Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Informazioni utili e notizie dal plesso Malaspina

Scuola Secondaria di Primo Grado Malaspina
via Palestro 43 - 54100 - Massa MS

Tel.: +39 0585 42079 - Fax: +39 0585 812865 - e-mail: msic81800c@istruzione.it
Pubblicata il: 03/07/2018
Il bello dell'insegnamentoGli alunni e le alunne della Malaspina l'hanno sicuramente vista molte volte nelle aule della scuola e molti studenti e molte studentesse l'hanno avuta come preziosa assistente e collaboratrice quando occorreva recuperare qualche insufficienza, preparare gli argomenti del colloquio d'esame o ancora, appena arrivati in Italia, imparare le basi della lingua italiana.
Si tratta di una collaboratrice volontaria, già docente di lingua francese, che da molti anni affianca le professoresse e i professori della Malaspina in attività di potenziamento e di recupero nonché di inclusione degli alunni stranieri con difficoltà nella lingua italiana.
La professoressa Maria Antonietta Funghini ha così voluto ringraziare la dirigente e gli insegnanti in una breve lettera:
"Si è appena concluso un nuovo anno scolastico durante il quale, ancora una volta, ho potuto avere l'enorme piacere di dare il mio modesto contributo presso la scuola media "Moroello Malaspina" a supporto di alunni necessitanti di un lavoro individualizzato.
Considero questa possibilità un dono importante per il quale intendo esprimere il mio ringraziamento alla dirigente, ma soprattutto ai miei colleghi, per la loro disponibilità: competenti, dediti alla scuola, sensibili alle problematiche dei loro alunni, capaci di farmi sentire sempre a mio agio, sono la dimostrazione evidente di una scuola che mette tutta se stessa al servizio dei ragazzi."
Tutti gli insegnanti del plesso Malaspina non possono che contraccambiare, ringraziando la professoressa Funghini per tutto quello che ha fatto e che continua a fare per i suoi studenti - ma anche per i suoi giovani colleghi - con l'aiuto della sua preparazione, dei suoi consigli e del suo esempio.
Pubblicata il: 30/06/2018
Risultati Esame di StatoI tabelloni dei risultati finali dell’Esame di Stato saranno affissi presso le sedi Malaspina e Staffetti a partire dalle ore 14.00 di lunedì 2 luglio.
L’Attestato dell’Esame e le relative certificazioni delle competenze (anche Invalsi) potranno essere ritirati presso la Segreteria del plesso Staffetti a decorrere dal giorno mercoledì 4 luglio in orario di apertura al pubblico.
Pubblicata il: 25/06/2018
Comodato d'usoSi informano i genitori che anche per il prossimo anno scolastico è possibile fare domanda per usufruire dei libri in comodato d’uso. La domanda deve essere presentata entro il 30 giugno.
I genitori interessati dovranno allegato alla domanda una dichiarazione ISEE in corso di validità.
Il modulo e il regolamento sono disponibili presso la Segreteria o possono essere scaricati utilizzando i seguenti collegamenti:
Pubblicata il: 21/06/2018
HERstory per e-TwinningAnche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, le classi seconde delle sezioni A e B della Malaspina, coordinate dalle professoresse Angelica Arrighi, Lorenza Corsetti e Roberta Signorino sono state impegnate nell’attuazione di un progetto e-Twinning, ovvero il gemellaggio virtuale con alcune scuole europee.
Quest’anno il progetto ha coinvolto, oltre alla nostra scuola, l’Istituto Comprensivo Statale "Piazza Winckelmann" di Roma, la "Szkola Podstawowa" di Trzemeszo in Polonia e l’"OS Ivana Kukuljeva Sakcinskog" di Ivanec in Croazia.
Le ragazze e i ragazzi hanno lavorato insieme, da novembre a maggio, ad un progetto dal titolo “HERstory: remarkable women in our countries’ local and national history”.
Prendendo spunto dal libro “Storie della buonanotte per bambine ribelli”, fenomeno letterario degli ultimi anni, ogni scuola aveva il compito di scegliere alcune figure femminili particolarmente significative nella propria storia nazionale e locale e raccontare le loro storie in maniera creativa sulla piattaforma Twinspace, utilizzando webapp tra le quali Padlet, Storyboard, Adobe Spark, Voki e Google Slides. L’uso attivo delle nuove tecnologie e della lingua inglese ha fatto la differenza e ha contribuito ad ampliare questi confronti, dando agli alunni la possibilità di comunicare con i coetanei, interagendo anche nei forum su temi quali la scuola, gli hobby, lo sport e i gusti musicali.
La finalità del progetto, oltre a quella di incoraggiare l’interazione con scolaresche straniere, è stata lo sviluppo delle competenze chiave di cittadinanza e la sensibilizzazione delle studentesse e degli studenti ai temi delle pari opportunità, dell’inclusione e del rispetto della diversità in tutte le sue accezioni.
Una delle fasi più emozionanti è stata la realizzazione di un cortometraggio sulla vita di Bebe Vio, con l’amichevole collaborazione della Società Schermistica Massese. Alcune ragazze della classe II B si sono improvvisate sceneggiatrici, scenografe, costumiste, truccatrici e attrici e hanno rievocato, in lingua inglese, i momenti salienti della vita di questa grande campionessa.
Le ragazze e i ragazzi delle quattro scuole hanno inoltre svolto attività legate a giornate importanti quali la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne e la Festa della Donna. Per quest’ultima occasione i ragazzi hanno donato delle “mimose virtuali” alle compagne delle altre scuole partner, accompagnate da messaggi di auguri.
Un’altra attività è stata una gara per la creazione del logo del progetto, con la collaborazione del professor Ugo Carattini.
Gli alunni si sono dimostrati molto motivati e hanno lavorato anche oltre l’orario scolastico con entusiasmo per ultimare presentazioni, fumetti e video. La partecipazione attiva degli studenti e il coinvolgimento emotivo, assieme all'entusiasmo di entrare in contatto con compagni che vivono in paesi diversi, ha contribuito grandemente alla riuscita del progetto, grazie al quale i nostri allievi hanno potuto mettere in campo abilità e talenti che a volte è difficile far emergere con strumenti didattici e di verifica più tradizionali.
Confrontare con compagni di altre nazionalità abitudini, contesti, mentalità, preferenze e altro permette agli alunni non solo di scoprire nuove realtà e di accrescere le proprie conoscenze, ma li aiuta anche a comprendere meglio il proprio ambiente.
E così i nostri alunni sono stati orgogliosi di presentare ai coetanei europei le storie esemplari della scienziata premio Nobel Rita Levi Montalcini, della pedagogista Maria Montessori, delle imprenditrici Pertini, della giornalista Letizia Leviti e della ex studentessa della Malaspina, ora scienziata negli Usa, Anna Tenerani, di Adelina Guadagnucci, delle atlete Bebe Vio e Francesca Piccinini, mentre dalla Polonia e dalla Croazia arrivavano storie come quelle della scienziata Maria Sklodowska Curie, della regista Agnieszka Holland, della scrittrice Ivana Mazuranic e della sciatrice Janica Kostelic.
Il progetto si è concluso con una poesia dedicata alle donne liberamente e coralmente scritta da tutti gli alunni delle quattro scuole e con uno slide show che riassumeva in poche immagini l’importanza della donna nella società antica e moderna.
Nel mondo tormentato in cui viviamo, educare all’apertura, al rispetto e alla comprensione della diversità è sicuramente l’obiettivo più importante ed e-Twinning si è rivelato, ancora una volta, strumento fondamentale per il suo raggiungimento.
Grazie e-Twinning!
Pubblicata il: 10/06/2018
Giovedì scorso, per salutare la fine dell'anno scolastico, tutti gli studenti e tutte le studentesse delle classi prime e delle classi seconde del plesso Malaspina hanno accolto nel cortile interno della scuola i genitori, i nonni e le nonne suonando e cantando pezzi musicali imparati nel corso dell'anno scolastico e all'interno del Laboratorio di Musica Corale condotto dalle docenti Gabriella D'Onofrio e Daniela Sciutto.
Le classi prime si sono cimentate nell'esecuzione con il flauto di "Prendi la matita", "Sarà perché ti amo", "Samarcanda", "Verdi praterie", "Hard Rock" e "La mia banda suona il rock"; a seguire, le due classi della sezione C insieme hanno intonato "Il clown" prima di cedere il posto ai colleghi e alle colleghe delle classi seconde. Queste ultime hanno suonato insieme "Diana", "La notte" dei Modà, "O mama mama" e "Acqua azzurra acqua chiara". A questo punto le tre classi di lingua spagnola (II D, II E e II F) hanno cantato "Guantanamera", "Arroz con leche" e "Yo contigo", mentre le tre classi di lingua francese (II A, II B e II C) si sono esibite in "Vois sur ton chemin" a due voci e "Sur ma route". Per concludere, tutte le classi insieme hanno suonato "Another brick in the wall (part 2)".
Applausi per tutte le ragazze e tutti i ragazzi e complimenti in particolare a Francesco Umbri (II C) per l'assolo rap e a Stefan Bazie (III B) per l'accompagnamento con le percussioni.
Arrivederci a settembre!
Pubblicata il: 09/06/2018
Quarto Memorial JonathanBambini, bambine, maestre, ragazze, ragazzi, professoresse, professori, cappellini, sacche azzurre, bottiglie d'acqua, ghiaccioli, mele, succhi di frutta, panini con la nutella, focacce, musica e tante risate hanno riempito di suoni e di colori ieri mattina per alcune ore le due sponde del Frigido.
Nonostante le previsioni meteorologiche avverse, infatti, il sole ha accompagnato gli ottocento partecipanti alla quarta edizione del Memorial Jonathan, la passeggiata ludico-motoria lungo le sponde del Frigido che per il quarto anno consecutivo ha segnato simbolicamente la fine delle attività scolastiche regolari di tutte le scuole del nostro istituto: la scuola primaria De Amicis di Turano e le scuole secondarie di I grado Malaspina e Staffetti.
La dirigente scolastica Marilena Conti, i collaboratori della dirigente Giovanni Vullo e Gabriella Desiderio hanno salutato i ragazzi e le ragazze presenti e, al termine della passeggiata, hanno consegnato una targa ricordo alla famiglia di Jonathan, il nostro alunno che ci ha lasciato alcuni anni fa e che vogliamo ricordare con questa iniziativa.
Hanno collaborato per rendere indimenticabile questa giornata l'Agraria Cantarelli, Aldovardi Moto, Alimentari - Frutta e verdura Tazzini, il Conad del Cinquale, la Fonteviva, i Gelati Giuntoli di Montignoso, GF1, il McDonald's, il Panificio Cagetti, il Panificio di Canevara, il Panificio Celi Luigi di Cervara, il Panificio Lollo di San Carlo, il Panificio Pelliccia, il Panificio Pucciarelli e Musetti, la Tipografia Ceccotti.
Presente con uno stand anche l'associazione ACAT Massa-Montignoso. L'associazione è costituita da persone e famiglie che vivono il problema del consumo dell’alcol e che, tra le altre cose, inizierà con la nostra scuola un percorso di sensibilizzazione sul tema dell'alcolismo a partire dal prossimo anno scolastico.
Pubblicata il: 07/06/2018
Premio Ciro SicilianoCome ogni anno all'avvicinarsi della fine della scuola, arriva anche la festa di Sant'Antonio nella frazione di Forno. E il giorno della festa, il 13 giugno, da settant'anni è anche il giorno in cui si ricorda uno dei più terribili massacri avvenuti durante la seconda guerra mondiale nel territorio del nostro Comune.
Proprio per ricordare questo terribile evento, da 11 anni l'Associazione Eventi sul Frigido, con il patrocinio, tra gli altri, del Comune di Massa e grazie all'impegno della giornalista e scrittrice Angela Maria Fruzzetti, propone a tutte le scuole di Massa il premio intitolato alla memoria del Maresciallo dei Carabinieri Ciro Siciliano e ai valori di pace, giustizia, libertà e democrazia.
Proprio prendendo spunto da quelle parole, i ragazzi e le ragazze della classe II E del plesso Malaspina, guidati dal loro insegnante Federico Guidotti, hanno raccontato episodi grandi e piccoli nei quali oggi giovani come loro si sono sforzati di mettere in pratica quei valori che l'abitudine, a volte, consuma: un po' come l'aria, della cui importanza ci ricordiamo solamente quando inizia a mancare...
Accompagnati nella Sala della Resistenza del Palazzo Ducale di Massa dalla loro insegnante di storia Maria Lucia Cancellara, ieri mattina gli studenti e le studentesse della classe II E hanno partecipato alla cerimonia di premiazione e ascoltato la presentazione dell'organizzatrice dell'evento Angela Maria Fruzzetti, gli interventi delle autorità (tra cui il presidente della Provincia di Massa-Carrara Gianni Lorenzetti, il presidente del Consiglio Comunale di Massa Domenico Ceccotti, l'assessore all'Istruzione del Comune di Massa Silvana Sdoga), dei rappresentanti delle locali associazioni partigiane (il presidente dell’Anpi di Massa Dino Oliviero Bigini e la vicepresidente dell’Anpi di Montignoso Lucia del Giudice) e anche della figlia di Ciro Siciliano, la signora Paola Siciliano.
Grandissima è stata la gioia e la sorpresa quando è stato annunciato il nome del vincitore nella sezione componimenti: si trattava proprio della classe II E della Malaspina!
Tutti gli studenti hanno ricevuto una medaglia in ricordo della cerimonia, mentre alla scuola è andata una targa, alcuni libri per la biblioteca della scuola (tra cui una copia dell'ultimo libro in cui Angela Maria Fruzzetti con Sara Maria Strenta ha raccolto i testi prodotti dai vincitori delle ultime edizioni) e un premio in denaro che sarà utilizzato per potenziare l'offerta formativa della nostra scuola.
Complimenti ai giovani "scrittori" Francesca Bacci, Lisa Balloni, Matteo Bianchi, Alessio Bonuccelli, Thomas Caddeo, Iacopo Casani, Tommaso Casani, Aurora Ciuffi, Sofia Ciuffi, Dennis Dalle Luche, Carlo Dazzi, Lorenzo Faconti, Anna Fruzzetti, Migena Gega, Thomas Lacopo, Edoardo Lodovici, Luca Maccioni, Alice Michelucci, Maria Virginia Nicodemi, Matteo Palla e Daniele Ricci.
Pubblicata il: 07/06/2018
Escursionisti della Malaspina sul SumbraLunedì 4 giugno le classi II C e III E del plesso Malaspina, accompagnate dagli insegnanti Paola Biagioni, Maria Riccarda Panighini e Pierandrea Poma, con la preziosa collaborazione del professor Angelo Gatti, guida d'eccezione ed esperto conoscitore delle nostre montagne, sono salite sul Monte Sumbra come degli esperti escursionisti. La gita è stata organizzata come momento conclusivo, per le due classi, di un percorso durato tutto l'anno scolastico, che ha visto protagonista il professor Gatti con il suo progetto di latino ed evoluzione della lingua che ha compreso anche momenti rivolti alla conoscenza del nostro territorio, dei fiori e delle piante endemiche, con i loro nomi scientifici, perlopiù in lingua latina.
Dopo il tragitto in pullman Massa-Careggine, con il simpatico Marco alla guida, i ragazzi, zainetto in spalla, sono partiti dalla maestà del Tribbio a 1157 metri slm e hanno proseguito attraverso un magnifico bosco di faggi, fra sentieri e strada sterrata. Raggiunta la zona denominata “I Tavoloni” gli studenti hanno continuato il loro percorso prima attraverso un sentiero roccioso e poi all'interno di un invitante e ombroso boschetto. Dall'intaglio naturale, lo spettacolo è mozzafiato. Verso valle si è potuto osservare il Fosso dell'Anguillara e, in avanti, il Freddone, il Corchia e le Panie. Andando ancora avanti, si è aperto un altro scorcio grandioso: il lago di Vagli e Campocatino sul versante della Garfagnana; in lontananza la Tambura, il Pisanino e, verso il mare, il bosco del Fato Nero. Moltissime fioriture sono state oggetto di osservazione da parte dei ragazzi, con l'affascinante arricchimento delle leggende a loro legate, ad opera del preparatissimo professor Gatti. Fra tutte ricordiamo la sassigrafa lingulata, la piccola genziana nivalis, l'arabis alpina, la pinguicola, la primula auricola, la globularia incanescens, le orchidee selvagge e l'anemone nemurosa, simbolo vegetale del parco delle Apuane.
Dopo un po' di meritato riposo, gli studenti e gli insegnanti, hanno percorso in discesa lo stesso tragitto e, nella parte finale, quando ha iniziato improvvisamente a piovere, equipaggiati con k-way, cappellini e ombrellini, tutti hanno velocemente raggiunto il pullman, fra l'euforia generale che l'improvviso cambiamento climatico ha generato. Dopo una breve sosta a Seravezza, tutti a casa con il souvenir più bello: le immagini di un panorama unico e spettacolare impresso in maniera indelebile nella memoria.
Pubblicata il: 06/06/2018
DELF Malaspina-Staffetti 2018È una vera e propria sfida quella che gli alunni della Malaspina-Staffetti hanno affrontato mercoledì 9 Maggio 2018.
Forti della loro preparazione, frutto del lavoro compiuto nel corso dell’anno scolastico sotto la guida delle docenti Federica Bigarani e Paola Cagetti, si sono recati presso il Liceo Linguistico “Maria Montessori” di Marina di Carrara, per sostenere l’esame per il conseguimento di una delle due certificazioni linguistiche che il nostro Istituto, oltre a quella di lingua inglese, offre: il DELF. Il Diplôme d'études en langue française, livello A2 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue, è rilasciato dal Ministère de l’Éducation Nationale e sottoposto all’autorità di una specifica Commissione nazionale presso il CIEP, Centre International d’Études Pédagogiques; anche quest’anno, come ormai è consuetudine, i ragazzi e le ragazze delle classi terze si sono cimentati nelle prove di compréhension orale, production orale, compréhension écrite e production écrite che li hanno impegnati per l’intera giornata.
Nell’unica data prevista, seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dall’Alliance française di Carrara che ha provveduto all’organizzazione, si sono dati appuntamento con i coetanei della nostra provincia, per mettere in campo e misurare la loro competenza comunicativa in tutte le sue componenti: la competenza linguistica, quella sociolinguistica e quella socio-pragmatica.
Grazie ad una forte motivazione, all’orgoglio e alla consapevolezza di condividere la stessa passione, l’amore per la lingua francese, appunto, hanno saputo vivere e superare brillantemente quest’esperienza, il cui ricordo, come loro stessi hanno affermato, rimarrà per sempre nei loro cuori.
Ecco l’elenco dei 35 partecipanti, tutti laureatisi provetti francesisti, con i quali ci congratuliamo: Gabriele Alberti, Giacomo Alvino, Elena Battolla, Clara Bertuccelli, Maria Chiara Bettarini, Filippo Betti, Iacopo Biagi, Carlo Biancardi, Rebecca Biba, Susanna Bondielli, Gianmaria Consigli, Rachele Della Maggesa, Maria Giulia Ene, Niccolò Farneti, Nicola Fruzzetti, Tina Lari, Maria Teresa Lenzoni, Elena Lippi, Maddalena Loccori, Serena Mangini, Filippo Maria Martini, Gabriele Massa, Tommaso Nicolesi, Alexandr Pak, Anna Francesca Panesi, Camilla Petragnani, Francesca Precup, Nina Russo Fiorillo, Rachele Sbrana, Simone Scuzzarella, Martina Tarabella, Lorenzo Tognetti, Samuele Tommasiello, Camilla Vigliar e Andrea Zoppi.
Félicitations à vous tous!
Pubblicata il: 03/06/2018
La II D con la rappresentanza del Coordinamento Donne della Spi-CGILSi è svolta giovedì scorso presso l’Aula Magna del plesso Malaspina la premiazione della classe II D da parte del Coordinamento Donne dello Spi-CGIL di Massa Carrara per la partecipazione al concorso regionale “Educare al rispetto contro tutte le violenze” con l’elaborato “La Donna attraverso i secoli: pregiudizi, condizione, conquiste”. Le alunne e gli alunni della classe II D hanno ideato un percorso che dall’età medievale attraverso i secoli ha illustrato i mutamenti intervenuti nella condizione della donna e nella concezione della sua persona deducibile da alcuni testi letterari e documenti reperiti attraverso ricerche originali di gruppo sulla rete e sui testi scolastici.
Le rappresentanti del Coordinamento Donne Graziella Tornaboni, Meri Almarcegui, Dea Damasseno e Pina Menchini hanno espresso grande soddisfazione per l’esposizione del lavoro svolta dai ragazzi che le ha commosse e per la cooperazione dimostrata dagli alunni nell’elaborazione del progetto, sostenendo che era precisamente questo lo scopo che si prefiggevano di raggiungere con il loro concorso.
Per questo lavoro il Coordinamento Donne ha assegnato alla scuola un premio in denaro che verrà utilizzato per il potenziamento dell'offerta formativa della scuola.
Oltre alla professoressa Carmen Menchini, curatrice del progetto, ha presenziato alla cerimonia anche il vicepreside professor Giovanni Vullo.
Pubblicata il: 02/06/2018
Campioni regionali di nuotoIeri mattina al Palazzo Ducale di Massa si è svolta la I edizione del "Premio M.I.U.R. Sport Award Massa Carrara", in occasione della quale il nostro Istituto è stato premiato tra le migliori scuole dell'ambito provinciale per i risultati sportivi conseguiti durante quest'anno scolastico ai campionati studenteschi: vittoria provinciale alla corsa campestre e partecipazione alla fase regionale; vittoria provinciale e vittoria regionale ai campionati di nuoto; secondi classificati ai campionati provinciali di basket; vittoria ai campionati provinciali di calcio a 5; vittoria provinciale nella pallavolo cadetti e cadette; terzo posto provinciale alla Gymnaestrada.
Alla manifestazione hanno partecipato, oltre a molti sportivi del territorio, anche le istituzioni della provincia, come la Dirigente dell'Ambito territoriale di Lucca e Massa-Carrara, dottoressa Donatella Buonriposi, il Presidente della Provincia di Massa-Carrara Gianni Lorenzetti e il Sindaco di Massa Alessandro Volpi; molto applaudito è stato il videomessaggio inviato per l'occasione dall'atleta Sara Simeoni.
Accompagnati dalla Dirigente Scolastica Marilena Conti, dai professori Giovanni Vullo e Gabriella Desiderio, collaboratori della Dirigente Scolastica per il plesso Malaspina e per il plesso Staffetti, e dalla professoressa Francesca Tonelli, referente del dipartimento di Scienze Motorie e Sportive dell'Istituto, una delegazione dei nostri studenti ha ricevuto gli applausi dei presenti, gli attestati del MIUR e i complimenti della Dirigente.
Pubblicata il: 01/06/2018
"A porte aperte" alla MalaspinaVi siete mai chiesti da dove proviene la maglia dei vostri desideri? e il pallone di cuoio dei mondiali? Guardandoci bene tra di noi, siamo poi così sicuri di essere tutti uguali?
Queste sono alcune delle domande a cui le alunni e gli alunni delle classi II C, II E e II F del plesso Malaspina con la professoressa Maria Lucia Cancellara e le due esperte dello SPRAR di Pisa, la dottoressa Rachele Imperio e Caterina Zaccara, hanno cercato di rispondere durante la seconda edizione del progetto "A porte aperte".
Partendo sempre dal tema dell'immigrazione, quest'anno le classi hanno lavorato sulla Carta dell'Infanzia e sui diritti negati, sul percorso dei prodotti dal seme alla vendita, sul tema della diversità come costante comune in ogni società e come fonte di ricchezza; il tutto è stato affrontato attraverso attività laboratoriali sulla musica e i giochi del mondo. Il progetto si è concluso lunedì scorso con una giornata di festa in cui tutti gli studenti e tutte le studentesse partecipanti si sono confrontati, hanno giocato e fatto merenda insieme: un'occasione per sviluppare competenze sociali e civiche e per divertirsi insieme.
Pubblicata il: 31/05/2018
Cinema alla MalaspinaAnche quest’anno le alunne e gli alunni del Laboratorio di Cinema della Malaspina hanno partecipato alla manifestazione "Una storia per un film" promossa dall’associazione Gruppo Cineamatori delle Apuane e svoltasi giovedì 24 maggio presso il Cinema "Garibaldi" di Carrara. Il cortometraggio realizzato dalla nostra scuola si intitola "Fino a ieri" ed è una storia apocalittica liberamente ispirata al romanzo “Anna” di Niccolò Ammaniti. Nel film sogno e realtà si fondono nei pensieri di Andrea, il protagonista, che sembra l’unico in grado di cogliere i segnali di un’imminente catastrofe, tra minacce nucleari, disastri ambientali e piccoli drammi quotidiani.
Il lavoro è stato svolto nell’ambito del progetto “Officina della Comunicazione” del Liceo Classico "Rossi" di Massa che è stato curato dalla professoressa Rosaria Bonotti e che ha visto il liceo classico, il liceo scientifico "Fermi" e i due plessi della nostra scuola secondaria di I grado riflettere sul tema dell’Apocalisse.
Con la professoressa Lorenza Corsetti e in collaborazione con Lorenzo Caravello dell’associazione Gruppo Cineamatori delle Apuane, alunni e alunne delle classi I A, II A e III A del plesso Malaspina hanno seguito tutte le fasi di produzione del film dalla sceneggiatura al montaggio e ne sono stati essi stessi interpreti insieme ai loro professori e ad alcuni genitori.
Il cortometraggio è stato accolto dal pubblico in sala con molti applausi, insieme ad altri filmati realizzati sia da scuole del nostro territorio, sia da registi professionisti come Alessandro Grande, autore del cortometraggio “Bismillah”, vincitore del premio “David di Donatello”.
Pubblicata il: 30/05/2018
A Teatro con la MalaspinaÈ andato in scena ieri sera al Teatro dei Servi per i genitori (dopo le anteprime della mattina per gli alunni della scuola) lo spettacolo teatrale ideato e diretto da Alberto Nicolai con le professoresse Paola Biagioni e Bianca Maria Ferrari all'interno del Laboratorio Teatrale della Malaspina.
Come tutti gli anni questa rappresentazione si è inserita nella rassegna di spettacoli teatrali scolastici “La classe va in scena” patrocinata dal Comune di Massa.
Finalmente svelato il mistero della trama: vari personaggi della storia e della letteratura (dal Mr. Hyde di Stevenson a Cleopatra, da Didone al Rosso Malpelo di Verga, dallo shakespeariano Riccardo III a Rasputin, da Agamennone al tolkieniano Gollum, da Lady Macbeth alla Regina di Cuori di Lewis Carroll, fino alla Annie Wilkes di "Misery non deve morire" - solo per citarne alcuni) si trovano insieme in una stazione ferroviaria in attesa del treno e presto, pensando di aver messo finalmente a tacere quella che credono la loro dittatoriale "voce narrante", scoprono l'ebbrezza di poter finalmente abbandonare il proprio eterno ruolo e di lasciarsi andare alle proprie passioni. Ma la voce non era la voce narrante, la libertà era un'illusione e alla fine a tutti toccherà tornare a recitare il ruolo consueto.
“Cercando l’alba dentro l’imbrunire” è stato interpretato da: Laura Benedini, Giulia Bertuccelli, Giulia Bignotti, Sofia Bondielli, Sofia Emma Ciuffi, Tommaso Della Bona, Cosimo Di Filippo, Anna Fruzzetti, Martina Iacopetti, Sofia Ingegneri, Riccardo Loffredo, Gabriele Massa, Gaia  Meccheri, Anna Chiara Niccoli, Sara Pardini, Anna Laura Parenti, Anna Regina, Virginia Sancin, Pietro Tabbì, Alice Tarantola, Lorenzo Tognetti e Samuele Tommasiello.
Pubblicata il: 29/05/2018
I campioni provinciali di pallavolo!Le due squadre femminili (categoria cadette) e le due squadre maschili (categoria cadetti) stamani alla finalissima del Campionato Provinciale Studentesco di Pallavolo al Palazzetto dello Sport di Pontremoli hanno confermato la loro bravura vincendo tutti i set di gioco e confermandosi ancora una volta campioni provinciali di pallavolo!
Le squadre femminili del nostro istituto, composte da Viola Andreazzoli, Elena Battolla, Lucrezia Dalessandri, Alessia Fini, Emma Gianfranceschi, Camilla Giusti, Caterina Guadagni, Francesca Leka, Maddalena Loccori, Sofia Righetti, Alice Romano e Anna Tognarelli, hanno battuto l'Istituto Comprensivo "Ferrari" di Pontremoli, primi classificati nell'ambito della Lunigiana per la categoria cadette.
Le squadre maschili, composte da Carlo Biancardi, Filippo Ceccarelli, Gianmaria Consigli, Matteo Del Mancino, Nicola Fruzzetti, Stefano Manfredi, Andrea Pianti, Thomas Pucci, Stefano Ratti, Niccolò Spediacci, Riccardo Zanelli e Filippo Torre, hanno superato l'Istituto Comprensivo "Moratti" di Fivizzano, primi classificati nell'ambito Lunigiana nella categoria cadetti, aggiudicandosi le medaglie d'oro e concludendo con una finale con il botto questo campionato.
Hanno accompagnato le studentesse e gli studenti della Malaspina-Staffetti gli insegnanti Francesca Tonelli e Alessandro Vitaloni.
Pubblicata il: 25/05/2018
La Malaspina-Staffetti ai provinciali di GymnaestradaGli alunni Aurora Arcolini, Benedetta Bertoneri, Lorenzo Bertuccelli, Laura Bresciani, Nicole Celi, Agnese Ciofi, Elena Del Freo, Giorgia Francini, Sara Freni, Giulia Germelli, Linda Gurraj, Arianna Lazzini, Julia Manfredi, Aurora Nari, Sophie Pardini, Nycole Peres Fabbri, Azzurra Sergiampietri, Elena Torre e Giulia Vergellito ieri mattina si sono esibiti in un clima di festa ed aggregazione tipico della Gymnaestrada presso il Campo Scuola di Massa davanti a un pubblico incuriosito.
Con una produzione artistica interdisciplinare diretta dalla professoressa Francesca Tonelli, tecnico FGI, gli alunni della Malaspina-Staffetti hanno ideato una coreografia di ginnastica e danza attraverso l’attività Gym Dance Fusion condotta all'interno del Centro Sportivo Studentesco d'Istituto. Il pezzo è stato arricchito dall’uso di strumenti musicali occasionali (come bastoncini di legno e barattoli) approvati dalle professoresse di musica Maria Rosaria Ferri e Annarita Galleni. A completare la scenografia hanno poi contribuito le sedici splendide tele realizzate dagli alunni Gabriele Baldini, Selene Baldini, Alessio Del Freo, Lorenzo Della Bona, Giada Ianuale, Mattia Menchini, Filippo Piccinini, Matilda Ricci, Michele Ricci e Domenico Vianello con la professoressa Barbara Borghini nell’ambito del progetto "Oro": i quadri, composti tra loro come un puzzle, hanno dato vita alla riproduzione del ritratto di Adele Bloch-Bauer di Gustav Klimt.
La Gymnaestrada è un'attività ad alto valore inclusivo: tutti coloro che avevano partecipato alla fase d’istituto, infatti, hanno poi partecipato alla fase provinciale, a prescindere dalla sezione e dal plesso di appartenenza, rispettando così l’etica della manifestazione, che è quella dell'apertura. Tutti si sono potuti esprimere liberamente attraverso la propria corporeità e fantasia motoria in virtù delle nuove tecniche e dei contenuti stilistici appresi non solo grazie alle professoresse del plesso Staffetti Francesca Tonelli e Anna Barone, ma anche per merito della preziosa collaborazione del tecnico FIDS Simone Da Prato, noto esponente nel mondo della danza e formatore nazionale FIPD (Ente Italiano Tecnici della Danza), che ci ha omaggiato della propria esperienza professionale con alcuni incontri, durante i quali nuove competenze sono state trasferite ai nostri ragazzi.
Durante la prova sono stati utilizzati tre brani musicali dallo stile differente mixati tra loro. La prova è stata di grande impatto visivo, grazie anche alle maglie bianche dipinte a mano proprio con il colore dell'oro. L'esibizione ha decisamente convinto la giuria - composta, oltre che dal pubblico, da rappresentanti nel campo delle arti - che ha decretato un meritatissimo terzo posto provinciale per la nostra squadra!
Pubblicata il: 24/05/2018
La copertina dell'ultimo numero della «Gazzetta»Sta per arrivare in tutte le classi della Malaspina e della Staffetti il nuovo numero de «La Gazzetta dell'Aula».
Quest'anno sono state ben nove le classi seconde che hanno aderito al progetto "Il quotidiano in classe". Dopo aver seguito le lezioni del giornalista Alberto Sacchetti, gli studenti e le studentesse delle classi II A, II B, II C, II E e II F della Malaspina e delle classi II A, II D, II E e II F della Staffetti hanno elaborato, sotto la guida dei loro insegnanti di italiano, alcuni articoli che hanno arricchito l'edizione 2017/2018 del giornalino della nostra scuola con interviste, inchieste, resoconti e ricerche sugli argomenti più disparati. E quindi nelle ventiquattro pagine che compongono il giornalino si potranno leggere sondaggi e inchieste sui social network o sulle droghe, relazioni di viaggi in Francia e a Roma, ricerche sulla storia locale o sulla scuola del passato e interviste a scienziati, medici, cineamatori e maestri di karate, ma anche a personaggi illustri del passato.
Le pagine redazionali, invece, sono state curate anche quest'anno dai ragazzi e dalle ragazze del Laboratorio di Giornalismo della Malaspina, guidato dal giornalista Alberto Sacchetti e dal professor Federico Guidotti. I giovani redattori hanno inserito notizie dalla scuola, premi guadagnati e vittorie sportive che completano così le informazioni della nostra «Gazzetta».
Un grazie a tutte le insegnanti di lettere che hanno collaborato alla stesura del giornalino: Angelica Arrighi, Paola Barattini, Elena Belligi, Paola Biagioni, Lorenza Corsetti, Carmen Menchini, Elisabetta Parlatore ed Elisabetta Tonini.
Chi non può aspettare l'edizione cartacea, può sfogliare qui la versione digitale.
Pubblicata il: 23/05/2018
La Malaspina a teatroLavori in corso nel Laboratorio Teatrale della Malaspina: ultimi ritocchi, infatti, con l’esperto Alberto Nicolai al nuovo spettacolo che le ragazze e i ragazzi della Malaspina porteranno in scena martedì 29 maggio nelle due rappresentazioni mattutine delle 9.30 e delle 11.00 e in quella serale delle 21.15 presso il Teatro dei Servi nel contesto della rassegna teatrale “La Classe va in scena” del Comune di Massa.
Il laboratorio guidato da Alberto Nicolai con le professoresse Bianca Maria Ferrari e Paola Biagioni non metterà in scena un’opera del repertorio tradizionale, ma ha cercato con tutti i partecipanti un tema originale, su cui gli studenti e le studentesse tutti insieme hanno poi elaborato una trama e un copione originali. L’unico vincolo è stato il riferimento all’Apocalisse che quest’anno costituisce il tema di riflessione del progetto didattico elaborato dal Liceo Classico “Rossi”, dal Liceo Scientifico “Fermi” e dalle Scuole Secondarie della Malaspina-Staffetti dopo i riscontri positivi ottenuti lo scorso anno da Utopia’70.
Bocche cucite da parte delle attrici e degli attori sul copione di quest’anno, ma qualcosa è trapelato lo stesso. Una domanda, infatti, è stata rivolta spesso dai ragazzi e dalle ragazze del laboratorio ai docenti di lettere della nostra scuola: «Prof, mi scusi: mi potrebbe indicare un “cattivo” della letteratura?»
Che cosa staranno preparando le nostre studentesse e i nostri studenti nell’aula magna della Malaspina?
La risposta martedì prossimo... “Cercando l'alba dentro l’imbrunire”.
(La locandina e la brochure sono state elaborate a cura degli studenti Matteo Nemec, Greta Ofretti, Rachele Paiardi e Ilaria Scarpellini del Liceo Scientifico “Enrico Fermi”)
Pubblicata il: 22/05/2018
Campioni di nuoto!Accompagnati dalla professoressa Francesca Tonelli, i cadetti della Malaspina-Staffetti hanno conquistato oggi a Lucca, nel corso dei giochi regionali studenteschi, l'oro nella staffetta e hanno portato così nella nostra provincia il titolo di Campioni regionali di nuoto. Ai blocchi di partenza gli alunni Marco Galvani, Davide Sartori, Nicola Sartori e Riccardo Zanelli, tutti medagliati.
Primo posto assoluto anche nello stile libero 50 metri per Riccardo Zanelli, che si aggiudica così nella stessa giornata una seconda medaglia d'oro.
Infine un meritatissimo secondo posto, sempre nello stile libero 50 metri, per l'alunna individualista Rebecca Gabrielli.
I giovani atleti protagonisti di questa bella impresa sportiva saranno premiati anche in occasione della I edizione del "Premio M.I.U.R. Sport Award Massa Carrara" che si svolgerà venerdì 1° giugno presso il Palazzo Ducale di Massa.
Pubblicata il: 13/05/2018
La Malaspina a Verona!Da mercoledì 9 a venerdì 11 maggio le classi II C e II F del plesso Malaspina, accompagnate dai professori Paola Biagioni, Maria Lucia Cancellara, Gabriella D’Onofrio e Pierandrea Poma, hanno trascorso tre giorni immersi nelle bellezze culturali e naturalistiche fra Veneto e Lombardia.
Il primo giorno tappa a Bussolengo al parco “Natura Viva”, dove i ragazzi hanno effettuato, all’interno del sito faunistico, in una splendida giornata di sole, un percorso pedonale, che si divide nei cinque continenti, ammirando molte specie animali da tutto il mondo. Fra gli altri: scimpanzé, suricati, bertucce, ippopotami e rinoceronti bianchi nei sentieri d’Africa; emù, casuari e kea in quelli dell’Oceania; panda rosso, cammello e gru della Manciuria nei sentieri asiatici; scimmia scoiattolo, ocelot e oca di Magellano in quelli americani; lupo, gufo reale e civetta delle nevi in quelli europei.
Interessantissimi sono risultati inoltre sia la serra tropicale, perché ci si immerge in una foresta pluviale in miniatura in cui si trovano uccelli variopinti e caimani, sia il rettilario, dove sono ospitate diverse specie di serpenti, sauri, tartarughe, pesci e piccoli mammiferi.
Camminando tra la natura, i ragazzi hanno poi attraversato la fattoria e il parco “delle estinzioni”, dove si possono ammirare a grandezza naturale, riproduzioni di animali del passato ma anche alcune testuggini di oggi.
Dopo uno spuntino ristoratore, il gruppo ha fatto l’esperienza dello zoo-safari a bordo del pullman, guidato da Riccardo, e, con le preziosissime informazioni della guida Vittoria, ha osservato gli animali della savana africana.
Fra struzzi, antilopi, buoi dei Vatussi, zebre, asini somali, iene maculate, leoni, ghepardi, gru, giraffe e altri animali, i ragazzi hanno “conosciuto” Benno, il rinoceronte che non ama la compagnia delle femmine della sua specie, la famiglia dei potamoceri (maiali selvatici) composta da Aldo, Clara e Shani e i lemuri catta bianchi e neri, con Regina Grace e sua figlia.
Le classi hanno scoperto inoltre che il corno del rinoceronte è fatto di cheratina, la stessa sostanza dei nostri capelli e delle nostre unghie; che la lingua della giraffa è lunga circa 50 centimetri ed è blu perché ricca di melanina; che un asino somalo è più intelligente di un cavallo perché il cavallo di fronte al pericolo scappa velocemente senza pensare, l’asino invece pensa dove mettere le zampe e poi agisce; che la iena “ride” quando ha paura, e che il ghepardo raggiunge i 100 km orari in tre secondi, ed è il mammifero più veloce, mentre l’animale più veloce in assoluto è il falco pellegrino.
Dopo la visita della splendida cittadina di Lazise sul Garda e una passeggiata sul lungolago, il gruppo ha raggiunto Negrar di Verona e l’Hotel San Vito, dove è stato accolto dalla gentilissima signora Luciana e dalla sua famiglia.
Il secondo giorno tutti a Verona, dove, guidati dall’instancabile signora Carla, le classi hanno visitato la Basilica di San Zeno e il forte di San Leonardo, trasformato in santuario negli anni Cinquanta; la splendida struttura domina Verona dall’alto e qui il panorama è veramente mozzafiato.
Nel pomeriggio, dopo una tappa al McDonald per fare il pieno di proteine e carboidrati, il gruppo si è incontrato nuovamente con Carla per la visita del bellissimo centro storico della città, dichiarato patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Esso presenta un’architettura e una struttura urbana molto affascinante e romantica, con i suoi ponti sul fiume Adige, i meravigliosi palazzi e le piazze brulicanti di persone.
I ragazzi hanno ammirato piazza Bra, porta Borsari, piazza delle Erbe, Torre dei Lamberti, che con i suoi 84 metri è la più alta della città, le arche Scaligere, la spettacolare Arena e la casa di Giulietta, fra leggenda e storia, per sognare un amore senza tempo.
Dopo le immancabili foto dal balcone e davanti alla statua di Giulietta, i ragazzi hanno curiosato fra le bancarelle di piazza delle Erbe e comprato alcuni ricordi del viaggio. La sera, dopo cena, i professori hanno organizzato un torneo di biliardino, con squadre miste, al quale i ragazzi hanno partecipato con grande entusiasmo.
Il terzo giorno il gruppo è partito per Sirmione e ha effettuato un giro spettacolare in battello, sulla costa meridionale del lago di Garda, accompagnato dal simpaticissimo Franco. Successivamente ha visitato le cosiddette “grotte di Catullo” insieme alla preparatissima Sara, che ha spiegato che in realtà si tratta dei resti di una villa romana, l’esempio più grandioso di edificio privato di carattere signorile di tutta l’Italia settentrionale. Nel Rinascimento il nome di “grotte” o “caverne” fu usato per strutture crollate, ricoperte di vegetazione, entro le quali si penetrava come in cavità naturali. La tradizione ha identificato questo complesso come la villa di famiglia di Catullo, il poeta latino morto nel 54 a.C.
In base alla testimonianza dei suoi versi è certo che egli avesse a Sirmione una residenza, ma non è certo che fosse proprio in questa zona.
Dalla splendida posizione panoramica i ragazzi hanno potuto ammirare un paesaggio unico, e scattare alcune foto ricordo.
Durante la pausa pranzo sulla “Spiaggia delle bionde”, finalmente i ragazzi hanno goduto di un po' di relax, di qualche chiacchiera e alcuni tiri con la palla, immergendo le gambe nelle dolci acque del lago.
Nel pomeriggio le classi hanno visitato la rocca degli Scaligeri, scattato delle foto ricordo sul punto più alto del torrione e, dopo una breve visita della cittadina e un buon gelato ristoratore, sono ripartite per Massa con il ricordo di luoghi magici e con la consapevolezza che qui, come in moltissime altre parti d’Italia, ogni epoca ha lasciato un segno indelebile.

Pagine

Sito realizzato da Nadia Caprotti nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Il sito utilizza alcune clipart del Florida Center for Instructional Technology, College of Education, University of South Florida (rilasciate sotto la Free Classroom License) e clipart del progetto OpenClipart.

CODICE MECCANOGRAFICO MSIC81800C - PARTITA IVA 92018270451