebrei sarebbero poi stati deportati verso la Risiera di San Sabba (Trieste) o verso il campo di Fossoli (Modena) e, da lì, nei campi di sterminio nazisti in territorio polacco, da cui in pochissimi avrebbero fatto ritorno.
È così che nella quasi totale indifferenza, figlia della paura, dell’opportunismo e del razzismo, il fascismo, la casa reale e l’Italia scrissero la pagina più buia della loro storia; pagina che i ragazzi hanno iniziato a scoprire osservando i vari documenti presenti nei pannelli della mostra, dopo aver ascoltato le parole di Bruno Possenti, presidente dell'ANPI di Pisa.
Qui un piccolo album relativo alla visita.
Pubblicata il: 24/10/2018
Lettura libera al Malaspina-StaffettiSuccesso stamattina dell'iniziativa "Libriamoci!" a cui la nostra scuola ha partecipato quest'anno con un'ora di lettura libera.
Tutti i docenti del nostro Istituto hanno spalancato le porte di tutte le aule per condividere tutti gli spazi della scuola in un’attività comune che ha suscitato grande entusiasmo tra gli studenti: "Facciamo un'altra ora!", "Dobbiamo ripetere questa attività!", "Carino", "Divertente", "Interessante", "Il silenzio in corridoio: che spettacolo!"...
Alla De Amicis, alla Malaspina e alla Staffetti, tutti nel medesimo orario, gli studenti e le studentesse, i maestri e le maestre, i professori e le professoresse hanno aperto le porte delle proprie aule e si sono messi insieme a leggere, senza distinzione di età, di materie e di luoghi, perché la lettura è un bene comune e condiviso. Qualcuno ha deciso di restare al proprio banco e qualcuno ci si è sdraiato sopra; qualcuno è uscito in corridoio, qualcuno è andato in palestra; altri hanno scelto le scale, chi appoggiato su un cuscino e chi su un plaid; alcuni avevano anche biscotti e cioccolatini da condividere!
Tanti gli spazi, anche insoliti, che i ragazzi e le ragazze hanno occupato; ma tutte le nostre studentesse e i nostri studenti - dai piccolini della primaria ai grandi della terza media - erano assorti e rilassati nella lettura.
Moltissimi i libri portati da casa, ma, per chi non aveva saputo scegliere e per chi si era dimenticato, qualche ora prima della lettura collettiva c’era stata l’apertura straordinaria delle biblioteche scolastiche per consentire a tutti la possibilità di vivere serenamente quest’avventura.
Pensando a coloro che per vari motivi potevano non avere tanta voglia di leggere autonomamente proprio in quel momento, un’insegnante nell'aula magna della Staffetti ha svolto la lettura animata di un bel libro capace di “parlare” a tutte le età.
I docenti della scuola stanno meditando di ripetere e magari perfezionare questa iniziativa, visto il successo riscosso, anche perché sanno che molti genitori, grazie all'iniziativa #ioleggoperché, si stanno organizzando per acquistare tanti nuovi libri presso le librerie convenzionate con la loro scuola (Ali di carta, Libri in armonia e Mondoperaio), così da donarli all’Istituto, nei vari plessi: ventata di ossigeno e aria fresca per stuzzicare, incuriosire e stimolare le giovani menti dei ragazzi.
Pubblicata il: 23/10/2018
Libriamoci 2018Domani 24 ottobre le porte di tutta la scuola, dall'infanzia alla primaria De Amicis fino ai due plessi della nostra scuola secondaria di primo grado Malaspina e Staffetti, si apriranno e si apriranno pure le pagine di centinaia di libri che le alunne e gli alunni porteranno con sé per un'ora di lettura libera.
E quando si dice libera, intendiamo proprio libera!
Chi vorrà potrà leggere sdraiato, a testa in giù, dall'inizio alla fine, ma anche dalla fine all'inizio, a diritto e a rovescio, dentro l'aula o nel corridoio, da solo o in compagnia, romanzi e fumetti, libelli e libroni, storie da sbellicarsi dalle risate o lacrimevolissime storie tristi.
Tutti potranno leggere tutto e in tutti i modi, insomma.
Quando siamo in compagnia di un buon libro, infatti, non si bada alla forma: perché non si bada alla forma, quando siamo in compagnia di un vero amico...
All'interno dell'iniziativa "Libriamoci!", organizzata dal MIUR, dal MiBACT e dal Centro per il Libro e la Lettura e giunta quest'anno alla sua quinta edizione, la nostra scuola ha scelto di dedicare un'ora della sua programmazione scolastica alla lettura per il piacere della lettura.
E allora... Buona lettura a tutti!

Pagine

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451